Covid, Iva Zanicchi: "A casa grazie agli eroi che ci curano"

Lombardia

Queste le sue parole: "Bisogna sempre fare attenzione. Speriamo che la gente lo capisca. Poi, lotteremo per rinascere"

Due giorni fa Iva Zanicchi è tornata a casa dall’ospedale di Vimercate, dov’è stata curata di Covid-19 per una settimana: "Ho fatto il tampone ieri, sono negativa", dice al telefono a La Stampa. "Il virus è entrato in casa e ci ha infettati tutti. Ha presenti quei raduni familiari dai quali viene raccomandato di tenersi lontani? Bene, abbiamo fatto un raduno familiare, per la cresima del nipote di mia sorella. Per primi sono stati male mia figlia con mio genero, dopo due giorni eravamo tutti malati. Il mio compagno è forte e ha superato abbastanza bene, ora sono preoccupata per mio fratello, ancora ricoverato, che è cardiopatico. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - LA SITUAZIONE A MILANO - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

"Grazie agli eroi che ci curano"

"Bisogna sempre fare attenzione. Speriamo che la gente lo capisca. Poi, lotteremo per rinascere. Grazie a medici e infermieri che lavorano come dei matti, pesantemente bardati dentro un caldo da morire. Non riescono quasi a camminare, non possono andare in bagno perché ci metterebbero un secolo a togliersi le protezioni, quindi non mangiano e non bevono", ha aggiunto Iva Zanicchi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24