Cadavere nell'Adda, genitori di Hafsa hanno riconosciuto il corpo

Lombardia

Il riconoscimento è stato effettuato dai genitori in obitorio. Poco prima rilievi tecnico scientifici della Polizia di Stato erano già giunti alle identiche conclusioni

Il corpo rinvenuto ieri mattina nell’Adda è quello di Hafsa Ben Daoud, la 15enne marocchina inghiottita dal fiume l'1 settembre. Il riconoscimento è stato effettuato dai genitori in obitorio. Poco prima i rilievi tecnico scientifici della Polizia di Stato erano già giunti alle identiche conclusioni. Dal giorno della scomparsa della 15enne, il primo settembre, il padre l'ha cercata quasi tutti i giorni immergendosi nel fiume. Il corpo è emerso ieri 500 metri verso Morbegno, dopo il ponte di San Pietro a Berbenno (Sondrio), all'altezza del bar-pasticceria Libera.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24