Coronavirus Lombardia, direttore del Niguarda: "Stiamo tornando alla normalità"

Lombardia

Così Marco Bosio: "Nei mesi dell'emergenza Covid l'ospedale Niguarda ha trattato più di 1.200 pazienti, attivato 96 posti letto di terapia intensiva, pur mantenendo attive strutture di eccellenza". In regione oggi si registrano 21 nuovi decessi

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

"Si stanno riassestando i flussi al pronto soccorso. All'epoca dell'emergenza Covid-19 erano quasi tutti relativi al virus. Ora, che stiamo tornando progressivamente alla normalità, ci ritroviamo a fronteggiare ogni tipo di patologia". Lo ha detto il direttore generale dell'Ospedale Niguarda di Milano, Marco Bosio.

Oggi in regione si registrano 98 nuovi casi e 21 decessi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:28 - Sindaco Sala: “Disponibile a indebitare Comune per non tagliare servizi”

"Milano ha un buco di bilancio attorno ai 500 milioni, il governo ha promesso prima 3 miliardi, poi altri 3 miliardi e mi pare stia ragionando su un ulteriore aiuto. Ma noi oggi non sappiamo quando arriveranno e quale sarà la quota parte per Milano". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando del buco nel bilancio del Comune dovuto alla crisi del Covid. "Io sarei disponibile anche a indebitarci per non tagliare i servizi perché i conti di Milano lo permettono ma questo adesso non è ammesso - ha aggiunto -. È una lunga discussione che spero si risolva in fretta". In merito al buco di 300 milioni nel trasporto pubblico e all'appello dell'assessore alla Mobilità, Marco Granelli, alla Regione Lombardia di "fare la sua parte", Sala ha confermato che "assolutamente si la Regione deve fare la sua parte".

19:25 - Sala: “Problema accoglienza 30mila bimbi di nidi e materne”

A Milano "vedo un grande problema su nidi e materne, nasce dal fatto che non essendo facile il distanziamento ad oggi tecnicamente non potremmo accogliere più o meno 30 mila bambini e bambine come Comune”. È l'allarme lanciato per settembre dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell'inaugurazione del Centro Donna del Municipio 3. "Ed è un problema perché abbiamo delle liste di attesa che abbiamo già verificato ma non riusciamo a confermare lo spazio - ha concluso -. Sono molto preoccupato per nidi e materne, a seguire per le primarie e secondarie, sull'università la situazione sembra instradata”.

17:15 - In Lombardia 98 nuovi positivi e 21 vittime

Sono 98 i nuovi casi positivi al coronavirus oggi in Lombardia e 21 le vittime. Un numero in forte rialzo rispetto ai giorni scorsi ma, viene sottolineato che si tratta di aggiornamenti "riferibili alla tempistica con cui le anagrafi comunali e gli ospedali comunicano tali dati".

16:33 - Fontana: “Contagi a Mantova sono sotto controllo”

Sul numero di nuovi contagiati da Coronavirus cresciuto negli ultimi giorni nel Mantovano "non sono preoccupato, perché credo di poter dire con tranquillizzante sicurezza che è stato posto in essere un tamponamento di tutti i contatti diretti delle persone che sono state individuate come positive state poste in essere tutte le iniziative necessarie ". Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell'incontro all'Università Statale di Milano con il ministro Gaetano Manfredi e i rettori lombardi. "La situazione - ha concluso - è assolutamente sotto controllo con gli isolamenti di quelli che sono risultati positivi”.

15:37 - Dal Comune di Milano piano rate per 972 affittuari 

Il Comune di Milano ha messo in campo un piano di rateizzazione per gli affitti dei locali e negozi di sua proprietà relativi al periodo dell'emergenza Covid. La misura prevede la dilazione dei pagamenti ai 972 affittuari per il periodo marzo-settembre 2020 che prenderà il via il 30 settembre, data in cui scadono i termini per il pagamento dei canoni dei due trimestri sospesi per via dell'emergenza Covid-19. 

15:13 - Al Trivulzio aumentiamo le visite ad anziani 

Aumentano le visite dei familiari agli anziani ospiti del Pio Albergo Trivulzio di Milano, che lo scorso 22 giugno ha riaperto le porte ai parenti, con ingressi scaglionati e una serie di regole per la sicurezza, dopo oltre tre mesi di blocco per l'emergenza Covid. Vengono portate "a 20 le visite giornaliere dei familiari del Pat", una delle strutture del Trivulzio, "a partire da lunedì 6 luglio", come si legge nel bollettino dell'istituto con informazioni per i parenti degli ospiti. Ieri, infatti, precisa l'istituto che è al centro di un'inchiesta per le morti nella casa di riposo, si è svolto "un incontro del Tavolo Tecnico istituito tra l'Unità di Coordinamento per l'Emergenza e il Comitato Parenti", che ha avuto "ad oggetto le visite". La prima fase "sperimentale" delle visite ha dato "esito positivo". Dall'incontro è emersa anche l'esigenza di "definire, a partire dal 12 luglio, una calendarizzazione completa delle visite al Pat, in modo tale da fornire ai singoli familiari la pianificazione delle visite di luglio/agosto". In più, la necessità di "lavorare, nella prima metà di luglio, alla definizione di un progetto di visite familiari nel fine vita, anche valorizzando gli spazi dell'hospice" e di definire "un progetto di visite familiari degli ospiti con demenza/Alzheimer". Dal 29 giugno, inoltre, segnala l'istituto, c'è stata anche la riapertura dell'Unità per le cure intermedie "che sta avvenendo secondo un principio prudenziale solo per pazienti provenienti da ospedale (escluso pertanto il domicilio) e che siano Covid free".

14:53 - Milano, assessore Mobilità: meno 300 milioni incassi per trasporto pubblico

Mancati incassi per 300 milioni di euro per il trasporto pubblico a Milano nel 2020 a causa dell'epidemia di Coronavirus e del lockdown. E' questa la stima fatta dal Comune di Milano, a cui si aggiungeranno altri 20 milioni che l'amministrazione spederà per prorogare gli abbonamenti dei passeggeri che non hanno potuto utilizzare i mezzi durante il lockdown. "Abbiamo fatto una stima e nei mesi di marzo, aprile, maggio, la coda di febbraio, abbiamo circa 116 milioni di mancato introito - ha detto l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli, in commissione consiliare -. Se andiamo a stimare fino a fine anno, perché ancora oggi il trasporto pubblico ha un utilizzo del 35%, stimiamo di poter arrivare a 300 milioni complessivi di mancato introito nel corso del 2020, da febbraio a dicembre". Il governo ha messo a disposizione un fondo nazionale di 500 milioni di euro, in Lombardia ne arriveranno circa 98 e a Milano "potrebbero arrivare 45 milioni". Una situazione che non soddisfa la giunta, che chiama in causa Regione Lombardia. "Ci aspettiamo dal governo altre risorse per integrare questo fondo e che questi 45 milioni possano diventare di più - ha aggiunto Granelli -, come Comune ci poniamo il tema che forse anche la Regione dovrebbe mettere qualcosa". L'assessore ha invitato il Consiglio comunale "a presentare una mozione per chiedere a Regione Lombardia fondi per il trasporto pubblico - ha concluso -. Regione metta la sua parte come abbiamo fatto noi, altrimenti non capisco cosa ci sta a fare e perché ha la delega al trasporto pubblico".

14:36 - Assessore Lombardia: "Dallo Stato non ancora visto un centesimo"

A oggi "non abbiamo ancora visto un centesimo da parte dello Stato per quanto riguarda l'emergenza, quindi a valere sul fondo nazionale della Protezione Civile poi passato in consegna al commissario Arcuri". Lo ha detto l'assessore lombardo al Bilancio Davide Caparini, sottolineando che a fronte di una rendicontazione "superiore a 800 milioni di euro" per l'emergenza Covid la Lombardia ha avuto autorizzazione solo per "47 milioni". In commissione regionale Bilancio, Caparini ha spiegato che per quanto riguarda il rimborso delle spese "siamo fermi a una comunicazione del 6 aprile in cui il commissario ci diceva fateci sapere le vostre necessità, vi diremo se ve le autorizziamo ovvero vi forniremo in sostituzione il materiale di cui avete bisogno. E' passato parecchio tempo e non abbiamo ancora avuto nessuna certezza rispetto a quanto ci verrà corrisposto". Dunque se la Regione "non avesse gestito i conti con rigore assoluto - ha aggiunto - non avremmo avuto la disponibilità di fare gli acquisti e non avremmo potuto disporre di ciò che era imprescindibile e indispensabile durante l'emergenza".

13:12 - A Milano la biblioteca si prenota tramite app

A Milano l'ingresso in biblioteca si prenota tramite app. Durante il mese di luglio in città riapriranno anche le sale dedicate alla lettura, per accedere alle quali sarà necessario prenotarsi. La modalità di prenotazione degli appuntamenti potrà avvenire tramite la app 'Affluences', che può essere scaricata liberamente e utilizzata in tutte le sedi. Accessibile anche via web, non richiede alcuna registrazione e in pochi passaggi permette di scegliere data e ora in cui presentarsi in biblioteca. Oltre ai servizi di prenotazione online il sistema bibliotecario milanese ha riattivato in questi giorni anche lo 'scaffale aperto', l'accesso diretto alle collezioni esposte, in modo da consentire ai lettori di sfogliare e scegliere libri e multimediali senza la mediazione obbligata del catalogo. Entro la fine di questa settimana saranno 16 le biblioteche con questo servizio attivo. Si è conclusa ieri con un record di oltre 139mila download l'edizione 2020 di 'Milano da Leggere' dedicata a 'I Talenti delle Donne', che ha proposto 11 libri di scrittrici milanesi. Tra i titoli più scaricati dell'edizione 2020 ci sono 'La fioraia del Giambellino' di Rosa Teruzzi (oltre 33 mila download), 'Assassinio al Garibaldi' di Maria Alberta Scuderi (22mila), 'Desiderio di cose leggere' di Antonia Pozzi (13mila), 'La bruttina stagionata' di Carmen Covito (12mila).

12:45 - Più voli per Milano da Catania e Palermo

Cresce il numero dei voli Alitalia sulla Sicilia. Da oggi la Compagnia incrementa le frequenze da Catania e Palermo per Milano che passano così da quattro a sei al giorno (fra andate e ritorni). Su queste tratte Alitalia aggiungerà ai servizi già operativi un volo da Catania che partirà per Malpensa alle 7:50 e uno da Palermo alle 15:30, mentre i collegamenti addizionali da Milano Malpensa decolleranno alle 13:05 per Palermo e alle 20:40 per Catania. Complessivamente sia su Catania che su Palermo Alitalia offrirà a luglio 10 voli al giorno (fra andate e ritorni) con Roma e sei con Milano. Inoltre, a partire da sabato 4 luglio la Compagnia riprenderà i collegamenti stagionali estivi con Lampedusa e Pantelleria sia da Roma (ogni sabato e domenica) che da Milano (il sabato e la domenica con Pantelleria, la domenica con Lampedusa). 

12:44 - A Milano in un mese 40mila ingressi in piscine

Quasi 40 mila ingressi nelle piscine di Milano nel primo mese di riapertura. Questo è il bilancio tracciato da Milasport, la società che gestisce gli impianti sportivi comunali, dopo la riapertura delle strutture avvenuta 30 giorni fa. In totale Milanosport ha registrato quasi 40mila ingressi nelle piscine, più della metà sono stati nei centri balneari di Argelati e Romano e delle vasche scoperte di Cardellino, Sant'Abbondio e Saini, con quasi tremila ingressi nel week end appena trascorso. Sono più del 70 % i clienti che hanno scelto di acquistare il biglietto on line direttamente dal sito, riducendo le code alle casse e i rischi di assembramento. Bilancio "positivo" anche per i Campus Estivi dedicati ai bambini: le iscrizioni, iniziate il 13 giugno, hanno portato a quasi mille iscritti e registrato nelle prime settimane numeri vicini al pieno delle capienze consentiteci dalle nuove normative anti Covid. 

12:27 - Il sindaco di Alzano Lombardo vieta picnic in Parco del Serio

Il sindaco di Alzano Lombardo, Camillo Bertocchi, ha annunciato che il prossimo fine settimana firmerà una "ordinanza per divieto di picnic e bivacco lungo la sponda destra del Serio, con attivazione domenicale della polizia locale per i relativi controlli". La zona riguarda infatti il parco del Serio, che nelle ultime ore è stato particolarmente affollato nella cittadina della valle Seriana che è stata, con la vicina Nembro, la più colpita d'Italia per il coronavirus. Gli stessi provvedimenti riguarderanno anche lungo la Nesa, a causa dei frequenti episodi di abbandono rifiuti e del mancato rispetto dell'ambiente. Da circa due settimane gli spazi verdi attorno al fiume Serio hanno infatti ricominciato a animarsi. Lo scorso weekend le persone che hanno scelto la zona per farsi un picnic si potevano contare a centinaia, con rifiuti abbandonati un po' dappertutto.

11:42 – Sindaco Codogno: “Zero contagi, ma nessuno dimentica”

"Sabato sarà il simbolo dell'Italia che riparte, della vita che vince sulla morte". Il sindaco di Codogno, Francesco Passerini, aspetta con trepidazione la sfida che inaugura la stagione del baseball, primo sport agonistico a riprendere nella città del Lodigiano dopo l'emergenza coronavirus. A porte chiuse sabato e domenica si giocano le due gare del derby del Po con il Piacenza, in Serie B. "Dopo mesi con la morte ad aleggiare su di noi, è un grande passo avanti verso la normalità - dice all'AnsaPasserini -. Il baseball a Codogno ha una grande tradizione, per molti è una ragione di vita".
Il sindaco prosegue: "Sembrano passati vent'anni dal picco dell'emergenza coronavirus ma nessuno dimentica". Passerini racconta all'Ansa "la gran voglia di ripartire" della sua città, "a zero contagi da almeno tre settimane": "Nel Lodigiano il 74% delle aziende è ripartito, a Codogno lo ha fatto il 90% delle attività. Restano chiusi locali e discoteche, che però sono aperti pochi chilometri più in là, in Emilia Romagna. È una discrasia, allora bisogna mantenere, soprattutto i giovani, comportamenti adeguati per stare tranquilli tutti".

11:41 – Pavia, scuola orientamento universitario online

Quest'anno la Scuola di orientamento universitario, promossa dalla Federazione delle Scuole Universitarie Superiori, Normale e Sant'Anna di Pisa, e Iuss di Pavia coinvolge, in modalità interamente online, 270 studenti del penultimo anno delle medie superiori. Centouno di questi giovani, provenienti da tutta Italia e scelti per il loro elevato profilo professionale e di studio, sono stati selezionati dalla Scuola Iuss di Pavia. Dopo l'avvio del primo dei tre corsi della Scuola di orientamento universitario, tenutosi alla Normale di Pisa dal 23 giugno al 25 giugno, e del secondo alla Sant'Anna di Pisa, dal 30 giugno al 2 luglio, toccherà ora a Pavia accogliere, martedì 7 luglio alle ore 9, i 101 studenti pronti ad affrontare le sfide di un futuro sempre più tecnologico e sostenibile. Il percorso online di orientamento universitario promosso dallo Iuss di Pavia, prevede seminari, lezioni, tavole rotonde e laboratori tenuti da docenti, ricercatori, esperti e allievi "ambasciatori" degli ambiti di studio e di ricerca, pensati per favorire una scelta degli studi universitari più matura e meditata, alla scoperta di un'esperienza di studio molto particolare che si aggiunge a quella tradizionale universitaria e ha come obiettivo valorizzare le potenzialità individuali e l'approccio critico degli allievi in un'ottica interdisciplinare. Le convergenze tra scienza, letteratura, arte, ambiente e sostenibilità, gestione del rischio, salute e innovazione, politica e diritto, spazio, tempo, cielo e terra, sono i temi al centro della tre giorni. A chiudere il programma, giovedì 9 luglio alle ore 15, sarà la lezione frontale del prof. Salvatore Veca, filosofo e presidente dell'Advisory Board della Scuola Iuss di Pavia, con un intervento sul tema "Le dimensioni della sostenibilità". Al termine della giornata, alle 16.30, si terrà la consegna del premio intitolato a Luigi Orsenigo, in memoria dell'economista della Scuola Iuss, scomparso prematuramente nel 2018, al quale si deve l'avvio dell'attività di orientamento congiunta con la Scuola Sant'Anna di Pisa, poi estesa nel 2017 alla Scuola Normale, in un progetto federativo che lo ha sempre visto impegnato in prima linea.

11:20 - Trenord: app per prenotare viaggi nel weekend

 Per evitare affollamenti a bordo dei treni a più alta domanda e assicurare il distanziamento secondo le prescrizioni sanitarie in vigore, nei weekend di luglio e agosto Trenord avvia il test per la prenotazione dei viaggi. "La sperimentazione - spiega la società che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia - si svolgerà su un campione di otto corse, quattro sulla Milano-Tirano e altrettante sulla Milano Cadorna-Como Lago, di solito particolarmente affollate. Ai clienti che intendono recarsi in Valtellina o sul lago di Como, utilizzando gli otto treni-test, Trenord chiede di prenotare (gratuitamente) la presenza a bordo. La prenotazione del treno può avvenire direttamente dallo store on line dell'App, o anche senza l'acquisto del biglietto, se il cliente l'avesse già comprato altrove". "L'evoluzione di questa piattaforma innovativa, realizzata per Trenord da Mia-Platform, è iniziata durante le settimane del lockdown, con l'obiettivo di dotare il trasporto ferroviario regionale di un sistema evoluto di contingentamento dei flussi a bordo dei treni. Questa nuova funzionalità permette di prenotare il treno anche agli abbonati che sono, appunto, già dotati di titolo di viaggio. Ricordarsi di prenotare il proprio viaggio è innanzitutto un gesto di collaborazione e responsabilità nel rispetto di tutti" conclude l'azienda. Il sistema regola il numero di posti, fino a esaurimento, a seconda della capienza del treno e invia al cliente un coupon digitale che certifica l'avvenuta prelazione della corsa. L'aggiornamento dell'App Trenord è disponibile su App Store e Google Play.

11:07 - Da Ordine avvocati Milano aiuto ai colleghi

La Commissione Rapporti Internazionali dell'Ordine degli Avvocati di Milano (CRINT) ha messo a punto un progetto di solidarietà per andare incontro alle possibili difficoltà logistico-organizzative legate all'emergenza Covid-19. La contrazione dei fatturati in alcuni casi si è trasformata nella perdita di un luogo fisico in cui condurre la propria attività professionale. E' su questa spinta che nasce il "Progetto Patronato" - spiega l'Ordine - che prevede l'accoglienza di un collega negli studi legali milanesi che aderiscono all'iniziativa. Un valido supporto logistico e organizzativo gratuito (postazione e servizi di studio) per un periodo limitato nel tempo e definito direttamente dai professionisti. E' un'occasione di solidarietà, ma che potrebbe rappresentare anche un'opportunità di scambio professionale. "Questa iniziativa - commenta il presidente Vinicio Nardo - si inserisce in un quadro più ampio di progetti a cui l'Ordine sta lavorando. Se le prime fasi sono state impegnate nella interlocuzione con gli uffici giudiziari per la gestione emergenziale, ora è il tempo di progettare la ricostruzione della nostra professione ed è ora che la giustizia riparta facendo tesoro di questa esperienza non ancora conclusa". Il progetto, che nasce dagli avvocati Francesca Maria Zanasi (Consigliere dell'Ordine e Presidente Delegato dalla Commissione Rapporti Internazionale) e Fiammetta Capecchi (membro della Commissione), conta già la piena disponibilità di molti avvocati della CRINT. Naturalmente - specifica l'Ordine - il Progetto Patronato sarà avviato concretamente solo dopo la fine del periodo di emergenza sanitaria, quando gli studi avranno ripreso la loro normale attività e potranno disporre degli spazi nella massima sicurezza. Nel frattempo si raccolgono le disponibilità degli studi ospitanti e le richieste dei colleghi che desiderano beneficiarne. 

10:07 - Fase 3, Bergamo si rimette in moto con la cultura

Il lockdown ha registrato, nel solo settore culturale bergamasco, un danno di 1 milione e 800 mila euro e ha interrotto quello che in città è il periodo più festivaliero e movimentato, ossia i mesi da marzo a luglio. Da qui l'idea di Lazzaretto on Stage, una delle due linee di azione di "Bergamo Torniamo in scena. Estate duemila[e]venti", la programmazione estiva, resa possibile grazie all'assessorato alla Cultura. La manifestazione, sostenuta dalla Fondazione Comunità Bergamasca, è un simbolo concreto della rinascita: Lazzaretto on Stage, che si svolge nel luogo evocativo e simbolico del Lazzaretto annovera più di 30 compagnie, 20 spettacoli e una rassegna dedicata ai bambini; mentre Affacciati alla finestra, il secondo filone della programmazione estiva, regalerà 120 performances di 60 artisti in 15 diversi quartieri della città. Per favorire il più possibile la partecipazione - spiegano gli organizzatori - l'assessore Ghisalberti ha voluto, in accordo con le compagnie, mantenere una politica di prezzi dei biglietti calmierati (costi biglietto da 2 a 7 euro più diritti prevendita): il Lazzaretto diventa così il nuovo e sicuro teatro cittadino a cielo aperto, con ingressi contingentati e nel rispetto delle normative anti Covid-19 che prevedono distanziamento sociale, misurazione della temperatura all'ingresso e sanificazione delle mani. Lazzaretto on stage partirà il 4 luglio con 66/67, un progetto musicale nato dalla collaborazione artistica tra Alessio Boni e Omar Pedrini, che coinvolgerà il pubblico con brani della storia della musica dagli anni '60 a oggi.

8:34 - Bergamo, domenica messa a 2.000 metri per vittime coronavirus

Il vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, celebrerà domenica prossima alle 12 una messa in suffragio di tutti coloro che sono morti durante i mesi della pandemia da coronavirus in tutti i paesi della diocesi. La celebrazione sarà nella Cappella Savina, in cima alla Presolana, a più di 2000 metri di quota e potrà essere seguita in diretta su Bergamo TV. "La vetta della Presolana - è spiegato in una nota - assume un particolare significato simbolico: è il punto della diocesi più vicino al cielo, è il punto più alto da cui abbracciare tutta la provincia, è la sommità della Valle (la Valle Seriana ndr.) che più ha sofferto le perdite per il virus". 

7:36 - Muore campione di poker 29enne Valtellinese

Stroncato a soli 29 anni dal Covid. In Valtellina è lutto nel mondo del poker per la scomparsa del campione Matteo Mutti, di Tirano (Sondrio). In tanti, sui social, hanno voluto esprimere il proprio dolore per la scomparsa del giovane valtellinese, stimato da molti, oltre che per le sue doti pokeristiche anche per quelle umane. Mutti, vinta la battaglia con la leucemia, ha combattuto il Covid. Nella sua brillante carriera ha conquistato due anelli Wsop Circuit e un titolo Ipt ed Ept ed una quarantina di cash per circa 300mila dollari.

7:28 - Il direttore del Niguarda: "Stiamo tornando a normalità"

"Si stanno riassestando i flussi al pronto soccorso. All'epoca dell'emergenza Covid-19 erano quasi tutti relativi al virus. Ora, che stiamo tornando progressivamente alla normalità, ci ritroviamo a fronteggiare ogni tipo di patologia". Lo ha detto il direttore generale dell'Ospedale Niguarda di Milano, Marco Bosio. "Ciò - ha detto Bosio - avviene con un'attenzione in più, perché sottoponiamo tutti coloro che arrivano al Pronto soccorso a tampone, per individuare eventuali casi asintomatici". Nei mesi dell'emergenza Covid l'ospedale Niguarda "ha trattato più di 1.200 pazienti, attivato 96 posti letto di terapia intensiva, pur mantenendo attive strutture di eccellenza come, ad esempio, l'area dei trapianti, quella cardiovascolare o, ancora, l'unità spinale. Abbiamo effettuato 2.500 interventi chirurgici e 49 trapianti proseguendo cosi' anche l'attività no-Covid". Proprio pochi giorni fa dalla struttura è stato dimesso un paziente affetto da un particolare tumore del sangue trattato con la nuova terapia Car-t, una cura molto complessa che consiste nell'infusione di cellule. "Recentemente - ha spiegato il professor Roberto Carioli, direttore dell'Ematologia del Niguarda - abbiamo infuso alcune cellule a un paziente che, al primo controllo post dimissione, ha mostrato una remissione completa della malattia. Lui, uscendo, ci ha lasciato un biglietto simpatico: 'ho avuto estremo piacere nel conoscervi. Grazie di cuore. Sono il 'number one', il primo paziente Car-t". "Una bella notizia di speranza e di lotta per la vita. Fieri delle eccellenze lombarde che lottano per la vita" ha commentato su Facebook il governatore Attilio Fontana.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24