Spread Italia, l’andamento del differenziale Btp-Bund in tempo reale oggi 12 marzo

Economia

Giovedì 12 marzo il differenziale ha aperto a 205 punti e ha chiuso in rialzo a 251, toccando in giornata quota 266. Giornata nera per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib ha concluso in calo del 16,9% a 14.894 punti, segnando il maggiore ribasso in una sola seduta dal 1998

Lo spread tra Btp e Bund (COS'È), giovedì 12 marzo, dopo un'apertura a 205 punti base, ha chiuso in rialzo a 251. Nel corso della seduta il differenziale è salito fino a 266 punti dopo l'estensione del Qe annunciata dalla Bce, segnando i massimi da giugno 2019. Il rendimento del decennale si è attestato all'1,75%. (L'ANDAMENTO IN TEMPO REALE DELLO SPREAD). Giornata nera per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib ha chiuso in calo del 16,9% a 14.894 punti, segnando il maggiore ribasso in una sola seduta dalla nascita dell'indice nel 1998 e superando il precedente record negativo successivo al referendum sulla Brexit del 24 giugno 2016, quando la perdita finale della giornata fu del 12,4%. Peggiore seduta della loro storia recente anche per le altre Borse europee, travolte dalle vendite sugli sviluppi dell'emergenza Coronavirus: Londra ha concluso con uno scivolone del 10,9%, Parigi e Francoforte con il medesimo ribasso del 12,2%. (IL CROLLO DEI MERCATI UE)

La seduta shock delle Borse europee ha portato a un crollo dell'indice StoxxEurope600 - che raggruppa i principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente - dell'11,3%, che equivale a 825 miliardi "bruciati" in una giornata. A Milano, solo nel paniere Ftse Mib dei gruppi maggiori, sono andati persi 68 miliardi di capitalizzazione. In giornata l'indice Stoxx 600 era arrivato a perdere il 10,5%, segnando il maggior calo della storia delle Borse europee, superiore anche a quelli segnati nel 2008 in occasione del fallimento di Lehman Brothers.

L'andamento dell'11 marzo

Ieri, mercoledì 11 marzo, lo spread ha chiuso in netto calo a 191,7 punti base dai 212 della chiusura di martedì 10. Il rendimento del decennale è stato pari all’1,17%. All'avvio il differenziale ha segnato 210 punti base, per poi scivolare a metà giornata sotto quota 200, a 199 punti base, dopo le misure per 25 miliardi di euro annunciate dal premier Conte per far fronte all'emergenza del Coronavirus, il taglio dei tassi della Bank of England e il richiamo all'Ue da parte della presidente della Bce Christine Lagarde che ha anche garantito il lancio di finanziamenti a basso costo e liquidità aggiuntiva. Piazza Affari ha chiuso in leggero rialzo una seduta nervosa, in cui l'indice Ftse Mib ha toccato un rialzo massimo del 3% ed è arrivato a perdere fino all'1,1%. (L'ANDAMENTO IN TEMPO REALE DELLA BORSA DI MILANO). Seduta negativa per le Borse europee. In una giornata segnata dal crollo di Wall Street, Londra ha perso l'1,4%, Madrid lo 0,6%, Parigi lo 0,57% e Francoforte lo 0,35%.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.