Covid, news. Cina crescono contagi, in diverse città proteste contro il lockdown

©Getty

Montano le proteste nelle città cinesi contro la politica dello "zero Covid" del governo, con i manifestanti che per la prima volta prendono di mira direttamente il Partito comunista cinese e il presidente Xi Jinping. Shanghai e Pechino sono gli epicentri della protesta che monta anche in altre città, come Nanchino, Wuhan e Qingdao. Secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss, in Italia sono stabili i ricoveri in terapia intensiva mentre aumentano quelli nei reparti ordinari

1 nuovo post
La Cina è alle prese con un nuovo rialzo dei contagi da Covid. Pur trovandosi in presenza di numeri non alti, specie se comparati con quelli dei Paesi europei, le autorità in diverse città hanno imposto ancora una volta delle restrizioni sociali vista la politica del contagio zero perseguita dal governo di Pechino. Montano, intanto, le proteste in alcune città contro la politica dello "zero Covid" del governo, con i manifestanti che per la prima volta prendono di mira direttamente il Partito comunista cinese e il presidente Xi Jinping. Shanghai e Pechino sono gli epicentri della protesta che monta anche in altre località come Nanchino e Qingdao.
Secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss, in Italia sono stabili i ricoveri in terapia intensiva mentre aumentano quelli nei reparti ordinari. Aumentano inoltre da 3 a 5 le Regioni che registrano un'occupazione dei reparti ospedalieri ordinari da parte di pazienti Covid sopra la soglia di allerta fissata al 15%.

Gli ultimi approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Questo liveblog finisce qui, per tutti gli aggiornamenti continua a seguire il nuovo liveblog

- di Redazione Sky TG24

D'Amato: "Oggi nel Lazio 2.586 nuovi contagi"

“Oggi nel Lazio su 2.708 tamponi molecolari e 11.692 tamponi antigenici per un totale di 14.390 tamponi, si registrano 2.586 nuovi casi positivi (-623), sono 2 i decessi (-7), sono 741 i ricoverati (+14), 29 le terapie intensive (-1) e +2.586 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,9%. I casi a Roma città sono a quota 1.392”. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.
- di Maurizio Odor

Oggi in Sardegna 296 nuovi contagi, un decesso

In Sardegna si registrano oggi 296 ulteriori casi confermati di positività al covid (di cui 295 diagnosticati con tampone antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 967 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3 ( stesso dato di ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 93 ( + 1 ). 6554 sono i casi di isolamento domiciliare ( + 104 ). Si registra un decesso nella ASL di Sassari.
- di Maurizio Odor

Covid, cosa succederà nei prossimi giorni? Le previsioni

L'ultimo report settimanale dell'Iss evidenzia un aumento della circolazione del virus in Italia, seppur contenuto. Secondo alcuni, come il virologo Pregliasco, è "in arrivo una nuova 'onda', con picco dopo metà dicembre". Ma non tutti sono d'accordo. Bassetti: "Improbabile che il virus torni come lo abbiamo conosciuto".
- di Maurizio Odor

Oggi in Toscana 1520 nuovi contagi, un decesso

Sono 1.520 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana: 349 sono stati confermati con tampone molecolare e gli altri 1.171 con test rapido. Il numero dei contagiati rilevati nella regione dall'inizio della pandemia sale dunque a 1.519.966. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% (966 persone) e raggiungono quota 1.443.897 (95% dei casi totali). I dati, relativi all'andamento della pandemia, sono quelli accertati oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale. 
- di Maurizio Odor

Gli esperti dello Spallanzani: “Fase del tutto nuova, è Covid-23”

"Il virus, pur persistendo, va verso una fase di endemizzazione", è emerso nel corso del meeting di insediamento del board scientifico internazionale dell'Istituto nazionale malattie infettive di Roma. 
- di Maurizio Odor

Gli ultimi approfondimenti:

- di Maurizio Odor

Pregliasco: "Natale? Mascherine e pochi invitati per ridurre i rischi"

Natale è alle porte, e in molti si stanno chiedendo come affrontare le feste in arrivo. Ecco i consigli di Fabrizio Pregliasco, docente all'Università Statale di Milano e direttore sanitario dell'Irccs Ospedale Galeazzi-Sant'Ambrogio del capoluogo lombardo. 
- di Maurizio Odor

Il vaccino dimezza il rischio di reinfezione. Lo studio italiano

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Medicine, coordinato dall'epidemiologo Lamberto Manzoli dell'Università di Bologna, e condotto con le università di Ferrara e Sapienza di Roma. 
- di Maurizio Odor

Covid, i dati del bollettino settimanale: ecco le regioni con più casi e vittime

Secondo i numeri dell'ultima settimana, risalgono le ospedalizzazioni: le terapie intensive sono 3 in più (la settimana scorsa +44) per un totale di 250, mentre i ricoveri ordinari crescono di 632 unità. Le regioni che registrano un’occupazione dei reparti ospedalieri ordinari da parte dei pazienti Covid sopra la soglia del 15% passano da 3 a 5. Secondo l'Iss salgono da 1 a 6 le regioni a "rischio alto"
- di Maurizio Odor

Schillaci: "Spero adesione massa vaccino anti-Covid e influenza"

 "Noi il primo dicembre faremo una conferenza stampa in cui presentiamo la campagna di vaccinazione per il Covid e l'influenza soprattutto per i più fragili. Quindi siamo sul pezzo. Seguiamo i dati con attenzione.Presenteremo la campagna vaccinale sperando che le persone ne capiscano l'importanza e possano poi aderire in massa". Lo ha detto all'Agi il ministro della Salute, Orazio Schillaci, a margine del  Forum della Ricerca Made in Inail a Roma.
- di Maurizio Odor

Liguria, aumenta l'incidenza. Toti: "Cambiare approccio"

È di 43 pazienti la media giornaliera di ricoverati Covid positivi negli ospedali della Liguria a fronte di 31 dimissioni al giorno. Sono 355 i posti letto occupati per media intensità e 10 in terapia intensiva. La popolazione vaccinata con la quarta dose ad oggi è di 164.182 cittadini, il 13.33% dei liguri. Aumenta l'rt che si attesta sull'1.2. Lo comunica Regione Liguria. "Una parte dei pazienti che giungono al pronto soccorso per patologie che nulla hanno a che vedere con il Covid" - dichiarano il governatore Giovanni Toti e l'assessore alla Sanità Angelo Gratarola - "scopre di essere positiva solo perché c'è l'obbligo di eseguire il test. Dal momento in cui questo test risulta positivo comincia una separazione di questi malati rispetto al loro naturale percorso di cura e questo da un lato soffoca gli ospedali, generando bolle di pazienti positivi o la conversione di interi reparti, e dall'altro rischia di portare all'indebolimento delle cure per la malattia per la quale il paziente è entrato in pronto soccorso. Il Covid, essendo endemico, deve essere assimilabile a una sindrome influenzale e di conseguenza si deve pensare a un cambio sostanziale di approccio dei protocolli ministeriali". "Se vogliamo che gli ospedali in futuro non siano costretti ad aprire e chiudere reparti Covid e assorbano efficacemente gli infetti da influenza, Covid o altre patologie respiratorie a trasmissione aerea" - prosegue Gratarola - "è necessario rimuovere alcuni tipi di obblighi come il doppio percorso e il tamponamento anche su persone asintomatiche mantenendo l'utilizzo delle mascherine come strumento preventivo. Questo nuovo approccio consentirebbe al servizio sanitario di lavorare più celermente e con la stessa sicurezza".
- di Redazione Sky TG24

Cina, scontri tra manifestanti e polizia a Shanghai  

Nelle proteste a Shanghai contro le rigide politiche anti-Covid imposte dalle autorità cinesi si sono registrati scontri tra i manifestanti e la polizia che cercava di disperderli. Lo riporta l'agenzia Reuters. 
- di Redazione Sky TG24

Cina, a Pechino veglia per le vittime di Urumqi

Alcune centinaia di persone, per lo più giovani, si sono radunate questa sera lungo il fiume Liangma, a Pechino, per dare vita ad una veglia - a dispetto delle restrizioni antipandemiche - in ricordo delle vittime dell'incendio di Urumqi, nello Xinjiang, costata la vita a 10 persone a causa del lockdown. Sono state accese candele e mostrati fogli bianchi, uno dei simboli delle proteste contro la politica 'zero Covid' visibili in diverse città cinesi. In base a quanto verificato dall'Ansa, sono state cantate canzoni, incluso l'Internazionale, in un'atmosfera calma. Più auto della polizia sono poi arrivate sul posto.
- di Redazione Sky TG24

Cina, la protesta si allarga anche a Wuhan

La protesta contro le restrizioni anti-Covid in Cina arriva anche a Wuhan, la città cinese simbolo dell'epidemia, dove centinaia di manifestanti si sono riversati nelle strade.
- di Redazione Sky TG24

In Calabria 394 nuovi casi e 2 decessi

Sono 394 i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore in Calabria, per un tasso di positività del 15,15% (ieri era al 18,67%). Il dato emerge dal bollettino della Regione, che nelle ultime 24 ore registra 2 decessi. Lieve aumento dei ricoveri in reparto (+1, in totale sono 125) e dei ricoveri in terapia intensiva (+1, in totale sono 4). 
- di Redazione Sky TG24

D'Amato: "Oggi nel Lazio 2.586 nuovi contagi"

“Oggi nel Lazio su 2.708 tamponi molecolari e 11.692 tamponi antigenici per un totale di 14.390 tamponi, si registrano 2.586 nuovi casi positivi (-623), sono 2 i decessi (-7), sono 741 i ricoverati (+14), 29 le terapie intensive (-1) e +2.586 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,9%. I casi a Roma città sono a quota 1.392”. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. Nel dettaglio: nella Asl Roma 1: sono 441 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h; nella Asl Roma 2: sono 483 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 3: sono 468 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 4: sono 121 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 5: sono 158 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h; nella Asl Roma 6: sono 271 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.
Nelle province si registrano 644 nuovi casi: nella Asl di Frosinone: sono 188 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Latina: sono 299 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Rieti: sono 64 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Viterbo: sono 93 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.
- di Redazione Sky TG24

Cina: proteste anti-lockdown chiedono dimissioni Xi

Montano le proteste nelle città cinesi contro la politica dello "zero Covid" del governo, con i manifestanti che per la prima volta prendono di mira direttamente il Partito comunista cinese e il presidente Xi Jinping. Shanghai e Pechino sono gli epicentri della protesta che monta anche in altre città, come Nanchino e Qingdao: le manifestazioni sono tornate, nonostante gli arresti già compiuti ieri nella metropoli finanziaria cinese. A Pechino, secondo quanto riferito da uno studente dell'università Tsinghua, uno dei più prestigiosi atenei della capitale, tra i 200 e 300 studenti hanno protestato dopo l'affissione di un foglio bianco, nuovo simbolo delle proteste anti-lockdown. In video che circolano on line mostrano la rabbia dei cinesi contro le restrizioni che da quasi tre anni scandiscono la lotta al virus della Cina: per strada, a Urumqi Road a Shanghai, c'è anche chi chiede apertamente la fine del Partito comunista e le dimissioni del presidente Xi Jinping. Le nuove proteste giungono in seguito alla morte di 10 persone in un incendio in un edificio residenziale di Urumqi, capoluogo dello Xinjiang, imputato alle inflessibili politiche anti-Covid: nonostante, ufficialmente, le autorità neghino che la tragedia sia dovuta alle restrizioni anti-pandemia, a Urumqi i funzionari hanno emesso un inusuale comunicato di scuse, in seguito a forti proteste dei residenti nel capoluogo dello Xinjiang, dopo che video sui social hanno mostrato molte persone bloccate in casa a causa dei controlli anti-Covid. 
 
- di Redazione Sky TG24

Oggi in Sardegna 296 nuovi contagi, un decesso

In Sardegna si registrano oggi 296 ulteriori casi confermati di positività al covid (di cui 295 diagnosticati con tampone antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 967 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3 ( stesso dato di ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 93 ( + 1 ). 6554 sono i casi di isolamento domiciliare ( + 104 ). Si registra un decesso nella ASL di Sassari.
 
- di Redazione Sky TG24