Covid, news. Quasi 100 mila casi in Italia. Si accelera sulla terza dose

Crescono i ricoveri ordinari (+147) e le terapie intensive (+17). Si accelera sulle terze dosi per arginare i contagi. Il presidente del Css e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, prevede un Natale "più sociale" di quello del 2020 e dice sì alla vaccinazione ai bambini tra 5 e 11 anni. Friuli Venezia Giulia, provincia di Bolzano e Calabria a rischio zona gialla entro Natale. L'Aifa e il Ministero della Salute  decideranno a breve sull'utilizzo in via emergenziale del medicinale anti Covid prodotto dalla Merck

1 nuovo post
L'ultimo report del ministero della Salute registra 4.197 contagi su 249.115 tamponi processati (il tasso di positività sale all'1,7%). I decessi sono 38. Aumentano le terapie intensive (+17) e i ricoverati con sintomi (+147) MAPPE - BOLLETTINO - GRAFICHE "A breve incontrerò il ministro Speranza e il Comitato scientifico per sciogliere le riserve su un ulteriore abbassamento dell'età alle quale somministrare le terze dosi". Lo ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, ricordando che "l'Italia è tra le nazioni messe meglio e il prossimo sarà un buon Natale". "La quarta ondata è in corso ma la possiamo ridurre. Possiamo far sì che sia un'ondina. Dipende da noi far in modo che non diventi un'ondata impetuosa come in altri Paesi". A dirlo, a Sky TG24, il consigliere del ministero della Salute Walter Ricciardi. In Italia somministrate finora oltre 2,1 milioni di terze dosi. In settimana arriverà l'ok anche per gli under 60. In Germania, record di casi ogni 100mila abitanti. Gli Usa riaprono le frontiere ai vaccinati.

Le ultime notizie:

- di Redazione Sky TG24

Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo liveblog di martedì 9 novembre

- di Maurizio Odor

Vaccino: Venezuela, al via sui bimbi da 2 anni con quello cubano

Il Venezuela ha cominciato a immunizzare i bambini tra i 2 e gli 11 anni contro il covid-19 con il vaccino cubano Soberana II. Lo ha reso noto la vicepresidente, Delcy Rodri'guez, la quale ha aggiunto che nelle prossime ore verrà dato anche "il permesso di utilizzare l'altro vaccino cubano, l' Abdalam e un vaccino cinese". Il presidente Nicolas Maduro aveva annunciato domenica che avrebbe iniziato a vaccinare i bambini di due anni, ma non aveva fornito ulteriori dettagli. I vaccini cubani non hanno ancora l'approvazione dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). La campagna di vaccinazione in Venezuela ha accelerato nell'ultimo mese con l'arrivo di diversi lotti di Sputnik, di Sinovac -attraverso il meccanismo Covax- e del cinese Sinopharm.
- di Maurizio Odor

Covid: allo Spallanzani 90 ricoverati, finora 3319 dimessi

Sono 90 i pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars CoV-2 ricoverati allo Spallanzani di Roma, di cui due in via di dimissione, 13 i pazienti in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono finora 3.319. E' quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto.
 
- di Maurizio Odor

Covid, dopo un anno e mezzo gli Usa riaprono le frontiere ai vaccinati

Gli Stati Uniti hanno posto fine alla chiusura dei confini terrestri e aerei decretata nel marzo 2020, ma solo per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale. Dall'8 novembre possono accedere anche i viaggiatori stranieri immunizzati che giungono da Paesi fino a oggi soggetti a restrizioni di viaggio a causa della pandemia. LEGGI QUI
- di Maurizio Odor

Consap: "Terza dose a forze Polizia, dimenticato obbligo a fare Astrazeneca?"


“Desta sconcerto la circolare della nostra Direzione di Sanità, che non fa alcun accenno al fatto che per il comparto sicurezza è stato obbligato il siero di Astrazeneca, senza possibilità di scelta alternativa tranne per i soggetti con patologie debilitanti”. A sottolinearlo è la Confederazione sindacale autonoma di Polizia (Consap) dopo che una circolare ha caldeggiato a tutto il personale la terza dose del vaccino anti Covid 19.  "Solo noi, nel silenzio totale, sia di altri sindacati che dei no-vax, che allora non esistevano neppure  avevamo espresso forti perplessità sull'opportunità di vaccinare, allora in forma coatta seppur non obbligata, le forze di Polizia ad altri settori del pubblico impiego definiti sensibili, con il siero di Astrazeneca - ricorda il segretario generale nazionale della Consap Cesario Bortone - e mentre la nostra Amministrazione gettava acqua sul fuoco e non rispondeva alle richieste di chiarimenti da parte nostra, a cadenza periodica le agenzie di sanità sospendevano lotti di vaccino della casa farmaceutica anglo-svedese, per vittime o effetti collaterali inattesi". "Oggi alla vigilia della terza dose booster la domanda è sempre quella ma Vaxsevria era efficace? E' stato opportuno inoculare tutti quei sieri pur in presenza di dati contrastanti?” Il quesito assume ancor più valore oggi, dove alla luce della circolare la nostra Amministrazione sembra voler rimuovere la vicenda Astrazeneca, parla solo di utilizzo di vaccini m-rna, ci assicura che sono indicati anche per chi ha fatto J&J e non dice una parola sul vaccino Vaxsevria. Una omissione inaccettabile", denuncia il sindacato. “Riteniamo che la chiarezza e la corretta informazione sanitaria, conosciuta al momento, sia il migliore veicolo per spingere tutti a vaccinarsi, ma non è certo facendo finta che un vaccino, prima precluso a varie fasce d'età anche con indicazioni sanitarie ufficiali contraddittorie e poi addirittura sospeso, ma comunque inoculato a moltissimi uomini e donne della Polizia di Stato si possa oggi liquidare senza alcun accenno; allora ci rifacciamo agli studi del fondatore della psicanalisi Sigmund Freud, e ai suoi trattati sulla rimozione psicologica: Siamo di fronte ad una rimozione originaria, rimozione secondaria o a un ritorno del rimosso, da parte di chi ha avallato questa circolare?", conclude il segretario Consap Bortone. 

- di Redazione Sky TG24

Galli: "Restrizioni per non vaccinati difficili da applicare in Italia"


Lo ha dichiarato il docente di Malattie infettive all'università Statale di Milano. "Ma se la situazione dovesse peggiorare, come sta avvenendo in Austria, la decisione potrebbe anche essere ragionevolmente assunta", ha aggiunto. (LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO)

- di Redazione Sky TG24

Covid: appello dell'Oms ai romeni, vaccinatevi

L'Oms ha lanciato un appello alla popolazione romena perché si vaccini nel contesto della quarta ondata di epidemia Covid. "C'è una diminuzione dei casi, ma bisogna vedere se durerà'", ha detto una responsabile Oms, Heather Papowitz, in Romania. La popolazione "si deve vaccinare per evitare il dramma di fine ottobre" con 20mila contagi al giorno. Il picco della mortalità la scorsa settimana, con 591 decessi.
- di Maurizio Odor

Dopo un anno e mezzo gli Usa riaprono le frontiere ai vaccinati

Gli Stati Uniti hanno posto fine alla chiusura dei confini terrestri e aerei decretata nel marzo 2020, ma solo per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale. Dall'8 novembre possono accedere anche i viaggiatori stranieri immunizzati che giungono da Paesi fino a oggi soggetti a restrizioni di viaggio a causa della pandemia. (LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO)
- di Redazione Sky TG24

Vaccini, Conte: se terza dose, terza dose sia


"Sulla terza dose, dipende da quello che ci dirà la scienza medica. Se ci diranno terza dose, terza dose sia" così il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "Sul Green pass bisogna proseguire su questa strada. Lo stato d'emergenza è funzionale a tenere attivi dei presidi di sicurezza. Adesso non si può dire se va rinnovato o meno, in prossimità le autorità sanitarie ci devono dire se è necessario" . "Se le autorità sanitarie ci diranno che il vaccino va aperto ai bambini dai 5 ai 12 anni, lo farei fare subito se avessi un figlio di quell'età. Nei 5 Stelle abbiamo avuto qualche no vax ma è pure andato via. Sulla pandemia abbiamo sempre avuto linearità assoluta". 

- di Redazione Sky TG24

Giani: "Hub Mandela Forum Firenze aperto fino al 1° dicembre"


"Non programmiamo la chiusura degli hub per i vaccini, valuteremo giorno per giorno le modalità migliori affinché tutti possano fare il vaccino. Abbiamo ampliato per sicurezza l'attività del Mandela Forum di Firenze dal 15 novembre al 1° dicembre affinché non ci fossero contraccolpi psicologici per chi si è vaccinato lì; però non possiamo nemmeno continuare a tenere aperte strutture che hanno un potenzialità di vaccinazione di più di 4mila persone quando ieri in tutta la Toscana si sono vaccinati non più di 5-6mila persone". Lo ha detto il presidente della Toscana, Eugenio Giani, parlando con i giornalisti.

- di Redazione Sky TG24

Covid, la Danimarca reintroduce il green pass

La Danimarca reintrodurrà il pass sanitario obbligatorio due mesi dopo l'alleggerimento delle restrizioni anti-Covid. Lo ha annunciato il governo.
 
- di Maurizio Odor

Covid, in Germania è record di casi ogni 100mila abitanti: 201,1 negli ultimi 7 giorni

I nuovi dati forniti dall'Istituto Robert Koch superano quelli di dicembre 2020. Le autorità lanciano appelli ai cittadini per vaccinarsi: la percentuale di popolazione immunizzata è sotto il 70%. L'Associazione dei medici: "Non si escludono misure più restrittive". La Sassonia, che in una settimana ha registrato 491,3 persone colpite ogni 100mila abitanti, vieta l'accesso a bar, ristoranti e luoghi di aggregazione a chi non sia vaccinato o guarito dal virus. LEGGI TUTTO
- di Maurizio Odor

Green pass: Fedriga, se si continua così presto zona gialla

Saremo in poco tempo in zona gialla se continuiamo così'". Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente della Regione Fvg e della Conferenza Regioni a margine di un incontro a Trieste, riferendosi ai cortei no Green pass dei giorni scorsi. "Ci sono delle responsabilità - ha continuato Fedriga -. Non vogliamo vietare il diritto di dire la propria opinione, ma questo deve avvenire all'interno delle regole. Gli atti violenti devono essere condannati e perseguiti senza indugio, ma le regole sono anche quelle di evitare comportamenti che facciano, com'è successo purtroppo ed è continuato a succedere, aumentare il contagio: questo e' inaccettabile. Pochi non possono limitare la libertà di tutti".
 
- di Maurizio Odor

Covid Italia: salgono terapie intensive occupate (+17) e ricoveri ordinari (+147)

Aumenta ancora il numero dei pazienti nei reparti ordinari (3.362, cioè +147 in 24 ore) e quello delle persone nei reparti di rianimazione (415, ovvero +17). La percentuale di positivi sui tamponi fatti è dell’1,7%, contro l’1,3% di ieri. Il bollettino dell’8 novembre segnala 4.197 nuovi casi rilevati su 249.115 test giornalieri. TUTTI I DATI
- di Maurizio Odor

Covid: dati Agenas, Friuli e Marche già sopra soglia intensive

Friuli Venezia Giulia e Marche hanno già superato la soglia del 10% di terapie intensive occupate, che insieme al dato dei ricoveri ordinari e quello dell'incidenza fa salire in zona gialla. Secondo i dati Agenas aggiornati a questa sera, entrambe le Regioni hanno ora l'11% di rianimazioni occupate da malati Covid. Anche l'incidenza è ampiamente sopra la soglia "bianca" dei 50 casi per centomila abitanti, ma a salvare Friuli e Marche al momento sono i ricoveri ordinari, che a fronte di una soglia fissata in questo caso al 15% sono rispettivamente al 10% e al 7%.
- di Maurizio Odor

Covid: Boris Johnson senza mascherina in ospedale, polemica in Gb

Fa discutere la foto di Boris Johnson in visita oggi in un ospedale senza mascherina. Ad accusare il premier britannico di una "parata irresponsabile" è il ministro ombra della Salute, il laburista Jonathan Ashworth, che pubblica su Twitter una foto di Boris in maniche di camicia, i capelli come al solito scarmigliati, che incede a bocca aperta e senza mascherina nei corridoi di un ospedale. Gli altri presenti hanno tutti naso e bocca coperti. Il primo ministro ha saltato oggi un dibattito in aula sugli standard etici dei deputati, dopo la vicenda del deputato conservatore Owen Paterson, costretto a dimettersi per la sua attività di lobbista, che ha provocato una bufera nel Regno Unito. Secondo Downing Strett, Johnson non ha fatto in tempo ad arrivare perché impegnato in una visita da tempo programmata ad un ospedale nel Northumberland. "Non solo Boris Johnson è così codardo da non mostrarsi in Parlamento", ma si esibisce "in una parata irresponsabile in ospedale senza una mascherina. I pazienti e lo staff del Servizio sanitario nazionale meritano di meglio", ha twittato Ashworth. In realtà, spiega il Guardian, in alcune foto della visita Johnson ha la mascherina e in altre no. In Gran Bretagna la mascherina non è più obbligatoria, ma il governo invita a indossarla in situazioni di rischio o affollamento. 
 
- di Maurizio Odor

Sci, da gennaio scatta l'obbligo della polizza assicurativa per tutti: le regole

Si apre la stagione invernale in montagna e scattano nuove norme per la sicurezza, stabilite dal decreto n. 40 del 2021 sulle "Norme di comportamento degli utenti delle aree sciabili". Si va dalla polizza al casco, dalle precedenze ai divieti di sosta: ecco tutte le disposizioni che entreranno in vigore a inizio 2022
- di Maurizio Odor

Pillola Merck, Aifa e Ministero decideranno a breve

L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e il Ministero della Salute tratteranno, secondo quanto si apprende, in brevissimo tempo l'utilizzo in via emergenziale del medicinale anti Covid per via orale molnupiravir prodotto dalla Merck. Sarà usata la medesima procedura già seguita con gli anticorpi monoclonali in febbraio. La decisione si avrà a breve, poiché l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ritiene necessari "ulteriori orientamenti sui trattamenti per il Covid alla luce dell'aumento dei tassi di infezione e dei decessi"
- di Maurizio Odor

Covid Regno Unito: 32.322 nuovi contagi e 57 decessi nelle ultime 24 ore

- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24