Maturità 2020, al via gli esami per 500mila studenti tra palestre e mascherine

Cronaca
©Ansa

Inizia l’esame di Stato, esclusivamente orale a causa dell’emergenza coronavirus. I maturandi devono presentarsi 15 minuti prima della convocazione con la propria mascherina, che possono togliere solo durante la prova, e devono avere un solo accompagnatore. La ministra Azzolina oggi a Bergamo: “Fare gli esami in presenza non era scontato. Dover chiudere le scuole per me è stata una ferita, dal primo settembre saranno aperte per recuperare tutte le attività di apprendimento per gli studenti"

Circa mezzo milione di studenti affronteranno l’esame di maturità quest’anno (TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE - LO  SPECIALE). Un esame di Stato, quello che inizia oggi, segnato dalla pandemia di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI LIVE) che costringe i ragazzi a una sola prova orale e stringenti misure di sicurezza (FOTO). La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è andata a Bergamo, all'I.T.S. Giacomo Quarenghi, per "dare un messaggio di vicinanza molto concreto, ci sono territori che hanno sofferto più di altri. E che quindi hanno dovuto mettere ancora più impegno e responsabilità per affrontare questi esami di Stato in presenza" (VIDEO). Poi, dicendosi "felice" per la sua presenza a Bergamo, ha aggiunto: "Fare gli esami in presenza non era scontato. Alcuni Paesi europei li hanno cancellati. Questi esami non concludono l'anno scolastico ma fanno da collegamento con settembre" (LE LINEE GUIDA DI ZAIA PER LA RIAPERTURA)

Azzolina: “Dall’1 settembre scuola aperte per i recuperi”

approfondimento

Maturità, Azzolina a Bergamo: “Esami in presenza non erano scontati”

"Ho dedicato tutta la mia vita alla scuola, prima da docente e ora da ministro - ha detto Azzolina a Bergamo - Dover chiudere le scuole per me è stato uno struggimento, una ferita che mi resterà dentro per sempre e quindi oggi sono veramente felice di vederle riaperte". "Gli studenti sono la cosa più importante che esiste nel Paese e sarò ben felice di incontrarli e di parlare con loro", ha aggiunto. Poi, sulla riapertura, ha detto: "Abbiamo fatto una proposta alle regioni per il 14 settembre se intendiamo riportare tutti gli studenti a scuola. Ma già dal primo settembre tutte le scuole saranno aperte per recuperare tutte le attività di apprendimento per gli studenti".

Gli studenti: “Da soli è diverso, dicono sia più facile ma non è così”

approfondimento

Maturità 2020, Conte: dovrete essere protagonisti di Italia migliore

"Se all'esame siamo tanti, nel caos passa l'ansia, da soli è diverso - ha detto uno studente di Torino poco prima di entrare a sostenere il colloquio - Ci hanno dato due testi, uno di Platone e uno di Cicerone. Il tema era 'La poesia è sacra', ho dovuto aggiungere anche le mie riflessioni". Un’altra ragazza invece osserva: "La cosa brutta è che tutti dicono che l'esame è più semplice quest'anno, ma non è così. L'ultima interrogazione è stata il 10 giugno e solo pochi giorni fa ho saputo che sarei passata oggi". Con lei entrerà un'amica: "Peccato si possa portare una sola persona". "Ho preparato un elaborato su Platone e Lucrezio - racconta una maturanda romana - ho ripassato fino a ieri sera tardi, ho dormito poco, speriamo bene". Poi arrivano i docenti. “È un anno un po’ particolare - dicono - ma faremo di tutto perché sia un esame vero, serio. È un esame snello ma era giusto per i ragazzi farlo in presenza. Speriamo di rientrare tutti a scola a settembre".

maturità 2020
L'attesa di studenti e professori in un liceo di Napoli - ©Ansa

Come si svolge la prova

approfondimento

Esami di maturità 2020, gli studenti tra mascherine e gel igienizzanti

I maturandi sosterranno una prova orale di un'ora e ogni studente discuterà, all’inizio del colloquio, un elaborato sulle discipline di indirizzo, trattando un argomento già concordato nelle scorse settimane con i docenti. Poi la discussione di un breve testo studiato durante l'ultimo anno di lingua e letteratura italiana e l’analisi di materiali assegnati dalla commissione. Infine saranno esposte le esperienze svolte nell'ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento e accertate le conoscenze relative a "Cittadinanza e Costituzione". I crediti e il voto finale si baseranno sull’intero percorso degli studenti e il credito del triennio finale è stato rivisto: potrà valere fino a 60 punti, anziché 40. Al colloquio orale si potranno conseguire fino a 40 punti. Il voto massimo finale possibile resta sempre 100/100 e si può ottenere la lode.

maturità 2020
Una studentessa inizia il colloquio alla scuola Colombatto di Torino - ©Ansa

Per gli studenti mascherina da casa e priorità sui mezzi pubblici

approfondimento

Maturità 2020, tutto quello che c’è da sapere sull’esame di Stato

Per rispettare le misure di sicurezza imposte dal Covid-19, i maturandi devono presentarsi a scuola 15 minuti prima dell'orario di convocazione e lasciare l'edificio subito dopo aver finito la prova. Il candidato può chiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione per l'esame e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per arrivare. Una volta arrivato lo studente, che può essere accompagnato da una sola persone, deve lavare le mani usando il dispenser con il gel - non sono necessari i guanti - e deve presentare all'accoglienza i moduli che attestino assenza di sintomatologia respiratoria, di non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni, di non essere stati a contatto con persone positive. Il maturando deve portare da casa la mascherina che può togliere soltanto durante il colloquio, mantenendo comunque la distanza di 2 metri dai commissari.

Per alcuni insegnanti colloquio a distanza

approfondimento

Maturità, a Roma chitarrista suona "Notte prima degli esami". VIDEO

Presentazione di moduli di autodichiarazione, mascherine e percorsi dedicati riguardano anche i commissari d'esame e i presidenti. Gli insegnanti ritenuti “fragili” fanno parte delle commissioni, ma seguono l'esame a distanza. Le aule devono essere ben areate e saranno pulite alla fine di ogni sessione di esame, mattina e pomeriggio. Per garantire lo svolgimento delle prove in sicurezza sono stati stanziati 39 milioni per la pulizia ordinaria e straordinaria delle scuole, l'acquisto di gel igienizzanti e dispositivi di protezione, la predisposizione di percorsi di ingresso e uscita dall'edificio. Molte scuole hanno scelto di far svolgere gli esami in locali grandi o all'aperto come palestre, aule magne, sale professori o gazebo.

maturità 2020
Un momento dell'esame di maturità al Liceo Scientifico J. F. Kennedy di Roma - ©Ansa

Gli studenti con disabilità

approfondimento

Maturità al cinema, i film che raccontano i fatidici esami

Per favorire lo svolgimento dell'esame agli studenti con disabilità certificata è consentita la presenza di eventuali assistenti. Per loro, non essendo possibile garantire il distanziamento dallo studente, è previsto l'utilizzo di guanti oltre la mascherina. Inoltre per gli studenti con disabilità certificata il Consiglio di classe ha la facoltà di esonerare lo studente dall'effettuare la prova di esame in presenza, stabilendo la modalità in video conferenza come alternativa.

Azzolina: “Sono emozionata, siete forti”

"È stata anche per me una vigilia degli esami particolare, confesso di essere molto emozionata perché tra poco si riaprono le scuole. Ragazzi e ragazze un enorme in bocca al lupo!!", aveva scritto su Facebook la ministra Azzolina, che in un video postato nella notte ha detto: "La notte prima degli esami è lunga anche per il ministro dell'Istruzione: sono molto emozionata. Voi avete vissuto un’emergenza difficile e avete dato una grande prova. Ce l'avete messa tutta se avrete studiato. La maturità 2020 è un ponte verso il futuro. Siete stati forti, coraggiosi, l'Italia ha bisogno di persone preparate che coltivino le proprie passioni; spero che i vostri sogni possano realizzarsi. Un abbraccio di cuore".

I numeri della maturità 2019

approfondimento

Maturità 2020, esame orale per 515 mila studenti. INFOGRAFICHE

Nel 2019 i diplomati totali sono stati il 99,7% rispetto al 99,6% dell'anno scolastico precedente. Continua poi ad aumentare negli anni la percentuale di ragazze e ragazzi che conseguono il diploma con lode e diminuiscono i voti più bassi. I 100 e lode sono stati nel 2019 l'1,5% (erano l'1,3% l'anno precedente). I 100 sono stati il 5,6% (nel 2017/2018 erano il 5,7%). I voti fra 91 e 99 sono saliti dal 9 al 9,7%. Gli 81-90 sono scesi al 16% (erano il 19,6%). I voti 71-80 sono il 28,7% (erano il 28,9% nel 2017/2018). I 61-70 salgono dal 27,7% al 31,4%. I diplomati con il minimo dei voti, 60, sono diminuiti dal 7,8% al 7%. In media lo scorso anno gli studenti si sono diplomati con un voto finale pari a 73,3.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.