Maturità, Azzolina a Bergamo: Esami in presenza non scontati. Da 1 settembre scuole aperte

Lombardia
©Ansa

La ministra ha raggiunto questa mattina l'I.T.S. Giacomo Quarenghi: "Ci tenevo a dare un messaggio di vicinanza molto concreto, ci sono territori che hanno sofferto più di altri", le sue parole. E sulle riaperture annuncia: "Dal primo settembre tutte le scuole saranno aperte per recuperare tutte le attività di apprendimento"

“Fare gli esami in presenza non era scontato. Alcuni paesi europei li hanno cancellati. Questi esami non concludono l'anno scolastico ma fanno da collegamento con settembre. Sono molto felice di vedere oggi le scuole riaperte”. Sono le parole della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che in occasione del primo giorno degli esami di maturità (LO SPECIALE - AL VIA LE PROVE ORALI), ha raggiunto questa mattina l'I.T.S. Giacomo Quarenghi di Bergamo. "Ci tenevo a dare un messaggio di vicinanza molto concreto - ha spiegato - ci sono territori che hanno sofferto più di altri. E che quindi hanno dovuto mettere ancora più impegno e responsabilità per affrontare questi Esami di Stato in presenza. Sono felice di essere qui a Bergamo”. 

“Scuole aperte dal primo settembre per i recuperi”

approfondimento

Esami di maturità 2020, gli studenti tra mascherine e gel igienizzanti

Poi, sulla riapertura delle scuole a settembre ha dichiarato: ”Abbiamo fatto una proposta alle regioni per il 14 settembre se intendiamo riportare tutti gli studenti a scuola. Ma già dal primo settembre tutte le scuole saranno aperte per recuperare tutte le attività di apprendimento per gli studenti".

Dall'isituto bergamasco, la ministra Azzolina ha infine espresso la sua soddisfazione nel vedere oggi le scuole riaperte: "Ho dedicato tutta la mia vita alla scuola, prima da docente e ora da ministro. Dover chiudere le scuole per me è stato uno struggimento, una ferita che mi resterà dentro per sempre e quindi oggi sono veramente felice di vederle riaperte. Gli studenti sono la cosa più importante che esiste nel Paese e sarò ben felice di incontrarli e di parlare con loro", ha concluso.

La preside: “Pronti per ripartire”

approfondimento

Maturità 2020, tutto quello che c’è da sapere sull’esame di Stato

"Non ci siamo scoraggiati e saremo pronti per ripartire. La scuola bergamasca è più viva che mai". Così la dirigente scolastica dell'ITS Quarenghi, Elsa Perletti, rivolgendosi alla ministra Azzolina. "Ministra - ha proseguito la preside collegata in videoconferenza in quanto presidente di commissione ad Alzano - interpreto la sua presenza come un grande gesto di vicinanza. E la ringrazio per questa visita. Voglio anche rassicurarla non ci siamo scoraggiati e saremo pronti per ripartire. La scuola bergamasca è più viva che mai”.

Milano: I più letti