Egitto, in 30mila per la messa del Papa allo stadio del Cairo

Seconda  e ultima giornata del viaggio del Pontefice nel Paese nordafricano. In mattinata la funzione per i cattolici copti all'Air Defense Stadium. "Unico estremismo ammesso è la carità", ha detto. Misure di sicurezza al massimo livello. FOTO - VIDEOIL PRIMO GIORNO
  • ©Getty Images
    Seconda e ultima giornata del viaggio di Papa Francesco in Egitto. Il Pontefice ha celebrato una messa per la comunità copto cattolica all'Air Defense Stadium, lo stadio dell'Aeronautica, alla periferia del Cairo - Papa in Egitto, abbraccio col Grande Imam: leader smascherino violenti
  • ©Getty Images
    "Dio gradisce solo la fede professata con la vita, perché l'unico estremismo ammesso per i credenti è quello della carità”, ha detto il Papa durante la messa. “Qualsiasi altro estremismo non viene da Dio e non piace a Lui. La vera fede è quella che ci rende più caritatevoli, più misericordiosi, più onesti e più umani” - Il Papa in Egitto: "Fermare barbarie di chi uccide in nome di Dio"
  • ©Getty Images
    "Per Dio è meglio non credere che essere un falso credente, un ipocrita”, ha ammonito il Pontefice. "Non serve riempire i luoghi di culto se i nostri cuori sono svuotati del timore di Dio e della sua presenza. Non serve pregare se la nostra preghiera rivolta a Dio non si trasforma in amore rivolto al fratello, non serve curare l'apparenza, perché Dio guarda l'anima e il cuore e detesta l’ipocrisia" - Papa in Egitto, abbraccio col Grande Imam: leader smascherino violenti
  • ©Getty Images
    L’arena dove si svolge la messa, in un contesto di massima sicurezza, può contenere 30 mila fedeli: erano presenti anche molti musulmani e copto ortodossi - Il Papa in Egitto: "Fermare barbarie di chi uccide in nome di Dio"
  • ©Getty Images
    Prima della liturgia, Papa Francesco ha compiuto un giro tra la folla festante a bordo di una piccola 'golf-car' elettrica. Le misure di sicurezza sono state elevate ai massimi livelli - Il Papa in Egitto: "Fermare barbarie di chi uccide in nome di Dio"
  • ©Getty Images
    L'Air Defense Stadium, noto anche come "Stadio 30 giugno", fa parte del Villaggio dello Sport dell'Aeronautica militare, gestito dal Ministero della Difesa per celebrare le imprese durante la guerra del 1970 contro Israele. Lo stadio è stato teatro nel 2015 di scontri fra tifosi e polizia che hanno provocato la morte di 22 persone - Il Papa in Egitto: "Fermare barbarie di chi uccide in nome di Dio"
  • ©Getty Images
    Dopo l'intensa giornata di ieri, caratterizzata dagli incontri col presidente egiziano Al-Sisi, il discorso all'Università Al-Azhar e la visita al patriarca copto ortodosso Tawadros II, oggi Francesco ha concluso la sua visita in Egitto dedicandosi interamente all'aspetto pastorale, con l'abbraccio della piccola ma vivace comunità copto cattolica - Papa in Egitto, abbraccio col Grande Imam: leader smascherino violenti
  • ©Getty Images
    Dopo la messa “blindata” nello stadio dell'Aeronautica, Francesco ha pranzato in Nunziatura con i 15 vescovi copto cattolici. Poi nel pomeriggio l'incontro di preghiera con il clero, i religiosi, le religiose e i seminaristi. Poi si è svolta la cerimonia di congedo all'aeroporto internazionale del Cairo e alle 17 la partenza del volo di ritorno per Roma - Papa in Egitto, abbraccio col Grande Imam: leader smascherino violenti
  • ©Getty Images
    A Zamalek, l'isola sul Nilo dove si trova la Nunziatura apostolica in cui ha pernottato il Pontefice, le misure di sicurezza sono state rafforzate: alcune strade sono state completamente sgombrate da qualsiasi auto ed è aumentato il numero di poliziotti dislocati a intervalli di pochi metri - Papa in Egitto, abbraccio col Grande Imam: leader smascherino violenti