Facebook, dark mode in arrivo su smartphone. Al via i primi test

Tecnologia

Il social network di Mark Zuckerberg è l’ultimo ad attivare i toni scuri. Per adesso possono farlo solo pochi utenti selezionati

Dopo aver lanciato la Dark Mode per desktop, Facebook ha iniziato la fase di testing della funzione - finora molto apprezzata dagli utenti sugli altri social network - anche su smartphone. Inizialmente la Dark Mode sarà appannaggio di iOS, successivamente sarà disponibile anche sui dispositivi Android. Al momento è attiva solo per pochi user selezionati e non ci sono indicazioni precise per quando potrà essere attivata da tutti gli iscritti al social di Mark Zuckerberg.

La dark mode anche su Facebook

approfondimento

Facebook, ecco le aziende che si sono unite al boicottaggio del social

Il social più popolare sarà l’ultimo in ordine di tempo a poter usufruire della modalità con toni scuri pensata per ridurre l’affaticamento della vista. La nuova veste “dark” del social - annunciata lo scorso aprile durante la conferenza degli sviluppatori di Facebook è al momento disponibile solo per un numero limitato di fruitori, che con una serie di screen hanno già iniziato svelare la nuova interfaccia. Lo conferma il portale The Verge.

Dopo Whatsapp, Twitter, Telegram e Instagram (e non solo) anche su Facebook sarà possibile scegliere tra lo schermo tradizionale oppure quello scuro con scritte a contrasto. Finora - in controtendenza con i dati sugli accessi - era stata lanciata la versione per computer.

I benefici dei toni scuri

La Dark Mode dei dispositivi elettronici permette di alleviare gli sforzi visivi degli utenti aumentano la leggibilità in condizioni di scarsa luminosità. Oltre a sforzare meno gli occhi, è apprezzata per la possibilità di risparmiare batteria. Come dimostra un esperimento condotto da PhoneBuff su iPhone la Dark Mode fa risparmiare il 30% della batteria. È stata confrontata l’autonomia di due iPhone XS con display Oled e luminosità di 200 nit, attivando la modalità solo in uno dei ed eseguendo le stesse operazioni su entrambi i dispositivi. Quando lo smartphone senza modalità scura si è spento, l’altro aveva ancora il 30% della batteria.

Tecnologia: I più letti