CES 2020: Hyundai svela l'auto volante che farà da taxi aereo per Uber. VIDEO

Tecnologia

Il veicolo elettrico rientra nell’ambito del progetto Uber Elevate per decongestionare il traffico e collegare città e periferie. In mostra alla fiera di Las Vegas, può portare fino a 4 passeggeri e viaggiare a 290 km/h 

Hyundai prova a fare colpo sul pubblico del CES 2020 svelando un prototipo di automobile volante, pensata almeno inizialmente per essere utilizzata con il servizio di taxi aereo Uber Elevate. Il veicolo elettrico era stato annunciato già diverse settimane fa ed è ora in mostra alla fiera tecnologia di Las Vegas, dove è possibile conoscere più nel dettaglio le caratteristiche del mezzo. Secondo Jaiwon Shin, a capo della divisione Urban Air Mobility di Hyundai, la collaborazione con Uber segna l’inizio di “una nuova era che apre ai cieli delle nostre città”.

Hyundai, al CES 2020 l’auto volante per Uber

Hyundai e Uber puntano a rivoluzionare la mobilità con la nuova automobile volante svelata al CES 2020 di Las Vegas. Il veicolo è stato sviluppato per coprire tratte fino a 100 chilometri, a una velocità massima di 290 km/h, portando fino a quattro passeggeri oltre al pilota. La partnership tra le due aziende per il servizio di ridesharing aereo prevede che Hyundai produca le auto volanti elettriche e Uber fornisca il supporto aereo e le interfacce per i clienti. Questa nuova collaborazione rientra nell’ambito del progetto Uber Elevate svelato nel 2016, che punta a connettere i centri urbani con le periferie grazie a taxi aerei che avrebbero l’effetto di decongestionare il traffico cittadino volando ad altitudini comprese tra i 300 e 600 metri.

Hyundai e Uber verso una nuova era

Uber vorrebbe iniziare i voli dimostrativi già nel 2020, prima di avviare il servizio entro il 2023. Eric Allison, che cura il progetto Elevate, spiega che Uber non punta a diventare un’azienda produttrice di veicoli bensì a “collaborare con eccellenze come Hyundai che produrranno taxi aerei per Uber che siano affidabili, sicuri e di alta qualità, perché possano essere utilizzati sulla nostra piattaforma”. La casa automobilistica sudcoreana è la prima ad avviare una partnership con Uber, un evento che potrebbe aprire la strada “a quella che amo chiamare l’era della liberazione dagli ingorghi e della democratizzazione del volo”, precisa Shin. 

Tecnologia: I più letti