Occhiali Realtà Aumentata: nel 2024 20 milioni di device venduti

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Gli analisti di Abi Research prevedono una forte crescita del mercato nei prossimi anni, trainata dalla riduzione dei prezzi e da dispositivi sempre più comodi e avanzati tecnologicamente 

Un mercato pronto a spiccare il volo: così gli analisti di Abi Research descrivono il settore degli occhiali per la Realtà Aumentata (AR), che non sono ancora diffusi come altri device ma che nei prossimi anni sembrano destinati a vivere un’impennata in termini di vendite. I continui investimenti delle aziende, i miglioramenti nella tecnologia integrata nei dispositivi e prezzi più contenuti dovrebbero infatti spingere le vendite fino a toccare 20 milioni di unità nel 2024.

Occhiali AR: i motivi della crescita

Negli ultimi anni, le società interessate a entrare nel mercato degli occhiali per la Realtà Aumentata hanno dovuto fare i conti con una serie di sfide impegnative, relative ad esempio al contenimento dei prezzi e alla comodità degli utenti. Secondo l’analista di Abi Research Eleftheria Kouri, “distribuzione del peso, un ampio campo visivo, processori potenti e maggiore durata della batteria sono i principali aspetti su cui i produttori hanno lavorato negli ultimi dispositivi lanciati per rimanere competitivi e offrire agli utenti esperienze più immersivi e realistiche”. Il modo in cui le aziende stanno riuscendo a combinare tutti questi aspetti nei device più recenti dimostra una maturazione del mercato AR, che stando alle previsioni degli analisti nei prossimi anni sarà in grado di convincere i consumatori a puntare sempre di più sugli occhiali smart.

Realtà Aumentata, le difficoltà di Facebook

A testimoniare le difficoltà delle aziende che hanno deciso di investire in questo settore c’è il caso di Facebook. Da qualche anno Menlo Park ha avviato un progetto per la realizzazione di occhiali a Realtà Aumentata, arenatosi però per alcune complicazioni legate alla possibilità di racchiudere la tecnologia sviluppata all’interno di un device di dimensioni ridotte. Proprio per questa ragione, secondo alcune recenti indiscrezioni di Cnbc, Facebook avrebbe richiesto l’aiuto di Ray-Ban, marchio di proprietà di Luxottica, per riuscire a lanciare il dispositivo entro il 2025. Secondo Abi Research, tra le compagnie che hanno proposto di recente le innovazioni più interessanti ci sono ThirdEye, ThinkReality e Lenovo; altre aziende come North e nReal hanno invece compiuto importanti passi avanti nel design degli occhiali AR.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.