Noa, nuova funzione di Alexa: narratori umani che leggono le notizie

Tecnologia

La si può abilitare direttamente dal proprio dispositivo che integra l’assistente vocale di Amazon, al semplice comando “Alexa, attiva Noa” 

Gli utenti che desiderano tenersi aggiornati sulle ultime notizie del giorno hanno a disposizione una nuova funzione. Si chiama Noa ed è l’ultima integrazione di Alexa, sviluppata dalla startup omonima di Dublino, fondata nel 2015 da Hickey e Shane Ennis. Permette di ascoltare le novità che avvengono nel mondo tramite la lettura da parte di narratori umani.

Noa e la narrazione umana

La funzione consente di beneficiare dell’ascolto della narrazione umana di alcune notizie dei principali editori come The New York Times, Financial Times, Business Insider, The Economist, The Independent, Bloomberg, The Irish Times e Evening Standard. Per farlo, Noa ha a disposizione una squadra costituita da alcuni narratori provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e Irlanda, che ogni giorno leggono le storie pubblicate dagli attuali partner dell’azienda. Come riporta TechCrunch, la startup ha intenzione, nel 2019, di ampliare la lista dei collaboratori.
Per utilizzare la nuova funzione di Alexa occorre abilitarla direttamente dal proprio dispositivo che integra l’assistente vocale di Amazon, grazie al semplice comando “Alexa, attiva Noa”.

Le funzioni di Noa

Sarà quindi possibile chiedere all’assistente intelligente di utilizzare Noa per poter ascoltare le ultime notizie, beneficiando di una lettura umana che implementa la narrazione computerizzata impiegata finora.
La nuova abilità di Alexa permette, inoltre, di chiedere a Noa di leggere le notizie dividendole per editore, giornalista o categoria. Per fare un esempio, al semplice comando “Alexa, apri Noa e riproduci ‘Tecnologia’”, gli utenti possono ascoltare le ultime novità tecnologiche.
È possibile usufruire gratuitamente fino a 10 articoli a settimana. Chi desidera ascoltare più narrazioni può sottoscrivere un abbonamento mensile (dal costo di 7,99 dollari), che permette di riprodurre un numero illimitato di notizie. Attualmente l’azienda non supporta Amazon Pay, ragion per cui è necessario registrarsi al sito web di Noa, utilizzando anche una delle applicazioni appositamente sviluppate per i dispositivi mobili, per poter usufruire dell’integrazione. 

Tecnologia: I più letti