Samsung Smart Tv 2019, arriva il controllo remoto di smartphone e pc

Tecnologia
ifa_2013_02_samsung_tv_2_getty

Saranno dotate di Remote Access, una nuova funzione che permetterà agli utenti di controllare dalla propria televisione programmi e applicazioni dei propri dispositivi portatili 

Samsung ha annunciato che le sue Smart Tv, a partire dal 2019, saranno dotate di Remote Access, una nuova funzione che permetterà agli utenti di controllare dalla propria televisione programmi e applicazioni dei propri dispositivi portatili, quali smartphone, tablet e pc. Sarà inoltre possibile collegare alla Tv alcuni accessori, come mouse e tastiera, utili, per esempio, per usufruire dei giochi preferiti installati nel computer sullo schermo della televisione.

Remote Access connette vari dispositivi senza fili

Nonostante non si abbiano informazioni riguardo il funzionamento di Remote access, basterà probabilmente installare delle applicazioni sui propri dispositivi per fare in modo che riescano a comunicare tra loro. La connessione non comporterà l’utilizzo di alcun cavo, sarà necessaria solamente una rete locale o il Wi-Fi Direct. Gli utenti saranno in grado, oltre a utilizzare i giochi installati sul computer avendo a disposizione uno schermo di ampie dimensione, anche di gestire le applicazioni di lavoro comodamente seduti davanti alla propria televisione, sfruttando i servizi cloud basati sul web browser. Una funzionalità che ha come obiettivo quello di facilitare l’operato degli utenti, facendo in modo che possano prendere visione dei contenuti presenti sui propri dispositivi, in semplici mosse, senza doversi scomodare, per esempio, alzandosi dalla poltrona per prendere il computer.

Google Assistant in arrivo sui nuovi televisori

Stando alle indiscrezioni, raccolte da Variety e citate dal sito The Verge, i nuovi televisori di casa Samsung che verranno lanciati sul mercato dal 2019 potrebbero integrare Google Assistant, l’assistente vocale dell’azienda di Mountain View. Gli utenti potranno chiedere direttamente alla propria televisione informazioni riguardanti, per esempio, le previsioni meteo, o chiedere a Google Assistant di abbassare il volume o di cambiare gli ingressi.
Le Smart Tv saranno dotate, inoltre, di un audio migliorato, in grado di adattarsi allo spazio e ai rumori circostanti per garantire un’alta qualità del suono in ogni situazione. La società avrebbe infatti presentato un brevetto comprendente una tecnologia similare a quella inclusa nei diffusori Sonos e HomePod di Apple, che permette di ottimizzare la qualità del suono in base all’ambiente circostante.

Tecnologia: I più letti