Serie A: il Milan vince ed è primo. Sassuolo-Roma 2-2, Atalanta-Juve: 1-1. VIDEO

Sport
©Ansa

Nel match delle 12.30, il Milan ha battuto 1-0 la Sampdoria con un gol di Leao. Tre le partite delle 15: Verona-Udinese è finita 4-0, Genoa-Salernitana ed Empoli-Cagliari 1-1. Nella sfida delle 18, la Roma fuori casa ha agganciato il pareggio nel recupero: 2-2 contro il Sassuolo. Il big match tra Atalanta e Juventus finisce 1-1. Lunedì 14 febbraio chiude la 25esima giornata di Serie A Spezia-Fiorentina, alle 20.45 su Sky

ascolta articolo

La 25esima giornata di Serie A, iniziata ieri con tre partite (Lazio-Bologna 3-0, Napoli-Inter 1-1 e Torino-Venezia 1-2), prosegue con altri sei match. Nella sfida delle 12.30 il Milan ha battuto la Sampdoria 1-0, issandosi al primo posto in classifica in attesa del recupero tra Inter e Bologna. Tre le partite delle 15: Verona-Udinese è finita 4-0, pareggiano 1-1 sia Genoa-Salernitana sia Empoli-Cagliari. La gara delle 18 è stata Sassuolo-Roma, finita 2-2. Il big match serale tra Atalanta e Juventus finisce 1-1 (GLI HIGHLIGHTS DI SERIE A). Lunedì 14 febbraio chiude la giornata Spezia-Fiorentina, alle 20.45 (in diretta su Sky).

La cronaca di Atalanta-Juventus (HIGHLIGHTS)

Primo tempo vivace ma senza reti al Gewiss Stadium, con i bianconeri pericolosi in avvio nella zona di Sportiello. L’Atalanta trova le misure e maggiore aggressività verso l’area della Juventus, ma si va all’intervallo sullo 0 a 0. Nella ripresa subito pericolosi i nerazzurri, poi è un contropiede bianconero far tremare la Dea. Al 76’ è Malinkosvyi a segnare per l’Atalanta con un gran gol da fuori area. Al minuto 83 Hateboer stampa il tiro del possibile 2-0 sulla traversa, e in pieno recupero Danilo pareggia con un colpo di testa da calcio d’angolo. Con il pareggio restano invariate le posizioni in classifica delle due squadre, con la Juventus quarta a 46 punti e l’Atalanta quinta a 44, ma con una gara da recuperare.

Il tabellino di Atalanta-Juventus 1-1

leggi anche

Coppa Italia: in semifinale sarà Juventus-Fiorentina

76' Malinovskyi (A), 92' Danilo (J)
 

ATALANTA (3-5-2): Sportiello; Toloi, Demiral, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Zappacosta (15' st Maehle); Koopmeiners; Muriel (15' st Malinovskyi), Boga (46' st Pasalic). All. Gasperini
 

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci (34' st Cuadrado), De Ligt, De Sciglio; McKennie (36' st Kean), Locatelli, Rabiot (41' st Arthur); Dybala, Vlahovic, Morata (41' st Aké). All. Allegri

La cronaca di Sassuolo-Roma (HIGHLIGHTS)

leggi anche

Coppa Italia, Milan-Lazio 4-0: rossoneri in semifinale contro l'Inter

La Roma, fuori casa, aggancia nel recupero il pareggio: contro il Sassuolo finisce 2-2. Giallorossi in vantaggio alla fine del primo tempo: calcio di rigore per un tocco di mano in area di Chiriches, al 46’ Abraham segna dal dischetto. La ripresa si apre con il pareggio del Sassuolo: al 47’ autogol di Smalling sul tiro-cross di Traoré, con Rui Patricio protagonista di un intervento goffo. I neroverdi si portano in vantaggio al 73’, con Traoré che riceve il cross di Berardi e firma il 2-1. Cinque minuti dopo, il Sassuolo rimane in dieci: Ferrari ferma Abraham in modo irregolare vicino al limite dell'area e incassa il secondo giallo. Forcing finale della Roma, che riesce a pareggiare nel recupero: al 94’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cristante trova di testa la rete del 2-2.

Il tabellino di Sassuolo-Roma 2-2

46' pt rig. Abraham (R), 2' st autogol Smalling (S), 28' st Traoré (S), 49' st Cristante (R)

SASSUOLO
(4-3-3): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopulos; Frattesi (35' st Ayhan), Lopez, Henrique (22' s.t Harroui); Berardi (39' st Ceide), Defrel (35' st Ruan), Traoré. All. Dionisi

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini (31' st Maitland-Niles), Smalling, Kumbulla; Karsdorp (37' st Perez); Mkhitaryan, Oliveira (24' st Cristante), Pellegrini, Vina (31' st Veretout); Felix (24' st Shomurodov), Abraham. All. Mourinho

 

Ammoniti: Ferrari, Mancini, Lopez, Kumbulla per gioco scorretto, Berardi per proteste Espulsi: Ferrari nel st 33' per doppia ammonizione.

La cronaca di Hellas Verona-Udinese (HIGHLIGHTS)

L’Hellas Verona vince 4-0 contro l’Udinese. A sbloccare il risultato è Depaoli, che - arrivato a gennaio - segna il primo gol in Serie A dopo due minuti. L’Udinese prova a reagire e centra anche la traversa con Success. L’Hellas resiste e al 31’ arriva il raddoppio di Barak: su assist di Depaoli, di piatto realizza il gol dell'ex. A firmare il tris, su assist di Tameze, è Caprari di testa al 66’. All’85’ poker di Tameze con un destro chirurgico sotto la traversa. A Verona si sogna l'Europa.

Il tabellino di Hellas Verona-Udinese 4-0

2' Depaoli, 31' Barak, 66' Caprari, 85' Tameze
 

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Gunter, Ceccherini (60' Faraoni); Depaoli (83' Retsos), Tameze, Ilic (60' Bessa), Lazovic; Barak, Caprari (73' Praszelik); Simeone (73' Lasagna). All. Tudor

 

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Marì, Zeegelaar; Molina, Walace, Jajalo (63' Beto), Makengo, Udogie (46' Soppy); Success (72' Pussetto), Deulofeu. All. Cioffi


Ammoniti: Tameze (V), Becao (U), Depaoli (V)

La cronaca di Genoa-Salernitana (HIGHLIGHTS)

Genoa-Salernitana, scontro salvezza tra penultima e ultima in classifica, finisce 1-1. Succede tutto nel primo tempo. Dopo 32 minuti Ekuban sfonda a sinistra, arriva sul fondo e mette in mezzo per Destro, che batte Sepe: ai liguri il gol mancava dal 6 gennaio scorso, quando proprio Destro andò a segno a Reggio Emilia contro il Sassuolo. I padroni di casa vanno vicini al raddoppio, ma sul rovesciamento di fronte la Salernitana trova il pareggio: al 46’ cross di Verdi, Djuric appoggia in mezzo di testa, Bonazzoli supera Sirigu con un tiro potente. Un punto a testa che non soddisfa nessuna delle due squadre, con il Genoa che non vince da 22 partite.

Il tabellino di Genoa-Salernitana 1-1

33' Destro (G), 46' Bonazzoli (S)


GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Maksimovic, Vanheusden, Vasquez (58' Cambiaso); Sturaro, Badelj (80' Piccoli); Portanova (58' Rovella), Ekuban, Yeboah (67' Melegoni); Destro (67' Gudmundsson). All. Blessin

 

SALERNITANA (4-3-1-2): Sepe; Mazzocchi, Dragusin, Fazio, Ranieri; L. Coulibaly, Radovanovic (74' Kastanos), Ederson (62' Perotti); Verdi (82' Zortea); Djuric (82' Mikael), Bonazzoli (74' Ribery). All. Colantuono


Ammoniti: Sturaro (G), Badelj (G), Mazzocchi (S), Rovella (G), Dragusin (S)

La cronaca di Empoli-Cagliari (HIGHLIGHTS)

Finisce 1-1 anche Empoli-Cagliari, altra sfida per sfuggire alla retrocessione. Partono meglio i toscani, che al 38’ passano in vantaggio. Bajrami recupera palla nella propria metà campo e avvia una ripartenza micidiale, servendo Pinamonti al limite dell’area: il centravanti controlla, si gira e calcia nell'angolino battendo Cragno. Nella ripresa è ancora l’Empoli a costruire gioco e occasioni, ma la squadra di casa non riesce a concretizzare. Nel finale Mazzarri inserisce tutti i suoi attaccanti e gioca con quattro punte: una mossa vincente, perché il Cagliari trova la rete del pari. È proprio Pavoletti, entrato da poco, a segnare il gol dell’1-1 all’85’. L'Empoli - che non vince da metà dicembre - sale a quota 31, mentre il Cagliari aggancia il Venezia a quota 21. 

Il tabellino di Empoli-Cagliari 1-1

38' Pinamonti (E), 85' Pavoletti (C)


EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Viti, Parisi; Zurkowski (89' Ismajli), Asllani, Bandinelli (75' Benassi); Bajrami (89' Verre); Cutrone (65' Henderson), Pinamonti. All. Dionisi

 

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato (28' Altare), Obert (59' Ceppitelli); Bellanova (79' Keita), Marin (79' Pavoletti), Grassi, Dalbert, Lykogiannis (59' Baselli);  Joao Pedro, Pereiro. All. Mazzarri


Ammoniti: Stojanovic (E), Joao Pedro (C), Marin (C)

La cronaca di Milan-Sampdoria 1-0 (HIGHLIGHTS)

leggi anche

Serie A: Lazio-Bologna 3-0, Napoli-Inter 1-1, Torino-Venezia 1-2

Assenze pesanti in entrambe le squadre, nel Milan è fuori per squalifica Theo Hernadez mentre Ibrahimovic non è ancora in condizione. Nella Sampdoria fuori dai convocati l'ultimo arrivato Giovinco, ancora a caccia della migliore condizione, preso dai blucerchiati per sostituire l'infortunato Gabbiadini. A San Siro i padroni di casa la sbloccano all’8’ con un gol di Leao, realizzato direttamente da un lancio lungo di Maignan. Poi un primo tempo senza particolari emozioni, unica occasione per il raddoppio rossonero capitata a Messias, ma Falcine è bravo a deviare in angolo il sinistro del brasiliano. Nella ripresa il ritmo è più alto e i rossoneri vanno vicini al raddoppio in varie occasioni con Messias e Giroud e Rebic. All’83’ chance anche per la Sampdoria: lancio di Sensi per Caputo deviato da Tomori, ma esce e blocca Maignan. Dopo tre minuti di recupero la partita finisce con la vittoria del Milan per 1-0: i rossoneri sono primi in classifica a +1 sull'Inter, che però ha una partita in meno.

Il tabellino di Milan-Sampdoria 1-0

8' Leao

 

MILAN (4-2-3-1): Maignan, Calabria, Tomori, Romagnoli, Florenzi (44' st Kalulu), Tonali, Bennacer (30' st Krunic), Messias (12' st Saelemaekers), Díaz (12' st Kessié), Leão (12' st Rebic), Giroud. All.: Pioli

 

SAMPDORIA (4-4-1-1): Falcone, Bereszyński, Colley, Magnani, Murru (8' st Aguello), Conti (8' st Vieira), Rincón (28' st Quagliarella), Thorsby (8' st Ekdal), Candreva (40' st Sabiri), Sensi, Caputo. All.: Giampaolo

 

Ammoniti: Rincon, Brahim Diaz, Romagnoli, Bennacer per gioco falloso

Sport: I più letti