Formula 1, il Mondiale 2020 partirà dall’Austria il prossimo 5 luglio

Sport
©Getty

Il governo di Vienna ha dato il suo parere favorevole alla richiesta degli organizzatori: saranno due le gare che si disputeranno a 7 giorni l’una dall’altra, entrambe a porte chiuse sul circuito Red Bull Ring. Il ministero ha confermato che l’evento si svolgerà nella massima sicurezza e prevenzione contro il Coronavirus

Il Mondiale 2020 di Formula 1, ritardato a causa dell'emergenza coronavirus, partirà dall'Austria il prossimo 5 luglio. Il governo di Vienna ha infatti dato il suo parere favorevole alla richiesta degli organizzatori. Ci saranno due gare, entrambe a porte chiuse: una il 5 luglio, che inaugurerà la stagione, l'altra il 12. (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE CORONAVIRUS - TUTTE LE NOTIZIE SULLA F1)

"Gare nella massima sicurezza"

approfondimento

Formula 1, Carlos Sainz alla Ferrari dal 2021: è ufficiale

Le due gare si svolgeranno sul circuito Red Bull Ring, a Spielberg. e "saranno entrambe a porte chiuse, senza spettatori", ha scritto in una nota il ministero della Salute austriaco, affermando che "gli organizzatori hanno presentato un piano completo di sicurezza e prevenzione contro l'epidemia di nuovo coronavirus".

Le gare già annullate o rinviate

approfondimento

Ferrari, tutti i piloti degli ultimi 40 anni. FOTO

La stagione di F1 doveva ufficialmente iniziare il 5 marzo in Australia con il Gp di Melbourne, che è stato annullato quando le scuderie erano già pronte a gareggiare. Non si sono disputati neppure i Gp del 22 marzo in Bahrain e quello del 5 aprile in Vietnam, entrambi posticipati. Cancellato invece il Gp cinese di Shanghai (19 aprile), così come quello a Zandvoort in Olanda (3 maggio). Rinviata la gara a Barcellona (10 maggio), annullata quella nel Principato di Monaco (24 maggio), mentre è stata rinviata la gara di Baku (7 giugno) al pari di quella di Montreal (14 giugno). A le Castellet, in Francia, la corsa del 28 giugno è stata definitivamente annullata. 

Sport: I più letti