Westworld 3, nuova stagione, nuove location: dal Vecchio West alla metropoli futuristica

Una moderna città, anziché i polverosi paesaggi western: la terza stagione della serie sci-fi targata HBO porterà i personaggi all’interno di uno scenario rinnovato, sconosciuto e misterioso. Ecco dove si sono svolte le riprese della terza stagione, dal 16 marzo con gli episodi in versione originale sottotitolata  

LO SPECIALE Westworld, il cast e i personaggi della terza stagione

La contrapposizione fra saloon, cappelli da cowboy e sentieri polverosi del West e le tecnologie innovative, l’intelligenza artificiale e gli androidi di Delos rappresentano un elemento fondamentale del successo di Westworld, che ha saputo destare la curiosità del pubblico mettendo in stretta relazione elementi così diversi fra loro. In Westword 3, però, le cose cambiano: i protagonisti della serie tv (da lunedì 16 marzo alle 02.00 in versione originale sottotitolata, poi in replica alle 20.15 e alle 23.15, dopo il finale di The Outsider) si ritroveranno catapultati in una metropoli futuristica, che poco ha a che vedere con i luoghi dove hanno scorrazzato fino ad ora Dolores, Maeve, Bernard e gli altri.

La metropoli futuristica di Westworld 3

A fare da sfondo alla terza stagione della serie non sarà più il mondo surreale “dove tutto è concesso” costruito dai creatori di Westworld, ma una città moderna, abitata da umani. D'altronde, spiegano i creatori della serie Jonathan Nolan e Lisa Joy a The Wrap, “esplorare il mondo reale è sempre stato l’obiettivo finale” e ora che Dolores e compagni sono lì, quello che li attende è “un viaggio completamente diverso” da ciò che il pubblico ha visto fino ad ora. 

Westworld, le foto più belle di Vincent Cassel, nel cast della terza stagione della serie

Dove è stato girato Westworld 3?

Nolan e Joy hanno portato la troupe di Westworld in giro per il mondo alla scoperta delle location più adatte dove girare la terza stagione. Le meraviglie architettoniche della Spagna si prestano a parte dello show: alcune riprese sono state girate a Valencia, in particolare nella moderna Città delle Arti e delle Scienze, il quartiere dal design avveniristico progettato da Santiago Calatrava alla fine degli anni Novanta; altre hanno trovato ispirazione nel villaggio medievale di Besalù, vicino a Girona, in Catalogna, con le sue abitazioni in pietra e un suggestivo ponte Romanico risalente al 1100. 

Westworld sceglie Singapore

Parlando di metropoli moderna, quale miglior luogo di Singapore? “Avevamo bisogno di creare un mondo narrativo che fosse coinvolgente, nuovo, bello, avvincente e affascinante. Non c’è nessun altro posto al mondo come questo”, dice Lisa Joy, affascinata “dal modo in cui la natura si intreccia con la modernità”. Il cast è giunto lo scorso luglio nella Città del Leone, per una decina di giorni trascorsi fra un ciak nel quartiere di Chinatown e uno presso la National Gallery, fra una ripresa all’Esplanade Park e una sull’iconico Helix Bridge a Marina Bay. Jeffrey Wright, che nella serie interpreta Bernard Lowe, ha condiviso su Instagram un assaggio di ciò che vedremo in tv.

Westworld 3: la guerra di Dolores

Le location delle prime due stagioni

Radure, sentieri polverosi, piccole cittadine dalle abitazioni in legno: Westworld è stata girata principalmente in California, fra Santa Clarita e il Melody Ranch, che fa da sfondo al saloon di Maeve. Anche lo Utah, con i suoi paesaggi evocativi, gioca un ruolo importante nello show: i set sono stati allestiti a Castle Valley, Canyon Country, Fisher Valley e al Paramount Ranch di Agoura (per la seconda stagione la troupe ha dovuto fare i conti con i terribili incendi che hanno colpito la zona e distrutto parte del set). La zona è nota ai cinefili incalliti per avere ospitato già altre pellicole western come Un pazzo va alla guerra con Bob Hope e La casa sul lago del tempo con Sandra Bullock.

Westworld 3 su Sky Atlantic da lunedì 16 marzo in versione originale sottotitolata (episodi disponibili anche su On Demand e in streaming su NOW TV).