Westworld 3: la guerra di Dolores

Westworld sta per tornare su Sky Atlantic (dal 16 marzo in versione originale sottotitolata  alle 02.00, in contemporanea con gli USA, e poi in replica la sera alle 20.15 e alle 23.15, dopo il finale di The Outsider  ), e ciò significa che anche la nostra (s)terminatrix di esseri umani preferita, AKA Dolores Abernathy, sta per tornare. Siamo dunque pronti per una sana dose di Evan Rachel Wood, ma anche per un'altrettanto sana dose di Thandie Newton (Maeve Millay) e Tessa Thompson (Charlotte Hale). - Westworld 3, 10 indizi sulla nuova stagione della serie tv a partire dal trailer. VIDEO

Westworld 3, scopri tutto nello speciale sulla serie

Westworld 3: Dolores, da eroina a villain?

Nella prima stagione di Westworld abbiamo assistito al doppio percorso di "risveglio" e di presa di coscienza di Dolores. Doppio perché Dolores è giunta al centro del labirinto in maniera pressoché autonoma per ben due volte: la prima nel passato, su sollecitazione di Arnold, la seconda nel presente narrativo della serie. Sempre nella prima stagione, però, abbiamo scoperto che Dolores è anche il famigerato Wyatt, l'autore della strage di androidi accaduto circa 30 anni prima dell'inizio della S01. Non dimentichiamo inoltre che è stata Dolores, anche se su suo volere, a uccidere il suo creatore, cioè lo stesso Arnold.

Insomma, a dispetto di come ci è stata inizialmente presentata, Dolores non è mai stata una povera ragazza indifesa, e l’abbiamo visto bene nella seconda stagione. Dolores non è solo la giovane Abernathy, la figlia del mandriano Peter, ma è anche Wyatt, dentro di sé ha sempre avuto certi impulsi, certi desideri, certi ideali (se così possiamo chiamarli), dunque non bisogna stupirsi del suo cambiamento, che è tutto fuorché insensato. Dolores, che dentro è ancora Wyatt - è sempre stata Wyatt - ha un piano ben preciso, e nella terza stagione la vedremo in azione proprio nel tentativo di portarlo a termine.

Ma cosa vuole dunque il personaggio di Evan Rachel Wood? Da quello che ci è parso di capire, una cosuccia da poco: l’estinzione – o meglio, l’estirpazione – della specie umana. Specie che, da ciò che ha potuto vedere e imparare sulla sua stessa sintetica pelle (e da quanto ha avuto modo di apprendere dentro la Forgia), non è degna di regnare sul mondo reale. Non bisogna però fare l'errore di rinchiudere Dolores nel ruolo di villain della serie: è sicuramenet anche una potenziale villain, ma solo per chi non vede le cose dal suo punto di vista, e ciò vale non solo per gli altri personaggi, ma anche per gli spettatori. Voi da che parte state?

Westworld 3, Evan Rachel Wood è la (s)terminatrix Dolores

A interpretare Dolores, ormai lo sanno anche i sassi, è Evan Rachel Wood, che grazie a questo ruolo ha definitivamente fatto il salto di qualità. Non che prima non ci piacesse, ma grazie a Westworld è riuscita a tirare fuori tutta la sua bravura. Pensare a Dolores senza pensare a lei è pressoché impossibile e non si poteva chiedere di meglio! Wood, nata a Raleigh (Carolina del Nord) il 7 settembre del 1987, ha iniziato a recitare da giovanissima, infatti il suo cv è ricco e variegato. Ecco alcune produzioni a cui ha preso parte: i film S1m0ne, Thirteen – 13 anni, The Missing, Correndo con le forbici in mano, The Wrestler, Le idi di marzo, A piedi nudi, e le serie tv True Blood, Mildred Pierce, Doll & Em.

Fun fact: Evan Rachel Wood è cintura nera di Taekwondo. Sì, insomma: non fatela arrabbiare, né in Westworld né nella vita reale!

Westworld 2: alcune questioni in sospeso nel finale, aspettando la terza stagione

Non solo Dolores: Maeve e Charlotte, le donne di Westworld

A quanto pare, la terza stagione di Westworld sarà dominata dalle donne (e poco importa che siano sintetiche!), cioè da Dolores, da Charlotte Hale (o Halores?) e da Maeve. Da spietatissima villain della serie ad aiutante (così sembrerebbe dal trailer) di Dolores, la Charlotte Hale che vedremo nella S03 sarà sicuramente molto diversa da quella che abbiamo conosciuto. A interpretarla ci sarà sempre Tessa Thompson, recentemente apprezzata nei film Selma – La strada per la libertà, Thor: Ragnarok, Annientamento, Creed II, Avengers: Endgame e Men in Black: International.

Sarà invece sempre sé stessa, in tutta la sua gloria e in tutta la sua empatia, Maeve Millay, interpretata da Thandie Newton (La mia vita con John F. Donovan, Solo: A Star Wars Story, Good Deeds, W., La ricerca della felicità, ER – Medici in prima linea, The Slap). Centro emotivo della serie (a muoverla è l’amore, non la vendetta, come per Dolores), nonché creatura preferita in assoluto di Ford, ci viene presentata nella prima stagione come la madame del bordello di Sweetwater, ma assistiamo presto alla sua graduale presa di coscienza.

Maeve, infatti, prima di essere riprogrammata viveva nella prateria insieme all’amatissima figlia. Dopo un crudele attacco da parte dell’Uomo in Nero, che le uccise senza pensarci due volte, Miss Millay sperimentò un anomalo picco di dolore per la morte di quella che a tutti gli effetti per lei era la sua bambina, cosa che le impedì di tornare a funzionare a dovere in quella determinata storyline. Per questo motivo venne spostata a Sweetwater, in un ruolo molto diverso. Nonostante ciò, Maeve, come ben sanno i fan della serie, è riuscita ad arrivare al termine del suo viaggio, diventando la terza creatura autocosciente (prima di lei Dolores e Akecheta) e diventando anche l'androide più potente di tutto il parco.

A dispetto delle previsioni di Ford – che ha tentato di “programmarla” per fare in modo che il suo obiettivo fosse lasciare Westworld –, Maeve nel finale della S01 sceglie di restare a sull'isola e di andare alla ricerca di sua figlia. Alla fine effettivamente ritrova la bambina, ma poi sceglie di lasciarla andare nella Valley Beyond, l'Oltre Valle, il luogo in cui gli androidi, liberi dai loro corpi sintetici, vivranno al sicuro dagli esseri umani. Di lì a poco viene "uccisa" dagli uomini della sicurezza della Delos, ma Felix e Sylvester riescono a metterla nel mucchio degli "residenti da recuperare", motivo per cui la ritroveremo nella terza stagione.

Ma c’è di più: nella S03, in base a quanto si può evincere dal trailer ufficiale, Maeve viene riportata in vita dal misterioso personaggio interpretato da Vincent Cassel, che ha una missione per lei: trovare Dolores e ucciderla, possibilmente una volta per tutte! Scontro in vista? Così parrebbe, e noi non vediamo l'ora!

Westworld 3, alla scoperta dei trailer "segreti"