Il Trono di Spade 8, cosa capiamo dal primo teaser trailer

Qualche giorno fa, prima del debutto di True Detective 3 , HBO ha finalmente rivelato la data di uscita dell'ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade  (14 aprile negli U.S.A., 15 aprile in Italia causa fuso orario) e lo ha fatto rilasciando un interessante teaser ambientato nella cripta di Grande Inverno. Nel video vediamo Jon, Sansa e Arya imbattersi nelle proprie statue funerarie. Il breve video lascia intendere molte cose. Ovviamente non c'è nulla di certo, per ora si tratta solo di ipotesi, ma si tratta di ipotesi senza dubbio intriganti: continua a leggere e scopri di più - Il Trono di Spade 8, ecco finalmente il trailer, spettacolare, della stagione finale

Il Trono di Spade, scopri lo speciale sulla serie

Il Trono di Spade 8, il teaser-trailer: la piuma che cade

Da dove arriva la piuma che cade dalla mano della statua di Lyanna? E cosa potrebbe significare? A mettere una piuma in mano alla statua della defunta sorella di Ned Stark fu Robert Baratheon nel primo episodio della serie, come ben ricorderanno i fan. Robert era convinto che Lyanna, la sua promessa sposa, fu rapita e abusata da Rhaegar contro la sua volontà. Niente di più sbagliato. Rivediamo la piuma nella quinta stagione. Sansa, che è tornata a Grande Inverno per sposare Ramsay, e Ditocorto si ritrovano a parlare nella cripta. La giovane Stark sta ovviamente andando a trovare i genitori. Sul suo cammino trova la piuma, ormai impolverata. La prende in mano, le dà una scrollata, poi prosegue. Intanto Ditocorto le racconta cosa successe al torneo di Harrenhal (non è un caso: è proprio lì che Rhaegar e Lyanna si conobbero, ed è lì che si innamorarono).

Non sappiamo se Sansa abbia successivamente riposizionato la piuma in mano alla statua funeraria della zia, ma questo teaser fa supporre di sì. Ad ogni modo, poco importa: la piuma ha importanza in quanto simbolo dell'amore di Robert per Lyanna, infatti non è un caso se, nel teaser, cade al passaggio di Jon, che in realtà si chiama Aegon e che è un Targaryen a tutti gli effetti. Jon, frutto dell'amore di Rhaegar e Lyanna, è la prova vivente del fatto che Robert ha sempre avuto torto a riguardo. Jon, incarnazione di un amore vero, fa cadere a terra il simbolo di un amore che in realtà è esistito solo nella testa dell'ex primo sovrano Baratheon dei Sette Regni.

 

Il Trono di Spade 8, il teaser-trailer: l’acconciatura di Sansa

Riguardate bene il teaser: avete notato l'acconciatura di Sansa? Se non l'avete notata, veniamo subito in vostro aiuto:

 

Bizzarro, specialmente se consideriamo che, da quanto visto finora, Sansa e Daenerys non partono proprio col piede giusto. Se state pensando che stiamo dando troppa importanza a quella che è solo un'acconciatura, vi sbagliate. Come avranno sicuramente notato i fan più attenti, nel corso delle varie stagioni Sansa ha avuto la tendenza ad adeguare il proprio stile, capelli compresi, a quello delle persone che per lei sono state in qualche modo importanti se non determinanti.

Quando la vediamo per la prima volta a Grande Inverno nel primissimo episodio il suo stile, complice anche la giovane età, è semplice, tipico delle ragazze del Nord. Arrivata ad Approdo del Re, eccola sfoggiare elaborate acconciature che somigliano a quelle sfoggiate dalla Cersei pre morte di Robert. Nella seconda stagione i suoi capelli tornano più liberi, esattamente come quelli della leonessa, finalmente libera da un marito ingombrante. Quando arriva Margaery, personaggio col quale Sansa legherà molto, la vediamo adottare il suo stile, negli abiti e nelle acconciature. Quando fugge da Approdo del Re alla volta di Nido dell'Aquila tinge la sua chioma di nero e sceglie abiti dalla linea quasi gotica.

Infine, il ritorno al Nord. Per lei è un vero e proprio ritorno alle origini, nonostante gli abusi mentali e fisici da parte di Ramsay. Sansa è una donna del Nord, dunque torna a vestirsi e a pettinarsi come una donna del Nord. Dopo la fuga e la reunion con Jon la cosa non potrebbe essere più chiara: su uno dei suoi abiti ricama un lupo stilizzato, il simbolo della sua casata. E poi c'è quello che è a tutti gli effetti un omaggio alla madre: è senza dubbio da leggere in questa chiave la scelta di Sansa di acconciare la sua chioma in una treccia e di portarla davanti,sul lato sinistro. Proprio come abbiamo visto fare a Catelyn nelle stagioni 2 e 3. Nella settima stagione, l'acconciatura e lo stile della rossa di casa Stark non potrebbero essere più nordiche. 

Ma veniamo ora al teaser: come mai Sansa ha un'acconciatura presa direttamente dal "libro delle acconciature" della Madre dei Draghi? Ci sarà un disgelo tra le due? O semplicemente, come nel caso di Cersei, Dany sarà, nel bene o nel male, qualcuno che influenzerà profondamente Sansa? 

 

Il Trono di Spade 8, il teaser-trailer: dov’è Bran?

Impossibile non notare l’assenza di Bran. Ovviamente un motivo c’è, niente è lasciato al caso quando si tratta di Game of Thrones, specialmente dei teaser e degli altri materiali promozionali. Ad ogni modo, per ora non possiamo fare altro che ipotizzare il motivo per cui il più giovane degli Stark non è presente. Partiamo dal fatto che Jon, Sansa e Arya sono nella cripta di Grande Inverno e che vedono le proprie statue funerarie.

La mancanza di Bran potrebbe, molto semplicemente, significare due cose: o che il ragazzo è già morto, o che, poiché di fatto ha raccolto l’eredità del Corvo con Tre Occhi (diventando lui stesso il nuovo super-veggente del Continente Occidentale) fa ora parte di qualcosa di più grande della sua casata. Che il Bran ritornato a Grande Inverno non fosse più il Bran degli inizi, d’altronde, era ormai chiaro. Il fatto che non sia insieme ai fratelli in questa sorta di reunion la dice dunque lunga sul suo status. 

 

Il Trono di Spade 8, il teaser-trailer: la statua di Jon

Mentre le statue di Arya e di Sansa sono delle riproduzioni piuttosto fedeli, quella di Jon…beh, quella di Jon sembra mostrare un Jon decisamente più maturo. Scultore poco preciso sui volti maschili, o indizio sul finale della serie? Nel secondo caso diciamo solo una cosa al presunto artista: CAMBIA MESTIERE! Nel primo..beh, se Jon fosse veramente stato ritratto in età più matura sulla sua statua tombale, ciò significherebbe che è sopravvissuto alla Grande Guerra. Ma che, allo stesso tempo, non sarà lui a sedere sul trono di spade, altrimenti sarebbe stato sepolto nella cripta della Fortezza Rossa.

Un'ultima cosa: la presenza di Jon nella cripta di Grande Inverno significa forse che l'ex Re del Nord non verrà mai a conoscenza delle sue vere origini, dunque che non saprà mai di essere in realtà il figlio di Rhaegar Targaryen e di Lyanna Stark? Bran sarà anche "scollegato emotivamente" dal resto degli esseri umani, ma è improbabile che Sam possa decidere di tenere nascosta un'informazione di tale portata. D'altro canto, l'ex Guardiano della Notte e aspirante Maestro potrebbe anche decidere di non rivelare niente a Jon per non distrarlo in un momento così delicato...

 

Queste ovviamente sono solo ipotesi, ma quando si tratta de GoT, e ormai lo sappiamo bene, tutto può essere, dunque non c'è nulla di verificato. Non ci resta che attendere il 15 aprile 2019, quando alle ore 03.00 andrà in onda su Sky Atlantic, in contemporanea con gli U.S.A., il primo episodio dell'ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade.

 

Il Trono di Spade 8: ecco chi morirà e chi sopravvivrà (secondo noi)

Il Trono di Spade: un cast "all'altezza" di ogni situazione

In attesa del gran finale, 50 curiosità su Il Trono di Spade

"Gnocchi" di Spade: tutti i belli del Trono

Il Trono di Spade 8: Sansa e Daenerys a Grande Inverno nel primo episodio. VIDEO

Il Trono di Spade, EW svela alcune foto inedite del backstage

Il Trono di Spade 8: nuove rivelazioni dal regista David Nutter

Il Trono di Spade 8: le prime anticipazioni

T.A., Tronatori Anonimi: ecco come capire se siete drogati di GoT