Fotogallery 01 dicembre 2018

In attesa del gran finale, 50 curiosità su Il Trono di Spade

  • Peter Dinklage, che nella serie è Tyrion Lannister, è l'attore che ha preso parte a più episodi, ben 61 sui 67 andati in onda finora. Dinklage, inoltre, è stato l'unico attore ad essere stato scelto subito da Benioff e Weiss, convinti fin dal primo momento che il figlio minore di Tywin Lannister poteva essere solo lui.
  • Alla domanda "A chi ti sei ispirato per dare vita al tuo personaggio?", Jack Gleeson, interprete dell'odioso e odiato Joffrey Baratheon, ha rivelato di aver preso ispirazione all'interpretazione di Joaquin Phoenix nel film Il Gladiatore, in particolare il sorrisetto di Commodo.
  • Iwan Rheon per tutti noi sarà sempre e soltanto il terribile Ramsay Snow/Bolton, ma inizialmente l'attore gallese si presentò ai provini per il ruolo di un altro bastardo del Nord: Jon Snow! Alla fine venne scelto Kit Harington per interpretare Giovanni Neve, e, col senno di poi, fu un bene per Rheon ritrovarsi a interpretare il figlio di Lord Roose. Ramsay, nel bene e nel male (soprattutto nel male!) è infatti un personaggio semplicemente indimenticabile!
  • Lady, il metalupo di Sansa, viene giustiziato nella prima stagione, ma Zunni, questo il vero nome dell'animale, è stato adottato da Sophie Turner. Zunni è morta un anno fa, ma sicuramente avrà passato degli anni stupendi con la famiglia Turner. Della serie: a volte l'happy ending c'è!
  • Il Trono di Spade non è mai stato uno show economico da produrre, semmai l'esatto opposto. Dai 50/60 milioni di dollari delle prime cinque stagioni, però, nella sesta si è passati a un bel 100 milioni, praticamente 10 milioni di dollari a episodio! Soldi ben spesi, aggiungiamo noi!
  • Daenerys in versione Khaleesi che nella prima stagione mangia un cuore di cavallo è una scena a dir poco iconica. Ovviamente nella realtà nessun cavallo è stato fatto fuori: il cuore in questione era una grande caramellona ricoperta di sciroppo. Emilia Clarke, però, di quella scena ricorda soprattutto una cosa: lo sciroppo le colò addosso un po' ovunque, ed era così appiccicoso che, quando andò alla toilette, rimase quasi incollata alla tazza! Vogliamo le foto!
  • Che Game of Thrones è una serie costosa l'abbiamo già detto. Non stupisce dunque che le uova di drago che Daenerys riceve in dono nella prima stagione siano state realizzate a mano da un artigiano, e non stupisce che siano così preziose da essere state realmente utilizzate come regalo di nozze nella vita reale. Una di esse, infatti, è stata infatti donata a George R.R. Martin il giorno del suo matrimonio con la sua partner di una vita, Parris McBride. George, hai provato a metterla nel camino? Non si sa mai!
  • Prima dell'inizio di Game of Thrones, Lena Headey e Jerome Flynn, rispettivamente Cersei Lannister e Bronn, stavano insieme. La loro relazione, però, è finita così male, ma così male, ma così male che nei loro contratti c'è una clausola che impedisce agli autori di farli comparire nella stessa scena!
  • Quando Emilia Clarke e Jason Momoa si videro per la prima volta dopo essere stati scelti per interpretare rispettivamente Daenerys Targaryen e Khal Drogo, lui corse verso di lei urlando "MOGLIETTINAAAA!!" e le fece una presa da rugby che li fece finire entrambi per terra. Un vero gentleman!
  • Siete alla ricerca di easter eggs? Eccone una. Una copia di Glamdring, la spada di Gandalf della saga Il Signore degli Anelli, fa capolino tra le spade che compondono il famigerato Iron Throne. Ma si tratta di pura casualità: gli artigiani che hanno creato il trono hanno usato gli stampi a disposizione, e tra questi c'era per l'appunto quello di Glamdring. Dieci punti a chi comunque l'aveva notato!
  • Cersei e Tyrion non saranno in ottimi rapporti, per usare un eufemismo, ma Dinklage e Headey in compenso vanno molto d'accordo. I due addiritturra hanno condiviso un appartamento durante un periodi di riprese, e, sempre in quel periodo, non era raro vederli arrivare insieme in macchina sul set. Pare inoltre che i due spesso siano stati avvistati al pub e al ristorante. Insomma, due amiconi! Ma c'è un motivo: i due si conoscevano già prima dell'inizio delle riprese della prima stagione di GoT, e addirittura è stato Dinklage a suggerire il nome di Lena Headey a Benioff e Weiss per il ruolo di Cersei. Lena, devi un gran favore a Peter!
  • Thomas Brodie-Sangster aveva 22 anni quando fu scelto per interpretare Jojen Reed. Fun fact: Jojen in teoria nella serie ha più o meno 13/14 anni. Eternamente giovane!
  • Da una parte personaggi interpretati da diversi attori (vedi Ser Gregor Clegane), dall'altra un attore che ha interpretato due personaggi. E' il caso di Dean-Charles Chapman, che nella terza stagione ha interpretato Martyn Lannsiter, un ruolo decisamente minore, ma che poi ha interpretato Tommen Baratheon, il figlio più giovane di Cersei e Jaime.
  • Ben Hawkey, l'attore che nella serie interpreta Frittella, ha collaborato con Deliveroo UK per lanciare la sua linea di pani e focacce a forma di metalupo. Il nome dell'iniziativa? Un geniale "You Know Nothing John Dough".
  • Tra i numerosi fan del Trono c'è anche Barack Obama. Secondo quanto raccontato da Liam Cunningham, l'interprete di Ser Davos, dopo la fine della quinta stagione Obama avrebbe contattato uno dei registi della serie per avere notizie sul destino di Jon Snow. Obama avrebbe anche chiesto di poter vedere il primo episodio della sesta stagione in anteprima, desiderio diventato realtà grazie al nulla osta di Benioff e Weiss. D'altronde, a un fan del genere non si poteva di certo dire di no!
  • Quando vediamo per la prima volta Tywin Lannister nella stagione 1, lo vediamo intento a scuoiare un cervo. Ebbene, Charles Dance per quella scena ha veramente scuoiato un cervo! A istruirlo è stato un macellaio, che gli ha fatto un piccolo tutorial prima del ciak.
  • Nei libri della saga, il Maestro Aemon di Castello Nero è completamente cieco ed è ultracentenario. Aemon nella saga Cronache del Ghiaccio e del fuoco è così vecchio da non ricordarsi nemmeno di essere un Targaryen. L'attore che l'ha interpretato, Peter Vaughan, era parzialmente cieco all'epoca delle riprese. Quello del Maestro Aemon è stato il suo ultimo ruolo. RIP.
  • Nel 2012, negli Stati Uniti ben 160 bambine sono state chiamate Khaleesi, ovviamente in riferimento al personaggio di Emilia Clarke ne Il Trono di Spade. Poco importa se Khaleesi è un titolo e non un nome proprio: come direbbe Butch, personaggio del film Pulp Fiction, "Sono americano. I nostri nomi non significano un cazzo!"
  • Carice Van Houten, l'interprete della sacerdotessa Melisandre, avrebbe potuto interpretare Cersei Lannister. Quando le venne chiesto di presentarsi al provino per il ruolo che poi andò a Lena Headey, però, Carice era impegnata sul set del film Intruders. Poco male: nel ruolo della rossa più misteriosa e letale dei Sette Regni è semplicemente perfetta!
  • Georgione R.R. Martin decise di scrivere le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco dopo anni di sceneggiature per la tv. Stufo di doversi sempre limitare a causa dei budget contenuti, lo scrittore mise tutta la sua fantasia in questa nuova saga, arrivando a produrre qualcosa di impossibile da produrre. L'uscita nei cinema de Il Signore degli Anelli, però, cambiò tutto, e George venne a quel punto avvicinato da diversi produttori. Alla fine a spuntarla furono Benioff e Weiss, che svilupparono la serie per HBO. George, però, era convinto che la serie, intricata e complessa, non avrebbe avuto successo e che sarebbe stata cancellata dopo la prima stagione. Per fortuna si è sbagliato, e anche tanto!
  • Nei libri, Daenerys, da brava Targaryen purosangue, ha gli occhi viola. All'inizio delle riprese Emilia Clarke provò a indossare delle lenti a contatto colorate, ma poi venne deciso di non utilizzarle per non rischiare di influenzare la performance dell'attrice.
  • Nel 2014, la Regina Elisabetta e il Principe Filippo hanno visitato il set nordirlandese di GoT. A Elisabetta II è stato chiesto se volesse sedersi sul Trono, ma la sovrana ha dovuto declinare: The Queen non può sedersi su nessun trono straniero, anche se di finzione. La vera questione però è: Elisabetta è o non è una fan de Il Trono di Spade? Mistero.
  • Durante le riprese in Islanda per l'episodio della stagione 7 ambientato al di là della Barriera, il cast e la troupe si sono spesso trovati a lavorare con temperature decisamente gelide, -28 gradi! A venire in aiuto di alcuni colleghi impreparati è stato Kristofer Hivju, l'interprete di Tormund. Da bravo norvegese, Kristofer ha donato copiose quantità di abbigliamento termico in lana merino. Più calore per tutti!
  • Nel 2012 Kit Harington si ruppe una caviglia tentando di irrompere in casa propria dopo aver perso le chiavi. Durante le riprese della terza stagione ci fu dunque bisogno di un body-double per le scene d'azione di Jon Snow. 
  • Nella serie è l'odioso e sadico Joffrey, ma nella vita reale Jack Gleeson, come è stato raccontato dai colleghi, è una persona gentile e assolutamente amichevole. Jack, inoltre, è molto amico di Sophie Turner: per lui non dev'essere stato affatto facile girare le scene in cui Joffrey maltratta Sansa.
  • George R.R. Martin ha più volte dichiarato che alcuni personaggi della saga sono diventati molto più interessanti nello show grazie alle performance dei loro interpreti. Tra questi, sempre secondo Giorgione, ci sono Shae e Osha, interpretate rispettivamente da Sybell Kekilli e Natalia Tena.
  • Kit Harington e Rose Lesie, rispettivamente Jon Snow e Ygritte, si sono conosciuti e innamorati sul set. I due si sono sposati il 23 giugno del 2018 in Scozia.
  • Prima di entrare ufficialmente in produzione, Benioff e Weiss girarono un episodio pilota di GoT decisamente diverso da quello andato in onda nel 2011. Tra le differenze più grandi, oltre ad alcune scelte narrative, tra questo unaired pilot e quello effettivamente andato in onda c'è per esempio il fatto che a interpretare Daenerys c'era l'attrice Tamzin Merchant, e non Emilia Clarke. Merchant alla fine rinunciò all'ingaggio, e il ruolo andò per l'appunto a Clarke, che diventò famosa in tutto il mondo interpretando la platinata Targaryen.
  • Charles Dance ha sempre trovato ripugnante il modo in cui tywin tratta Tyrion, al punto da scusarsi con Dinklage alla fine di ogni ciak.
  • Benioff e Weiss, gli showrunner della serie, sono concordi sul fatto che la produzione di GoT è un'impresa a dir poco titanica. Per la quinta stagione, per esempio, le riprese si sono tenute in cinque paesi, su 151 set, per 240 giorni, con 166 membri del cast, più di 1000 persone della troupe e quasi 5000 extra. Insomma, una mission quasi impossible!
  • Kit Harington sostiene che tra i suoi antenati ci sia John Harington, personaggio di spicco presso la corte di Elisabetta I, nonché inventore del water che conosciamo oggi. E Kit è sicuro di una cosa: che l'espressione inglese "the john", espressione che, per l'appunto, indica la toilet, derivi dal nome del suo antenato. Oooook!
  • I ragazzi Stark sono stati fatti "invecchiare" per la serie. All'inizio della saga di George R.R. Martin, infatti, Robb Stark e Jon Snow hanno 14 anni, Sansa Stark ne ha 11, Arya ne ha 9, Bran ine ha 7, e Rickon Stark ne ha solo 3. All'inizio della serie, invece, Robb e Jon ne hanno 17, Sansa ne ha 13, Arya ne ha 11, Bran ne ha 10, e Rickon ne ha 6.
  • Nella serie, il personaggio di Charles Dance, Tywin Lannister, era sposato con una donna di nome Joanna, la madre dei suoi tre figli. Nella realtà, Dance è stato veramente sposato con una donna di nome Joanna, e con questa donna ha avuto tre figli.
  • Gwendoline Christie, che nella serie è Brienne di Tarth, ha rivelato che la scena più estenuante è stata quella in cui il suo personaggio combatte contro Sandor Clegane. Per prepararsi, Christie si è allenata per più di due mesi con il maestro di spada C.C. Smiff.
  • David Benioff voleva che la musica della sigla fosse "The Rains of Castamere", ma D.B. Weiss gli fece cambiare idea. Meno male, aggiungiamo noi! Ad ogni modo, "The Rains of Castamere" ha fatto comunque capolino nel corso delle stagioni, per esempio durante le Nozze Viola, dove è stata interpretata dai Sigur Rós.
  • Ser Gregor Clegane, la Montagna, ha cambiato attore per ben tre volte. Nella prima stagione è stato interpretato da Conan Steven, nella seconda da Ian Whyte. Whyte ha poi interpretato il gigante Wun Wun, così a prendere il posto di Ser Gregor è stato l'islandese Hafþór Júlíus Björnsson.
  • Maisie Williams, che nella serie è Arya Stark, ha rivelato che spesso i fan le chiedono di recitare la lista di Arya...con l'aggiunta del loro nome ovviamente!
  • Yara Greyjoy, che fa la sua comparsa nella seconda stagione, nei libri si chiama Asha. Per evitare confusione con il personaggio di Osha, nella serie il suo nome è diventato per l'appunto Yara. Per lo stesso motivo, il figlio di Lysa Arryn è stato rinominato Robin, per non creare confusione con un altro Robert, che di cognome fa (o meglio, faceva) Baratheon.
  • Cersei è sicuramente uno dei personaggi più odiati dai fan. A tal proposito, Lena Headey ha dichiarato che alcuni fan detestano così tanto il suo personaggio da non volere neppure la sua firma. STOLTI!
  • Dopo aver rifiutato svariate proposte per trasformare le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco in un film, Martin alla fine accettò la proposta di Benioff e Weiss di trasformare la saga in una serie. Ma prima li mise di fronte a una sfida non da poco: per accertarsi che i due avessero letto i libri e conoscessero la storia, chiese chi, secondo loro, fosse la vera madre di Jon Snow. La risposta dei due a quanto pare lo soddisfò al punto da convincerlo a dare loro i diritti per creare Game of Thrones. E bravi Benioff e Weiss! Promossi!
  • A Westeros, i figli bastardi dei nobili hanno un cognome diverso da quello dei loro padri. I cognomi cambiano in base alle zone geografiche: Flowers per l'Altopiano, Hill per le terre dell'Ovest, Pyke per le Isole di Ferro, Rivers per le Terre dei Fiumi, Sand per il Principato di Dorne, Snow per le Terre del Nord, Stone per la Valle, Storm per le Terre della Tempesta, Waters per le Terre della Corona. I figli bastardi possono essere però riconociuti dai "nobili" padri, e a quel punto acquistano il loro cognome, come per esempio è successo a Ramsay, che da Snow è diventato Bolton.
  • Nella prima stagione, i metalupi sono stati "interpretati" da dei cani di razza Inuit, scelti proprio per il fatto di assomigliare a dei lupi. Poi, però, siccome i metalupi adulti sono ben più grandi dei normali lupi wolves, la produzione ha deciso di usare dei lupi ricreati digitalmente. La CGI, però, costa molto di più dei cani Inuit, motivo per cui, per ragioni di budget, i metalupi si sono visti così poco nel corso della serie. Nell'ottava e ultima stagione, però, rivedremo Spettro, il metalupo di Jon. E forse anche Nymeria, il metalupo di Arya, già rivisto nella settima. Lo scopriremo tra qualche mese!
  • I personaggi della serie hanno la loro controparte nei libri, ma in alcuni casi certi personaggi della serie sono un mash-up di più personaggi dei libri. La prostituta Ros, per esempio, è un mix di almeno tre personaggi della saga letteraria (Alayaya, Chataya, Kyra).
  • Fin dall'inizio della serie, nella sigla d'apertura ci sono quattro location che sono sempre state mostrate: Approdo del Re, Grande Inverno, la Barriera, e il luogo in cui si trova Daenerys.
  • Sean Bean, l'interprete di Ned Stark, ha preso la decapitazione del suo personaggio con filosofia, e per divertirsi un po' pare sia andato in giro per il set a fare scherzi con la sua testa finta. Bean ha anche ammesso di aver fatto una partitella di calcio con il prop della testa di Ned Stark...de gustibus!!
  • Wilko Johnson, che nella serie è Ilyn Payne, si è ritirato dopo la seconda stagione a causa di una diagnosi di cancro. Nella saga letteraria il personaggio di Ilyn Payne compare praticamente in tutti i volumi, mentre nella serie il suo ruolo è stato preso dal personaggio di Bronn. E' Bronn, per esempio, ad accompagnare Jaime a Dorne e nelle successive missioni. Nel 2014, Johnson ha annunciato di essere guarito.
  • Nel corso della serie, si vedono chiaramenet alcuni personaggi che utilizzano un nodo particolare alla cintura, come quello che vedete nella foto qui sopra. Questo specifico nodo, chiamato garter in inglese (in italiano si traduce con giarrettiera) è storicamente corretto, ed era usato durante il Medioevo. E' da qui che deriva il nome di uno degli ordini inglesi più famosi, l'Ordine della Giarrettiera, il cui nome originale è per l'appunto "Order of the Garter", uno dei titoli più alti di un cavaliere.
  • A Westeros, le donne in genere prendono il cognome del marito dopo il matrimonio. Fa eccezione la famiglia reale, perché in questo caso il cognome viene ereditato solo per nascita e mai grazie al matrimonio. Ecco perché Cersei si chiama ancora Cersei Lannister e Margaery si chiama(va) Margaery Tyrell.
  • Nel primo episodio vediamo Jon, Robb e Theon prepararsi all'arrivo di Re Robert a Grande Inverno. Per prepararsi a girare la scena, Alfie Allen, Richard Madden e Kit Harington si sono lanciati in una sfida a colpi di flessioni. Chi è il vincitore? Chi si è "pompato" meglio? Ai posteri l'ardua sentenza.
  • Carice van Houten, che nella serie è Melisandre, e Liam Cunningham, che nella serie è Ser Davos Seaworth, interpretano due personaggi che proprio non si piacciono neanche un po'. Prima di GoT, però, i due attori hanno recitato nel film "Black Butterflies". E in che ruolo? Nel ruolo di due amanti!!
/

Tutti gli uomini prima o poi devono morire, e tutte le serie tv prima o poi devono finire. Non fa purtroppo eccezione Il Trono di Spade , che si concluderà ad aprile del prossimo anno con un'ottava stagione che promette momenti al cardiopalma. Ma siete veramente sicuri di sapere tutto, ma proprio tutto, su Game of Thrones ? In attesa del gran finale, andiamo a scoprire 50 curiosità sulla serie cult tratta dalla saga Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin: sfoglia la gallery

Il Trono di Spade: un cast "all'altezza" di ogni situazione

Il Trono di Spade: se Jon Snow diventa Joan

I personaggi de Il Trono di Spade: dai libri alla serie

"Gnocchi" di Spade: tutti i belli del Trono

Il cast de Il Trono di Spade: quelli che... cool non si nasce!

Il Trono di Spade: le gif più divertenti