Il Trono di Spade 8: ecco chi morirà e chi sopravvivrà (secondo noi)

Inserire immagine

Chi arriverà vivo e vegeto fino all'ultimo minuto dell'ultimo episodio dell'ottava stagione de Il Trono di Spade  (in onda nel 2019, come sempre in prima tv su Sky Atlantic)? Le teorie in rete sono tantissime, troppe, così anche noi abbiamo provato a fare le nostre previsioni. E solo di questo si tratta, infatti ci teniamo a mettere le cose in chiaro: SI TRATTA SOLO DI IPOTESI, non sappiamo cosa succederà ne Il Trono di Spade 8!! Continua a leggere e scopri di più (ovviamente se non siete in pari con la messa in onda ci sono ENORMI SPOILER)

Il Trono di Spade 8: quali personaggi secondo noi moriranno e perché

Cersei Lannister

Che Cersei morirà ci pare la cosa più ovvia in assoluto, così come ci pare ovvio che la leonessa di casa Lannister non se ne andrà in modo banale. Con questo non intendiamo dire che la sua sarà una morte grandiosa – tutt’altro, sarà una morte molto “privata”, sicuramente lontano dai riflettori, per modo di dire ovviamente –, ma che, prima di morire, Cersei farà in tempo a combinarne delle belle, e a mettere seriamente i bastoni tra le ruote a Jon e Daenerys. Non crediamo che l’attuale regina dei Sette Regni morirà per mano di Jaime, però Cersei potrebbe morire per mano di Tyrion. Improbabile la sua caduta per mano del Re della Notte o di qualche altro Estraneo: la sua dev’essere una morte personale, a farla fuori sarà qualcuno che ha ogni motivo di avercela con lei. Molto probabilmente morirà per mano di Arya, ma non è detto che decida di andarsene per sua libera scelta, per esempio ingerendo del veleno. L’ipotesi “morte by Arya” però ci sembra la più sensata. La dipartita di Cersei segnerà inoltre la fine della casata Lannister.

 

Jaime Lannister

Jaime morirà (cronologicamente prima di Cersei), e morirà combattendo per la salvezza dei Sette Regni. Dopo la scelta di voltare le spalle alla sorella-amante per tenere fede agli accordi presi con Jon e Daenerys, Jaime è partito da solo per il Nord per combattere contro il Re della Notte e il suo esercito di morti viventi. Sicuramente rivedrà Brienne, quasi sicuramente morirà sul campo di battaglia, forse accanto a lei, forse proprio per proteggerla. Ad ogni modo, l’uomo senza onore morirà con onore. Un bel cambiamento, se pensiamo a com’era nella prima stagione!

 

Daenerys Targaryen

Sarebbe bellissimo se Daenerys riuscisse ad arrivare viva fino alla fine, ma sappiamo benissimo che ciò non accadrà. Difficilmente morirà in battaglia, a questo punto è più probabile che muoia o perché è la reincarnazione di Nissa Nissa, la moglie di Azor Ahai – che muore per l’appunto tra le mani del suo amato, quando questi capisce che l’unico modo per sconfiggere l’oscurità è accettare le parole della profezia e forgiare la sua spada, Lightbringer (Portatrice di Luce), trafiggendo il cuore della moglie – oppure di parto. Perché è ovvio che Daenerys porta in grembo la figlia o il figlio di Jon. Durante la settima stagione, la Madre dei Draghi ha ripetuto fino allo sfinimento che quelle tre possenti bestie sono gli unici figli che avrà mai (ne è profondamente convinta a causa della maledizione lanciatale da Mirri Maz Duur nella S01), ma è evidente che gli autori ci stanno dicendo esattamente il contrario. E con chi finisce a letto Daenerys verso la fine della S07? Esatto, proprio con Jon. Noi ve la buttiamo lì, purtroppo sentiamo puzza da “morte causa parto difficile”, nello specifico la classica situazione in cui la madre si trova a scegliere tra la propria vita e la vita della creatura che sta per nascere. Però speriamo di essere smentiti, soprattutto speriamo che il ruolo di Daenerys non sia solo quello di fare da incubatrice all’erede di Jon Snow, che in realtà è Jon Targaryen, figlio di Rhaegar.

 

Melisandre

La Sacerdotessa Rossa morirà, non può esserci altro destino per lei, e lei stessa lo sa: come ha detto a Varys, tornerà a Westeros, è lì perirà. Potrebbe morire per mano di Ser Davos, o anche per mano di Arya, avrebbe senso e sarebbe coerente con quanto visto finora, ma potrebbe anche morire per il bene più grande, dunque combattendo contro l’oscurità, cioè contro il Re della Notte. Comunque vada, ciò che è certo è che morirà, l’ha detto lei stessa.

 

Verme Grigio

Ha avuto la sua notte d’amore con l’amata Missandei, ma alla fine cadrà in battaglia. Purtroppo non vediamo un happy ending per questa coppia, ma, a dire il vero, non vediamo molti happy ending in generale!

 

Sandor Clegane

Sandor Clegane deve completare il suo arco di redenzione, e per lui non può esserci altro epilogo se non la morte. Morirà per mano di Arya? Improbabile. Morirà per mano del fratello in versione zombie? Possibile, ma non molto probabile. Morirà in battaglia, sacrificandosi per qualcuno o, in generale, nell’epico scontro della luce contro le tenebre? Molto probabile. Prima, però, rivedrà Sansa, e le farà i complimenti per aver tolto di mezzo Ditocorto (sempre che Ditocorto sia veramente morto, ma pensiamo di sì).

 

Gregor Clegane

Morirà definitivamente, o ucciso dal fratello (e vai di “Cleganbowl”?), o, cosa secondo noi molto più probabile, ucciso da Arya. E, a pensarci bene, Arya potrebbe sfidarlo "indossando" proprio il volto del Mastino, se questo dovesse morire. Chi può dirlo?

 

Tyrion Lannister

Secondo noi il Folletto purtroppo morirà. Forse si sacrificherà per tentare di salvare qualcuno, magari suo fratello Jaime. Di sicuro il momento in cui i due Lannister si rivedranno sarà un momento molto emotivo. In rete da anni circolano alcune teorie secondo cui Tyrion ucciderà Cersei, ma secondo noi Cersei cadrà per mano di Arya. Magari Tyrion morirà battendosi al fianco dell'amico Bronn, ma ciò che è certo è che la sua sorte è forse quella più difficile da predire, e per un semplice motivo: non si capisce bene quale sia attualmente la sua funzione a livello narrativo. Dunque sopra il nome di Tyrion pende un gran bel punto di domanda: vivrà o morirà? A dirla tutta potrebbe benissimo anche sopravvivere e diventare Lord di Castel Granito in quanto unico Lannister rimasto. Secondo noi, però, il Folletto non uscirà vivo dalla Grande Guerra.

 

Bronn

Il simpatico (Ser) Bronn alla fine morirà, e morirà sacrificandosi per Tyrion. In qualche modo, infatti, Bronn si accorgerà che Jaime è partito alla volta del Nord, e lo raggiungerà. Lì rivedrà Tyrion, e a quel punto deciderà di combattere contro il Re della Notte. Anche perché il suo titolo nobiliare acquisito da poco e i numerosi denari guadagnati non varranno niente se gli esseri umani perderanno la Grande Guerra: non puoi godere quando sei morto!

 

Beric Dondarrion

Nonostante sia stato riportato indietro svariate volte, Beric Dondarrion alla fine morirà. Ovviamente morirà combattendo contro il Re della Notte e gli Estranei, non avrebbe senso farlo morire per mano di Arya.

 

Qyburn

L’inquietante Maestro Qyburn, braccio destro di Cersei, morirà. Forse ucciso dalla sua stessa creatura, il non morto Ser Gregor? Chi può dirlo. Siamo però sicuri che morirà.

 

Theon Greyjoy

Come Jaime, Theon deve portare a termine il suo arco di redenzione, pertanto morirà nel tentativo di liberare sua sorella. Quasi sicuramente verrà ucciso da suo zio Euron, ma poi sarà vendicato proprio da Yara.

 

Euron Greyjoy

Euron deve morire, per lui non ci sono altre possibilità. E’ entrato in scena dal nulla perché doveva uccidere il fratello e mettere in moto una certa parte della macchina narrativa, infatti poi ha dato la caccia ai nipoti con l’intento di eliminarli una volta per tutte, si è preso il titolo di Re delle Isole di Ferro sottraendolo a Yara, si è presentato alla corte di Cersei chiedendo la sua mano ed entrando a far parte del gioco più grande, e ha fatto tutto questo facendo il gradasso in ogni scena in cui è stato presente. Morirà perché a un certo punto avrà esaurito la sua funzione narrativa, e non servirà più per l’avanzamento della storia, quantomeno di una determinata parte della storia. Non possiamo peraltro dire che ci mancherà.

 

Ellaria Sand e Tyene Sand

Non pervenute. O meglio, Tyene è sicuramente morta: non dimentichiamo che Cersei le ha riservato lo stesso trattamento che Ellaria ha riservato a Myrcella, le ha dato un bacio avvelenato. C’è una piccolissima possibilità che almeno Ellaria sia ancora viva, ma, considerando che a livello narrativo ormai non “serve” più a nulla, è più probabile che sia lei sia Tyene siano morte off screen. Molto improbabile che Ellaria sia sopravvissuta solo per uccidere Cersei: la leonessa deve morire per mano di qualcuno che ha un peso maggiore nella storia della serie, per esempio Arya, o Tyrion.

 

Il Re della Notte

La vittoria del Re della Notte significa automaticamente la morte di tutti gli altri personaggi e la fine dei Sette Regni come li conosciamo, e questo, onestamente, ci sembra uno scenario alquanto improbabile. Qualcuno dei personaggi che abbiamo conosciuto e amato (o odiato) nella prima stagione dovrà arrivare vivo fino alla fine, e noi crediamo fermamente che a vincere la Grande Guerra saranno gli esseri umani, e non gli Estranei e il loro esercito di non morti. Ciò che è certo è che ci saranno tantissime perdite da una parte e dall’altra. Quasi sicuramente il Re della Notte si troverà a scontrarsi direttamente con Jon Snow (dopo lo sguardo che si sono lanciati nella quinta stagione dopo la Battaglia di Aspra Dimora ci sembra il minimo), e quasi sicuramente Jon lo trafiggerà con la sua spada in acciaio di Valyria, eliminandolo dai giochi una volta per tutte.

 

Il Trono di Spade 8: quali personaggi arriveranno vivi fino alla fine e perché

Jon Snow

Jon arriverà vivo fino alla fine e siederà sul trono dei Sette Regni (come avevamo già scritto qui). Il motivo è semplice: è già morto, ha già rinunciato a qualcosa di molto importante per lui, il titolo di Re del Nord, e, nota di non poco conto, è il figlio di Rhaegar Targaryen, erede al trono prima della Guerra dell’Usurpatore. Diciamo che avrebbe tutte le carte in regola per poter indossare la corona. Aggiungiamo al piatto il suo fortissimo senso del dovere: come successo per la sua elezione a Lord Comandante dei Guardiani della Notte e per la sua istituzione a Re del Nord, se dovesse trovarsi nella posizione di dover ricoprire quella carica per assicurare pace e prosperità al Continente Occidentale non si tirerebbe indietro. Altro piccolo particolare di non poco conto: se esiste un “Principe che fu promesso” quasi sicuramente a questo punto si tratta di lui. Altra nota importante: Jon nell’ottava stagione scoprirà di essere in realtà un Targaryen, dunque la casata dei draghi non si estinguerà con la morte di Daenerys, ma continuerà a vivere con Jon e con il loro erede.

 

Samwell Tarly

Sam deve arrivare vivo fino alla fine, perché a lui spetta il compito di scrivere le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, il resoconto che racconterà alle future generazioni lo scontro tra i vivi e i morti, tra gli esseri umani e gli Estranei: la Grande Guerra. Passerà il resto della sua vita insieme all’amata Gilly e al loro bambino. Poiché suo padre e suo fratello sono morti, e poiché la casata Tyrell non esiste più, dopo la Grande Guerra verrà nominato Lord Protettore dell’Altopiano.

 

Arya Stark

Arya arriverà fino alla fine, e non per il post su Instagram di Maisie Williams e per il tag #lastwomanstanding, ma perché Arya è una combattente nata. E perché è tecnicamente in grado di sopravvivere in ogni condizione, dopo il suo durissimo addestramento a Braavos. E anche perché ha ancora qualche nome sulla sua lista. Per esempio quello di Cersei. Molto probabilmente Arya farà una capatina ad Approdo del Re per tentare di mettere il segno di spunta accanto a un paio di nomi. Ad ogni modo, noi la vediamo sopravvivere e, a guerra finita, andarsene a zonzo per Westeros e Essos.

 

Sansa Stark

Sansa sopravvivrà, e diventerà ufficialmente la Lady di Grande Inverno, la Protettrice del Nord. D’altronde, con Jon sul trono di spade quel posto rimarrà vacante, e Sansa, dopo tutte le sue peregrinazioni, una cosa l’ha capita: non c’è nessun posto come casa propria. Che è vero, è una citazione de Il Mago di OZ, ma rende assolutamente l’idea. Pertanto, Sansa passerà il resto dei suoi giorni nella fortezza di famiglia, e farà onore alla memoria del padre, tenendo alto il nome e la reputazione della sua casata.

 

Bran Stark

The lone wolf dies, but the pack survives (il lupo solitario muore, ma il branco sopravvive): stando a questa citazione, anche Bran arriverà vivo fino alla fine. Le sue abilità, d’altronde, potrebbero rivelarsi utilissime per la vittoria contro il Re della Notte. Senza dimenticare che ora è il Three Eyed Raven (il Corvo con Tre Occhi), dunque si tratta di un ruolo importante nel gioco più grande, quello della stessa esistenza di Westeros.

 

Ser Davos Seaworth

Ser Davos è arrivato tutto intero (a parte qualche dito) fin qui, e arriverà fino alla fine. Continuerà a essere il braccio destro di Jon, e forse, finalmente, imparerà a presentarlo come si deve. Scherzi a parte, Ser Davos sopravvivrà, è ciò che gli riesce meglio.

 

Varys

A differenza di quanto previsto da Melisandre, secondo noi Varys non morirà. Il Ragno Tessitore troverà il modo per superare indenne la Grande Guerra. E, ovviamente, sarà al fianco della prossima persona che siederà sul trono dei Sette Regni.

 

Ser Jorah Mormont

E’ sopravvissuto al morbo grigio, sopravvivrà anche alla Grande Guerra. La morte di Daenerys però lo segnerà profondamente. Forse verrà perdonato dall’attuale Lady dell’Isola dell’Orso, Lyanna Mormont (a proposito, anche lei sopravvivrà), e finalmente potrà tornare a casa dopo tutti quegli anni in esilio.

 

Gendry

Secondo noi Gendry riuscirà a sopravvivere, ma, adesso come adesso, è difficile prevedere che ruolo avrà. Forse non sarà Jon a sedere sul trono dei Sette Regni, forse sarà Gendry, che verrà riconosciuto come erede ufficiale di Robert Baratheon. Forse diventerà il fabbro più famoso e rinomato del Continente Occidentale. O forse, semplicemente, alla fine se ne andrà a spasso per Westeros e Essos insieme ad Arya. Difficile dirlo.

 

Missandei

A differenza di Verme Grigio, Missandei sopravvivrà, e sicuramente servirà il prossimo o la prossima regnante del Continente Occidentale. Forse addirittura farà parte del concilio ristretto di Jon.

 

Tormund

L’ultima volta che l'abbiamo visto si trovava alla Barriera, al Forte Orientale. Proprio nel punto in cui il Re della Notte ha attaccato, distruggendo l’imponente muraglia fatta costruire millenni orsono da Bran il Costruttore. Ci viene però difficile pensare che Tormund sia morto off screen, dunque sicuramente lo ritroveremo nell’ottava stagione. Il fulvo Bruto è inoltre il punto di riferimento del Popolo Libero, e sarà lui a guidare in battaglia la sua gente. Potrebbe effettivamente morire in combattimento contro gli Estranei, ma è sopravvissuto finora, perché farlo morire proprio adesso?

 

Brienne di Tarth

La prode Brienne secondo noi arriverà viva fino alla fine. Sicuramente rivedrà Jaime, e sicuramente i due andranno in battaglia insieme. Sconfitto il Re della Notte, Brienne continuerà a tenere fede al giuramento fatto a Catelyn Stark, e resterà a Grande Inverno al fianco di Sansa, Lady Protettrice del Nord.

 

Yara Greyjoy

Yara sarà liberata da Theon. La loro reunion, però, sarà triste, perché Theon morirà per mano di Euron. A quel punto Yara si scontrerà con suo zio e lo ucciderà, vendicando la morte del fratello e riprendendo possesso delle Isole di Ferro, di cui verrà nominata Lady Protettrice.