Il Trono di Spade: una settimana da Loras Tyrell

Inserire immagine

Mentre su Sky Atlantic ogni giovedì sera alle 21.15 sono in onda le repliche di tutte le stagioni de Il Trono di Spade  andate in onda finora, e mentre cresce l’attesa per l'ottava, in arrivo entro la prima metà del 2019 , ecco un nuovo appuntamento con la rubrica “Una settimana da… ”. Dopo “Una settimana da Walder Frey ” è ora il turno di un personaggio non proprio fondamentale, non cattivo, non crudele, non dannoso, ma, diciamoci la verità, tutto sommato piuttosto inutile (quantomeno nella serie). Cosa fareste se vi risvegliaste improvvisamente nei panni di Ser Loras Tyrell , erede della casata di Alto Giardino, noto ai più per essere stato l'amate di Renly Baratheon e, soprattutto, per essere stato il fratello di Margaery Tyrell, nonché il nipote di Lady Olenna (interpretato da Finn Jones)? Continua a leggere e scopri di più

Il Trono di Spade, scopri lo speciale sulla serie

In attesa dell’ottava e ultima stagione, in onda entro la prima metà del 2019, dunque tra tanto, TROPPO tempo, continuano le repliche de Il Trono di Spade ogni giovedì alle 21.15 su Sky Atlantic, e continuano gli appuntamenti con la rubrica “Una settimana da…”. Dopo “Una settimana da Walder Frey” è ora il turno di un personaggio non proprio fondamentale, non cattivo, non crudele, non dannoso, ma, diciamoci la verità, tutto sommato piuttosto inutile (quantomeno nella serie). Cosa fareste se vi risvegliaste improvvisamente nei panni di Ser Loras Tyrell, erede della casata di Alto Giardino, noto ai più per essere stato l'amate di Renly Baratheon e, soprattutto, per essere stato il fratello di Margaery Tyrell, nonché il nipote di Lady Olenna (interpretato da Finn Jones)?

Ser Loras Tyrell, il Cavaliere dei Fiori

Tutti sanno tutto su tutti. Che senso ha cercare di tenere un segreto in un posto come questo?

Bello, bello, bello in modo assurdo, abilissimo con la spada (in tutti i sensi, come ci ha ben ricordato Lady Olenna), e fedelissimo alla propria famiglia: Ser Loras Tyrell, erede della casata di Alto Giardino, sulla carta aveva molte qualità, però, alla fine, è stato un personaggio piuttosto inutile, quantomeno nella serie. Ma andiamo con ordine.

Conosciamo il bel Ser Loras nella prima stagione. Di lui sappiamo che è l'erede della ricchissima casata Tyrell, una delle grandi casate dei Sette Regni - Mace Tyrell, suo padre, è Signore di Alto Giardino e Lord Protettore del Sud - e che si trova nella Capitale in quanto scudiero di Renly Baratheon - col quale ha una relazione segreta. Loras vive dunque presso la Fortezza Rossa, ed è un volto noto tra i suoi pari e tra i sudditi.

Lo vediamo per la prima volta in azione "sul campo" durante un torneo. Dopo aver donato una rosa alla giovane Sansa, invaghita di lui come tutte le altre giovani donne (e anche qualche uomo) della corte, il bel Cavaliere dei Fiori - così chiamato perché il simbolo della sua casata è un fiore, una rosa per l'appunto - si scontra col temibile Ser Gregor Clegane. La Montagna perde, e non la prende per niente bene: dapprima decapita il suo povero destriero, e poi attacca il suo sfidante. A salvare Loras è Ser Sandor Clegane, il fratello di Ser Gregor.

Ser Loras è ovviamente il primo e più convinto sostenitore di Renly Baratheon, che, secondo lui, dovrebbe indossare la corona al posto di Joffrey, succeduto al padre (o presunto tale) Robert, morto in circostanze misteriose durante una battuta di caccia al cinghiale. 

Nella seconda stagione lo ritroviamo per l'appunto al fianco dell'amato Renly, che nel frattempo si è auto-dichiarato Re dei Sette Regni. Per spodestare l'illegittimo Joffrey, però, bisogna dichiarargli guerra, e poi, come se non bastasse, c'è un'altra persona che sostiene di essere il primo in linea di successione dopo la morte di Re Robert: Stannis Baratheon, il fratello "di mezzo" rimasto finora confinato a Roccia del Drago.

Per sostenere i costi di un conflitto imminente, e per accaparrarsi un alleato di un certo peso, Renly sposa Margaery, sorella minore di Loras, legatissima al fratello e a conoscenza della sua relazione col giovane Baratheon. L'esercito unito dei Baratheon delle Terre della Tempesta e dei Tyrell si accampa vicino a Capo Tempesta, in attesa di attaccare.

Vediamo Loras scontrarsi in duello e perdere contro la valorosa Brienne di Tarth, cosa che ferisce ovviamente il suo onore, e lo vediamo scambiare qualche battuta con Catelyn Stark, giunta al campo per chiedere aiuto a Renly per conto di suo figlio Robb, impegnato contro l'armata guidata da Tywin Lannister.

Quando Renly viene assassinato dal mostro di fumo partorito da Melisandre, la sacerdotessa del Signore della Luce convinta che Stannis sia il Principe Che Fu Promesso, Loras è devastato dal dolore. Dopo aver salutato il suo amato, e dopo avergli promesso di vendicarlo uccidendo Stannis, Loras abbandona l'accampamento insieme ai soldati della sua casata.

Lo ritroviamo ad Approdo del Re durante la Battaglia delle Acque Nere. Grazie a Tywin Lannister, infatti, la famiglia Tyrell è ora alleata della casa regnante. Loras combatte indossando l'armatura di Renly, e, pur non riuscendo a uccidere Stannis, si fa comunque onore. Quando Joffrey gli chiede in che modo desideri essere ricompensanto, Loras risponde che desidera l'unione della casa Baratheon e della casa Tyrell, unione che dovrà avvenire tramite il matrimonio tra lui e sua sorella. Joffrey, anche su consiglio del nonno, acconsente. 

Dunque Loras torna a vivere nella Fortezza Rossa. C'è anche qualcun altro della sua famiglia che si è trasferito lì: sua padre Mace, che ora fa parte del Consiglio Ristretto, e sua nonna, la famosa e famigerata Lady Olenna. La Regina di Spine, degna rivale del leone Tywin, cerca di convincere il nipote a chiedere la mano di Sansa, un'ottima mossa politica, ma il Lord di Castel Granito la batte sul tempo, e fa sposare la figlia di Ned a suo figlio Tyrion. Tywin però non si ferma qui, e arriva a combinare il matrimonio tra Ser Loras e sua siglia Cersei. Un vero stratega.

Loras è ovviamente presente sia al matrimonio di Tywin e Sansa sia al matrimonio di Joffrey e Margaery. Il giorno della seconda cerimonia ha un intenso scambio di battute con un evidentemente geloso Jaime Lannister. Durante il banchetto di nozze assiste a uno spettacolo con alcuni nani che riproducono la Guerra dei Cinque Re. Quando vede il nano che impersona Renly cavalcare qualcuno che gli assoiglia molto, Loras, disgustato e oltraggiato, se ne va.

Lo rivediamo alla cerimonia d'incoronazione di Tommen e durante il processo a Tyrion per la morte di Joffrey. Per il resto, non è che Loras faccia granché: prende parte alle cerimonie a cui deve prendere parte, tenta, ma senza successo, di avvicinarsi un po' a Cersei (o quantomeno di scambiare due parole con lei senza farsi mandare subito a quel paese, visto che comunque prima o poi dovranno sposarsi) e passa molto tempo con il suo scudiero Olyvar (che è una delle numerose spie di Ditocorto). Molto tempo a letto, s'intende.

La morte di Tywin lo libera dall'impegno di dover prendere in moglie Cersei, ma il destino ha in serbo per lui qualcosa di molto peggio. L'Alto Passero, il nuovo Alto Septon della Capitale, è un filino più integralista del precedente, e lo fa richiudere in cella per "essere contravvenuto alle leggi degli Dei e degli uomini"...sì, insomma, lo fa rinchiudere in cella per la sua omosessualità. Il testimone chiave è proprio Olyvar.

La cattura di Loras è ovviamente opera di Cersei, intenzionata a colpire la famiglia Tyrell e a indebolire la posizione di Margaery, ma l'Alto Passero più che un passero è un cane sciolto, infatti alla fine imprigiona non solo il Cavaliere dei Fiori, ma anche la Regina e la Regina Madre.

Stremato dalla prigionia, alla fine Loras ammette le sue colpe, e, per espiare i suoi peccati, decide di unirsi al Credo Militante, tra le cui fila c'è già Lancel Lannister. L'ammissione ha luogo nel Grande Tempio di Baelor, il giorno del processo. Il giovane Tyrell - sbarbato, lavato, e coi i capelli rasati quasi a zero - confessa le sue colpe, dice che la fede gli ha finalmente aperto gli occhi, e che è pronto a unirsi all'Ordine. Sotto gli occhi sbarrati della sorella e del padre - che stanno perdendo non solo un fratello e un figlio, ma anche l'erede di Alto Giardino e della casata Tyrell -, sulla fronte di Loras viene dunque incisa la stella a sette punte.

Qualcosa però non torna: dov'è Cersei? Margaery intuisce che sta per succedere qualcosa di terribile e tenta di fuggire insieme a Loras, ma i militanti del Credo le impediscono di passare. Loras muore nell'esplosione del Grande Tempio di Baelor orchestrata da Cersei. Boom. Out.

 

Quali sarebbero dunque i pro e i contro di una settimana da Loras Tyrell?

Pro:

Partiamo dalla cosa più ovvia: avreste una chioma semplicemente fantastica!! Dico, avete visto quei riccioli?? Tornando seri, una settimana da Loras - magari prima della sua prigionia - significherebbe essere ricco, essere bello, essere popolare, essere ammirato, essere uno dei cavalieri più abili dei Sette Regni, essere il fratello di Margaery Tyrell, essere il nipote della mitica Lady Olenna, ed essere l'erede di Alto Giardino. Insomma, pacchetto completo!

Contro:

Uno dei contro è che non sareste proprio un campione di acume. E sareste anche un po' arrogantello. Inoltre, non potreste vivere apertamente la vostra sessualità...a meno che non decidiate di trasferirvi a Dorne, lì sì che sono avanti, non si scandalizzerebbe nessuno!

Fate attenzione a:

Fate attenzione alle persone di cui vi circondate, specialmente nella Fortezza Rossa, visto che chiunque potrebbe essere una spia. E fate attenzione anche agli invasati religiosi: al primo sentore di integralismo, tornatevene ad Alto Giardino!