20 anni dalla morte George Harrison: chi era il chitarrista dei Beatles

Musica
©Kika Press

A 20 anni dalla scomparsa di George Harrison, il 29 novembre del 2001, ecco chi era il cantautore e polistrumentista di Liverpool conosciuto per essere stato il chitarrista dei Beatles

Scomparve a Los Angeles il 29 novembre del 2001 uno dei musicisti più famosi della storia. George Harrison si spense a soli 58 anni per un tumore, dopo una carriera costellata di successi. Ecco chi era il chitarrista tanto silenzioso, quanto fondamentale nei Beatles, che ha saputo comunque far parlare di sé per le scelte professionali così come per le vicende della sua vita privata. Nota la sua conversione alla religione induista tanto che alla sua scomparsa, lasciò la volontà di disperdere nel sue ceneri nel Gange.  

Chi era George Harrison

Nato a Liverpool il 25 febbraio del 1943, George Harrison è conosciuto ai più per essere stato il chitarrista di una delle band più amate e iconiche di tutti i tempi, i Beatles, accanto ai colleghi John Lennon, Paul McCartney e Ringo Starr. Cantautore, polistrumentista e compositore abilissimo, fu un membro importantissimo della band inglese dal 1960 al 1970. Con loro realizzò ben 25 canzoni tanto che, tutti gli album pubblicati dal collettivo raccoglievano almeno due o più brani composti da Harrison. I più famosi? Sicuramente “While My Guitar Gently Weeps”, “Here Comes The Sun” e “Something”. Una carriera costellata di successi e dall’affetto dei fan di tutto il mondo, continuata per Harrison anche dopo lo scioglimento dei Beatles nel 1970, come cantante e musicista solista.

George Harrison, una personalità misteriosa e l’amore per l’India

approfondimento

Beatles, ritrovata canzone perduta di George Harrison e Ringo Starr

Amante dell’arte in ogni sua forma, Harrison fu anche un attore, produttore cinematografico e discografico di discreto successo, prima di avvicinarsi definitivamente alla musica indiana poi fulcro di tutti i suoi lavori successivi. Guidato dal musicista indiano Ravi Shankar, l’ex Beatles si addentrò sempre di più alla scoperta di questa variopinta cultura, fino all’organizzazione di un meraviglioso show, nell’agosto 1971, “The Concert for Banglade”, considerato ancora oggi il primo concerto benefico nella storia della musica, cui parteciparono anche altri famosissimi cantanti e musicisti del calibro di Starr, Clapton, Shankar e Bob Dylan. Da sempre restio alla popolarità, George Harrison è conosciuto per la sua personalità e il modo di fare piuttosto misterioso. In realtà ha sempre affermato di amare la vera essenza delle cose e delle persone, nascosta nella profondità dell’animo. “Suono un po’ la chitarra, scrivo qualche canzone, faccio dei film, ma niente di tutto questo mi rappresenta davvero. Il vero me sta altrove” o ancora “Non sono davvero Beatle George. Beatle George è come un abito o una camicia che ho indossato una volta per un’occasione speciale; fino alla fine le gente vedrà quella camicia e la scambierà per me” sono solo due delle celebri frasi del chitarrista, che da sempre teneva a distinguere il suo personaggio e alter-ego musicale dal vero sé.

George Harrison, la vita privata

approfondimento

The Beatles, ecco il primo trailer del documentario ‘Get Back’

Ultimo figlio nato in una famiglia davvero numerosa (George Harrison era solo il quarto dei fratelli), l’ex Beatles ha da sempre dimostrato il suo amore per il mondo artistico, in particolare per la musica, iniziando fin da piccolo a suonare la chitarra e, raccontano alcune curiosità, riempiendo ogni pagina di libri e quaderni di scuola con disegni dello strumento musicale. Un vero e proprio destino già scritto che solo alcuni anni dopo, appena 17enne, lo portò a incontrare Lennon, McCartney e Ringo Starr con cui fondò il collettivo dei Beatles e raggiunse il successo europeo e mondiale.

 

Paul e io viaggiavamo sullo stesso autobus, indossavamo la stessa uniforme della scuola, tornavamo a casa dal Liverpool Institute. Scoprii che aveva una tromba e lui scoprì che io avevo una chitarra, e ci mettemmo insieme. Io avevo circa tredici anni, lui forse ancora tredici anni, o già quattordici”.

 

Per quanto riguarda la vita privata, George Harrison si sposò ben volte: la prima al fianco di Pattie Boyd (1966), dalla quale si separò solo alcuni anni dopo, la seconda con Olivia Arias, che darà alla luce il figlio della coppia Dhani (1978) e che resterà accanto a George Harrison fino alla sua morte per cancro nel 2001.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.