All'asta raro demo dei Beatles, con prime versioni di I am the Walrus e Fool on the Hill

Musica

Camilla Sernagiotto

©Getty

Un nastro dei Fab Four registrato negli studi di Abbey Road è stato messo all'asta. Si tratta di una collezione inedita in cui si trovano le primissime versioni di "I am the Walrus", "Fool on the Hill" e "I Me Mine". Non è stata pubblicata negli anni Sessanta perché il quartetto di Liverpool ha scelto di scartarla e sostituirla con un'altra seduta di registrazione

Un raro demo dei Beatles è andato all'asta e chi se lo accaparrerà avrà l'onore di possedere una collezione inedita contenente le primissime versioni delle canzoni "I am the Walrus", "Fool on the Hill" e "I Me Mine".

Questo nastro non è stato mai pubblicato perché la registrazione (avvenuta presso i mitici studi di Abbey Road) è stata scartata dal quartetto di Liverpool, sostituita da un'altra per loro più convincente.


Correvano gli anni Sessanta, quindi dopo altri 60 anni quel nastro potrà finalmente essere ascoltato oggi da orecchie indiscrete, ossia da quelle del fortunato che se lo porterà a casa.

Il demo dei Beatles è stato messo all'asta dalla Sworders Auctioneers e le previsioni circa il prezzo a cui potrebbe essere battuto parlano di circa 700 sterline (pari a poco più di 800 euro), quindi non stiamo parlando di cifre astronomiche. Qualsiasi appassionato dei Fab Four potrebbe sperare di aggiudicarselo, dato che non si tratta delle solite aste a più zeri dei cerchi olimpici...

"Regalato al venditore, un bassista di una rock band che ha venduto oltre 20 milioni di album. Presentato nel 1971 durante la registrazione del loro primo album agli Abbey Road Studios da un tecnico del suono, il demo stesso registrato negli anni '60", queste sono le parole che presentano l'oggetto di culto.

La storia del nastro dei Beatles

approfondimento

The Beatles: Get Back, in arrivo un documentario su Disney +

Pare che Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr abbiano abbandonato il demo dopo la seduta di registrazione nello studio, scegliendo di sostituire quella sessione con un'altra che a loro avviso era più valida.


Il venditore del nastro è rimasto anonimo (ma sappiamo che si tratta di una celeb delle sette note, visto che di lui si dice che è il bassista di una rock band che ha venduto oltre 20 milioni di dischi). In una nota resa disponibile dalla casa d'aste, viene spiegato che la collezione comprende un finale alternativo a "Fool on the Hill".

"La cassetta è stata trasferita su una cassetta più recente, dato che le cassette vecchio stile tendevano a rompersi e perdere il biossido di cromo, causando così delle interruzioni. Anche se ci sono alcune piccole interruzioni, per favore godetevi il finale ironico di 'Fool on the Hill' e la versione quasi finale di 'I am the Walrus'".

Interruzioni o meno, chi acquisterà il nastro dei Beatles avrà in mano un vero e proprio tesoro firmato dalla band più leggendaria della storia della musica targata XX secolo. "La migliore band", come recentemente il batterista Ringo Starr ha affermato.

"Quando suonavamo insieme come band, eravamo la migliore band del paese. Non mi interessa ciò che dicono gli altri. Ci conoscevamo ed avevamo un legame sensitivo. Potevo suonare la batteria con gli occhi chiusi e le cuffie accese e avrei saputo cosa avrebbe fatto John", queste le parole del batterista dei Beatles, oggi 81enne.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.