Sanremo Giovani 2020: le pagelle di canzoni e cantanti del Festival

Musica

Fabrizio Basso

©Getty

Dal 2 al 6 marzo andrà in scena il Festival di Sanremo. Saranno 26 gli artisti in gara più 8 nella sezione giovani che sono Gaudiano, Folcast, Greta Zuccoli, Davide Shorty, Wrongonyou, Avincola, Elena Faggi e Dellai. Ecco tutti i nomi e le nostre pagelle

TUTTI I BIG IN GARA 

 

Francesco Renga - Quando trovo te
Voto 7/8

Porta l'esperienza, porta un Angelo in dote. Il nome circolava, può fare la differenza con la sua voce che arriva quasi al livello di un tenore.

Coma Cose - Fiamme negli occhi
Voto 8

Il primo segnale di rinnovamento. Coppia d'arte e coppia di vita, Fausto Lama Zanardelli e Francesca Mesiano debuttano nel 2019 con Hype Aura. E dire che si sono conosciuti facendo i commessi.

Gaia Gozzi - Cuore amaro
Voto 7+

Ha già vinto per simpatia, ironia e scollatura. E' passata da X Factor, poi è arrivata ad Amici e ora al Festival di Sanremo. Carattere forte e ha solo 23 anni. Il suo album d'esordio si intitola Genesi...speriamo che la porti al Festival.

Irama - La genesi del tuo colore
Voto 7+

In cinque anni da Sanremo Giovani ai big con in mezzo dischi d'oro e di platino e milioni di visualizzazioni. E' amato dai giovani, ha un grande management...può vincere.

Fulminacci - Santa Marinella
Voto 8+

Il look è un po' coatto ma ha tre mesi (scarsi) per migliorarsi. Ciò detto mi piace, sa scrivere, sa creare una canzone da una macchina rubata. Ha la marcia in più dei cantautori.

Madame - Voce
Voto 9

La mandano i numeri, la mandano i Negramaro che la hanno voluta ospite nel loro album, la manda uno stile unico. E' una vera rivoluzionaria. E ha 18 anni!!

Willie Peyote - Mai dire mai La Locura

Voto 8+
Adorabile. Con l'orchestra può davvero spaccare. Il nome viene dalla pianta allucinogena messicana e sono certo che porterà in un'altra dimensione tutto il popolo del festival!

Orietta Berti - Quando ti sei innamorato
Voto 6/7

Lo scorso anno Rita Pavone quest'anno la super Orietta che a Sanremo tornerà per la dodicesima volta. E' collegata da casa, esce da un periodo di salute non facile. Porta un brano con un titolo anni Sessanta che coniugherà con un entusiasmo 2.0!

Ermal Meta - Un milione di cose da dirvi
Voto 9

Lui è un poeta prestato alla musica. Torno dopo un periodo di assenza pubblica ma di grande lavoro di studio e di ricerca. Amadeus fa molto bene a tenerselo nella tasca in alto a destra.

Fasma - Parlami
Voto 6/7

Giovane e timido ma con una dote di 25 milioni di visualizzazioni. Insomma una sorta di sultano del Brunei della rete. Lo attendo con curiosità.

Arisa - Potevi fare di più
Voto 8+

Veste di nero e porta una dote di allegria che fa sorridere anche Amadesu (solo Fiorello finora lo aveva liberato dalla tensione). Sanremo lo ha vinto due volte e lo ha pure presentato. Come lei stessa ha ammesso è una dipendenza.

Giò Evan - Arnica
Voto 6/7

Per il titolo della canzone meriterebbe qualcosa di più...aspettiamo dunque di sentirla, Di certo con la pomata della sua voce ci farà stare bene, ci darà sollievo.

Maneskin - Zitti e buoni
Voto 8

Portano un titolo che non li rappresenta (ve li immaginate zitti e buoni questi quattro ragazzi?) ma scommetto che il testo sarà il manifesto di una generazione. 

Malika Ayane - Ti piaci così
Voto 8+

Ci voleva. E lei lo dice subito: torna con grandissima gioia e con l'obiettivo di portare allegria e felicità con la musica. Si impappina un po', ironizza...è elegantissima

Aiello - Ora
Voto 7+

Felice di esserci, arriverà all'Ariston come fosse una festa. Chissà magari si taglia pure quel baffo che lo fa un po' antico. In contrasto con testi altamente contemporanei

Max Gazzè - Il farmacista
Voto 8/9

Il tocco d'autore di questo Festival. Genio e stravaganza: solo lui d'altronde poteva inventarsi un titolo così. Il suo limite si chiama aspettative: quando c'è lui sono sempre altissime.

Ghemon - Momento perfetto
Voto - 7+

E' emozionato questo (ex) ragazzo che ha cambiato la cifra stilistica di un genere facendo un mash-up tra rap e cantautorato che è diventato un punto di riferimento per le generazioni più giovani

La Rappresentante di Lista - Amare
Voto - 8/9

Sorpresa ma non sorpreso. I loro spettacoli stimolano tutti i sensi. Possono essere il vento anarchico di questo festival.

Noemi - Glicine
Voto 8

Un ritorno bello. Una voce straordinaria che merita quel palco. Ho aspettative molto alte, come lo sono sempre

Random - Torno a te
Voto - 7

Parla il linguaggio dei giovani e infatti le visualizzazioni vanno oltre i trenta milioni. Un debutto in quota rap. Invita a credere nei sogni perché il suo si è avverato.

Colapesce & Dimartino -Musica leggerissima
Voto 8/9

Il loro album I Mortali è una delle cose più belle che ho sentito in questi mesi. Quindi per il loro debutto a Sanremo mi aspetto una grande pezzo. Ci sarà tutta la Sicilia a spingerli!

Annalisa - Dieci
Voto 8

Leggiadra e sorridente si avvia al suo quinto festival. Da ligure gioca quasi in casa. Ha una voce meravigliosa e nel tempo ha acquisito sicurezza, carattere e carisma.

Bugo - E invece si
Voto 7

Quel vestito di un verde acido lo hanno visto anche in Corsica. La canzone spero faccia lo stesso percorso e anche di più!

Lo Stato Sociale - Combat Pop
Voto 7

Con la loro vita in vacanza ci hanno fatto ballare ma forse quella canzone ha anche chiuso il periodo della vita come una vacanza. Lì la loro storia è diventata una cosa seria.

Extraliscio con Davide Toffolo dei Tarm - Bianca Luce Nera
Voto 7+

Questo è il nome che non ti aspetti. Il liscio si sposa col punk e sarà comunque una festa. Sono l'elemento che può sparigliare le classifiche.

Francesca Michielin e Fedez - Chiamami per nome
Voto 7/8

Questa è invece la coppia che ti aspetti. Da tempo si mormorava sul loro avvento in riviera. E così è. Molti li indicano outsider io li indico tra i favoriti per il podio.







 

approfondimento

Sanremo 2021, ecco i 26 cantanti big che prenderanno parte alla gara

SANREMO GIOVANI

Folcast - Scopriti
Voto 7

La chitarra come un winchester che porta fiducia. Insomma meglio averla che immaginarla. Brano melodico, un messaggio di trasparenza forse un po' datato ma di certo con una complessa architettura nella scrittura.

Greta Zuccoli - Ogni cosa sa di te
Voto 7/8

Una incantatrice. Non si staccano gli occhi da lei mentre fa crescere gli alberi infiniti del cuore. La giovane età e un look fascinoso la rendono una figura unica.

Wrongonyou - Lezioni di Volo
Voto 8+

Una delle vere sorprese degli ultimi anni. Meriterebbe di non passare da qui ma di andare direttamentre tra i big. Ma lui, che è modesto, dice che è giusto questo percorso. D'altra parte per decollare bisogna prendere lezioni di volo.

Gaudiano - Polvere da sparo
Voto 6/7

La sensazione è che si parli un po' addosso. Il testo non è male ma la voce pare che bisticci un po', troppi alti e bassi. Ma lo sguardo è fiero e, ripeto, il testo è potente, intimo e dunque ha le carte in regola per dare la giusta potenza alla sua polvere da sparo. E poi, diciamolo, ha quel nome da monaco medievale che ha un suo perché.

I Desideri - Lo stesso cielo
Voto 7-

L'angolo del melodico con una inoculazione (Fiorello dixit) di rap. Niente di nuovo ma di certo un qualcosa di unico per il Festival, almeno nella sezione giovani. Sono tecnicamente robusti, vocalmente potenti.

Avincola - Goal!
Voto 7+

Capisco che possa spiazzare. Il brano è ironico, lui fa sorridere ma poi tira fuori una voce che è difficile dimenticare. Può giocare sulla fascia destra, sorprendente e imprevedibile come era Garrincha.

Hu - Occhi Niagara
Voto 7/8

Carismatica. Segue con lo sguardo la telecamero come una artista navigata. E' cantautrice, producer e polistrumentista; il brano è una ballata in cassa dritta tra clubbing e neo-classica, che racconta a 360 gradi il suo animo più profondo accompagnando l’ascoltatore in un mondo electro-pop che lentamente abbraccia il dancefloor 

M.E.R.L.O.T. - Sette Volte
Voto 7-

Ha una melodia molto positiva accostata a parole malinconiche. Faccia da bravo ragazzo, sguardo guascone e il solo vero folksinger di questa edizione di Sanremo Giovani.

Davide Shorty - Regina
Voto 6/7

Poteva risparmiarsi il look da capitano Achab gitano. Sulla canzone mi aspettavo qualcosa di più, seguendolo da tempo ed essendo un suo estimatore: l'emozione è deficitaria ma da qui a marzo credo che saprà rimediare a questa lacuna. Anche perché è un artista complesso e dunque parte, potenzialmente, con una marcia in più.

Le Larve - Musicareoplano
Voto 6/7

Bravo come performer da riascoltare come artista della musica. La voce un po' sporca rischia di stufare ma è anche vero che è l'unico rocker tra i giovani. Coraggioso.

Elena Faggi - Che ne so
Voto 7

La canzone è piacevole ma quello che è sorprendente è la voce di questa giovane artista che all'Ariston può essere la rivelazione.

Dellai - Io sono Luca
Voto 6/7

La formula chitarra e voce...in due è un po' vecchia a meno che non ci sia il grande pezzo. Qui fatico un po' a entrare nell'anima del brano. Ma lo riascolterò.

Spettacolo: Per te