Oscar 2020, i migliori discorsi di ringraziamento di quest'anno

Notte degli Oscar® ricca di emozioni ma anche profondi discorsi subito virali sul web

Come sempre la notte degli Oscar® si è rivelata essere una notte (italiana) particolarmente attesa in tutto il mondo. Occhi puntati sul micro universo di Hollywood, pronto a scoprire le decisioni della Academy. Streaming in tutto il mondo e dirette web, con milioni di commenti sui social.

In una cerimonia senza presentatore però, con grandi personaggi chiamati ad alternarsi, premiare e presentare altri colleghi, grande attenzione è stata ovviamente posta sui discorsi di ringraziamento. Un momento molto importante dell’intero evento, essendo da sempre in grado di fissare una premiazione nel tempo. Ecco dunque i migliori discorsi dal palco degli Oscar® 2020.

Oscar® 2020, i migliori discorsi

È Brad Pitt che inaugura gli Oscar® 2020, salendo sul palco per ritirare l’ennesimo premio come miglior attore non protagonista di questo periodo. Uno dei vincitori annunciati della serata, data la sua apprezzatissima prova in “C’era una volta a Hollywood”, di Quentin Tarantino. Proprio a quest’ultimo la star si è rivolta, ringraziandolo di cuore. Lo stesso ha fatto con DiCaprio, che ha imparato a conoscere sul set, scoprendo un professionista immenso e un amico. Non sono però mancati anche riferimenti ilari alla situazione politica americana attuale. Frecciatina per nulla velata a Trump, in relazione al suo processo, che ha fatto ridere una certa fetta del pubblico sui social, innescando l’ira dell’altra.

Commovente invece Laura Dern, vincitrice del premio come miglior attrice non protagonista per “Storia di un matrimonio”. Presentatasi sul red carpet degli Oscar® 2020 con i figli e la madre, ha voluto ringraziare proprio quest’ultima, l’attrice Diane Ladd, insieme con suo padre, l’attore Bruce Dern. I due sono stati definiti dall’interprete i suoi eroi.

Una serata particolarmente dedita a tematiche sociali, come quella della disuguaglianza di genere, in America come nel mondo. Di colpo ecco salire sul palco Sigourney Weaver, Brie Larson e Gal Gadot. Due personaggi del mondo fumettistico al cinema, Captain Marvel e Wonder Woman, che hanno voluto omaggiare la prima, definendola responsabile d’aver aperto la strada per loro due e le altre interpreti femminili come loro. Tutte insieme hanno poi lanciato un forte messaggio: “Tutte le donne sono supereroine”.

Grande stupore nello sguardo di Bong Joon ho, il cui “Parasite” ha portato a casa ben quattro premi Oscar®. Salito sul palco per aver vinto come miglior regista, ha voluto omaggiare uno dei suoi maestri, Martin Scorsese, scatenando la reazione emozionata di tutto il pubblico, che ha travolto il regista di “The Irishman” con un fragoroso applauso.

Il discorso di cui però tutti parlano è quello di Joaquin Phoenix. Premiato come miglior attore protagonista per “Joker”, ha sfruttato il tempo sul palco per lanciare un messaggio: Hollywood dovrebbe dar voce a chi non ne ha una. Ha dunque chiesto ai propri colleghi di impegnarsi e fare fronte comune, lavorando contro le disuguaglianze sociali, ogni forma di razzismo e altre tematiche chiave del nostro tempo.