Fabio Volo si racconta su Vanity Fair, parlando per la prima volta della separazione

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

Il famoso attore, scrittore, conduttore radiofonico, conduttore televisivo e sceneggiatore si è aperto per la prima volta sulla sua separazione. In copertina sul nuovo numero di Vanity Fair, Fabio Volo si è raccontato in esclusiva, svelando molto di sé, come non mai

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Fabio Volo si è aperto per la prima volta sulla sua separazione, raccontandone i dettagli e i risvolti in occasione della lunga intervista rilasciata all'edizione italiana di Vanity Fair.
Il famoso attore, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo, e anche sceneggiatore, si è aperto per la prima volta sulla sua separazione. In copertina sul numero di Vanity Fair in edicola da oggi, 30 novembre, si è raccontato in esclusiva per la celebre rivista, aprendosi come non mai.

“Forse è meglio che ci lasciamo: per noi due, per i figli, per tutti”, queste le parole di Fabio Volo, al secolo Fabio Luigi Bonetti, per spiegare la fine della sua ultima relazione.
Ma non tutto il male viene per nuocere, anzi: lo scrittore, attore e conduttore ha spiegato a Vanity Fair che il momento in cui l'amore è svanito è servito per fargli aprire gli occhi, insegnandogli cos'è davvero quel sentimento così tanto citato, da poeti così come da comuni mortali.
“È in quel momento che impari come si ama davvero”, ha detto riguardo la fine di un amore.

 

In fondo a questo articolo potete vedere la copertina del numero di Vanity Fair in edicola da oggi, con Fabio Volo come cover story.

La separazione

approfondimento

Milano, rubata la Vespa di Fabio Volo. Lui ai ladri: ve la ricompro

Fabio Volo ha raccontato per la prima volta la sua separazione da Johanna Maggy, la compagna con cui ha avuto i figli Sebastian, 9 anni, e Gabriel, 7.
Lei - nome completo Johanna Maggy Hauksdóttir - è un’insegnante di pilates e coach olistica islandese, nata in un villaggio nella provincia di Reykjavík.
Nel 2016 ha fondato il blog di lifestyle Mother's Spell in cui parla di maternità, benessere e alimentazione. Dall'Islanda si è trasferita per molti anni a New York, dopodiché è approdata a Milano, dove fino a pochi anni fa viveva assieme alla sua famiglia, la famiglia creata appunto con Fabio Volo. Diciamo "fino a pochi anni fa" perché Volo per la prima volta ha svelato che sono già due anni che vive in un'altra casa, da solo.  

Fabio Volo: “Sono meglio come papà”

approfondimento

Genitori vs Influencer, la recensione del film con Fabio Volo

In attesa di vedere Fabio Volo al cinema a inizio 2023, affiancato dalla collega Vittoria Puccini nel film Una gran voglia di vivere (tratto dal suo penultimo libro), Fabio Volo si racconta a VF descrivendosi come un padre single che finalmente si è riscoperto, capendo di avere quelli che si potrebbero definire dei “superpoteri”.
“Sono meglio come papà, cosa che non sapevo prima di separarmi”, afferma Fabio Volo. “Sono più bravo. Perché ci sono solo io”, aggiunge.

Sottolinea come la quantità di tempo trascorso assieme ai suoi due figli sia diminuita, tuttavia il minor tempo da passare assieme ha portato a coltivare la qualità del tempo condiviso. “È vera la cosa che è diminuita la quantità ma è aumentata la qualità”, ammette la star.

L’importanza della meditazione

approfondimento

Fabio Volo, dopo la pandemia non saremo migliori

Nel numero di Vanity Fair appena uscito, Fabio Volo racconta la maturità che ha raggiunto. Spiega che deve molta della sua nuova saggezza alla meditazione, che pratica quotidianamente.
“A 50 anni sono tornato ‘a casa’: medito, prego, penso, leggo, studio”, racconta. E aggiunge che l'equilibrio della mente si riflette anche nell'equilibrio del corpo, e viceversa. Oltre a meditare, Fabio Volo parla dell’importanza di fare attività fisica ogni giorno, appuntamento che lui non manca mai di rispettare.

Per quanto riguarda la ricerca di una nuova storia d'amore, dice che cercare una compagna per adesso non è tra le sue priorità, tuttavia se l'occasione dovesse presentarsi assicura che la saprà cogliere. Questa maturità raggiunta è dovuta molto anche dalla lezione imparata dalla sua esperienza di coppia con Johanna Maggy, confessa lui.

Fabio Volo vive da solo ormai da due anni

approfondimento

Fabio Volo presenta a Sky Tg24 l’ultima puntata di “The Orchite Show”

Il divo racconta che sono ormai due anni che vive da solo, in un'abitazione vicina alla casa dell'ex compagna.

Lui e lei sono in ottimi rapporti, e sperimentano quella che viene solitamente chiamata "una famiglia allargata". “I bambini stanno una settimana con me e una settimana con lei, durante quella settimana un giorno stanno con me e un giorno stanno con lei”, spiega a VF.
L'equilibrio non manca, spiega l'artista, che aggiunge che vacanze, pranzi della domenica, cene e feste vengono spesso trascorse tutti insieme, in piena armonia. L'armonia affonda le proprie radici nel rispetto, un sentimento che l'ex coppia nutre l'uno per l'altra, come racconta Volo.

Volo smentisce le voci del presunto tradimento

approfondimento

Linus si scusa per le parole di Fabio Volo su Salvini a Radio Deejay

“Non ho mai tradito Johanna. Le sono sempre stato fedele”, risponde Volo per smentire le voci sul presunto tradimento di lui come causa della separazione. Spiega che la decisione di separarsi è arrivata dopo una crisi lunga e sofferta, come qualsiasi crisi possa essere definire tale.
“Non pensavo di lasciarmi, e che mi sarei trovato single. Quando è arrivato il momento ‘forse è meglio se ci lasciamo’, dei due ero quello più spaventato”. Ma aggiunge: “Johanna e io non è che non ci amiamo più perché non stiamo più insieme: l’amore si è trasformato. Se nella relazione le due persone non tirano fuori la parte migliore dell’altro, possono o restare insieme per poter dire che stanno insieme da cinquant’anni, come se fosse un premio, oppure dirsi ‘continuiamo ad amarci anche se non stiamo sotto lo stesso tetto’”, queste le parole dell’attore e scrittore.

Fabio Volo: “Non sono contro la coppia”

approfondimento

I migliori film con Fabio Volo

Volo ci tiene a sottolineare che lui non è contrario alla vita di coppia, tutt'altro.
“Sarei rimasto con Johanna tutta la vita se fosse andata bene”, afferma. “Non sono ‘contro la coppia’, non faccio piani, ma se lì dentro non c’è qualcosa che mi tiene vivo, non posso andare avanti”.

Passa a parlare di come, a suo avviso, non ci sia niente che possa giustificare il voler a tutti costi tenere viva una relazione che invece viva non è più. Neanche se quella giustificazione è: “Lo facciamo per i figli”.
“Il vero misunderstanding è che la gente dice: ‘sto insieme per i figli’. Invece è: ‘bisogna lasciarsi per i figli’. Perché loro meritano la verità, e se tu, che sei la persona che stimano di più, gli dici delle bugie, dopo li mandi nel mondo e loro diranno: se mio padre mi ha mentito, se mia madre mi ha mentito, allora perché devo fidarmi di questa persona?”, racconta Fabio Volo.

Di seguito potete vedere la copertina del numero di Vanity Fair in edicola da oggi, con Fabio Volo come cover story.

Spettacolo: Per te