Ultimo decennio il più caldo in Atlantico negli ultimi 2.900 anni

Scienze

È quanto emerso da uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Massachussets, che analizzando i sedimenti di un lago canadese, hanno misurato le variazioni delle temperature superficiali marine, riuscendo a ricostruire nel dettaglio gli ultimi 3mila anni di storia climatica della Terra

L’ultimo decennio è stato il più caldo mai registrato negli ultimi 2.900 anni nell'oceano Atlantico settentrionale. È quanto emerso da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università del Massachussets, che analizzando i sedimenti di un lago canadese (South Sawtooth Lake), ha misurato le variazioni delle temperature superficiali marine, riuscendo a ricostruire nel dettaglio gli ultimi 3mila anni di storia climatica dell'oceano Atlantico. I risultati dello studio, i più accurati mai ottenuti finora dalla ricerca di settore, sono descritti nel dettaglio sulle pagine della rivista specializzata dell'Accademia americana delle scienze (Pnas).

Lo studio nel dettaglio  

approfondimento

Settembre 2020 da record: il più caldo mai registrato al mondo

 

Come precisato dagli autori, lo studio si basa su un particolare indice che i climatologi usano per studiare la variabilità delle temperature superficiali del Nord Atlantico: Amv. 

Acronimo di Atlantic Multidecadal Variability, questo indice, come precisato da Massimiliano Pasqui, fisico del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), "tiene conto di come variano le temperature superficiali marine nel loro complesso, determinando alcuni fenomeni climatici su più anni”. Studiare le oscillazioni delle temperature superficiali marine del Nord Atlantico può fornire importanti dettagli sulla storia climatica del Pianeta, in quanto queste variazioni hanno ripercussioni sia sul Nord America, che sull’Europa e su tutta la Russia. 

Grazie a questa innovativa tecnica di analisi, impiegata nello studio dei sedimenti del lago South Sawtooth Lake di Ellesmere Island, i ricercatori hanno rivelato non solo "che queste oscillazioni delle temperature atlantiche durano da almeno 3000 anni, e quindi sono una caratteristica fondamentale del pianeta, ma anche che quest'ultimo decennio è stato il più caldo mai registrato in un arco temporale così ampio”. 

 

Settembre 2020 da record: il più caldo mai registrato al mondo

 

Altri dati sui cambiamenti climatici che interessano il nostro pianeta arrivano dall’ultimo bollettino di Copernicus climate change service, dal quale emerge che il mese di settembre 2020 è stato da record: il più caldo mai registrato in tutto il mondo. In particolare, sono state registrate temperature insolitamente elevate soprattutto al largo delle coste della Siberia settentrionale, nel Medio Oriente e in alcune parti del Sud America e dell'Australia. È in controtendenza l’Italia, dove il mese scorso è stato il più freddo degli ultimi 50 anni.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.