Nasa, nel 2019 i voli di prova delle navette per equipaggi umani

Immagine di archivio (Getty Images)
1' di lettura

I test riguarderanno la capsula Crew Dragon di SpaceX e CST-100 Starliner, il veicolo spaziale di Boeing 

Il 2019 sarà un anno importante per le navette destinate in futuro a trasportare nello spazio un equipaggio composto da esseri umani, realizzate da delle aziende private americane per conto della Nasa. Per il 7 gennaio è previsto il primo volo di prova della capsula Crew Dragon, sviluppata e operata da SpaceX (l’azienda aerospaziale fondata da Elon Musk nel 2002). Durante il test, la navetta, priva di equipaggio, si dirigerà verso la Stazione Spaziale Internazionale. Se la prova andrà a buon fine, a giugno la capsula Crew Dragon affronterà un secondo volo, portando con sé i primi uomini (secondo alcune indiscrezioni dovrebbero essere due astronauti veterani della Nasa: Robert Behnken e Douglas Hurley).

I voli di prova

Sarà il razzo Falcon 9 a lanciare nello spazio la capsula Crew Dragon durante il volo dimostrativo, chiamato Demo-1, che partirà dal Complesso 39 del Kennedy Space Center, a Cape Canaveral (in Florida). Nelle intenzioni di SpaceX, il veicolo spaziale dovrebbe agganciarsi automaticamente alla Stazione Spaziale e, dopo una breve permanenza, sganciarsi per tornare sulla Terra con un tuffo nell’oceano.
A marzo 2019, invece, è previsto il lancio di CST-100 Starliner, la navetta realizzata da Boeing. Sarà il razzo Atlas V della United Launch Alliance a portare in orbita il veicolo spaziale. Anche in questo caso, il volo di prova si svolgerà senza un equipaggio a bordo.

Problemi tecnici

Secondo il sito Spaceflightnow, sia SpaceX che Boeing dovranno sistemare una serie di ostacoli tecnici nei mesi precedenti ai voli di prova. L’azienda di Elon Musk sta cercando di risolvere dei problemi ai serbatoi di elio ad alta pressione di Falcon 9 e delle complicazioni riguardanti il paracadute della capsula Crew Dragon. Boeing, oltre ad essere in ritardo sui test chiave, ha anche riscontrato dei problemi al sistema di propulsione di Starliner.
"Ci aspettiamo che i nostri partner commerciali soddisfino tutti i requisiti di sicurezza e la Nasa si assicurerà che lo facciano", dichiara l'agenzia spaziale americana. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"