Elon Musk, la crisi di Tesla e la promessa: "Al 70% andrò su Marte"

2' di lettura

In un’intervista a Hbo il Ceo di Tesla e Space X spiega che entro 7 anni vorrebbe inaugurare i viaggi sul Pianeta Rosso: “Non è un’esclusiva per ricchi, su Marte più possibilità di morire”

Dai momenti difficili vissuti da Tesla ai progetti futuri riguardanti la possibilità di vivere in un luogo diverso dalla Terra: sono diversi i temi toccati da Elon Musk, fondatore anche dell’azienda aerospaziale SpaceX, durante un’intervista rilasciata all’emittente statunitense Hbo. L’imprenditore si è soffermato in modo particolare sull’orizzonte, che pare sempre più vicino, di un viaggio su Marte. Musk ha infatti affermato di avere il 70% di possibilità di visitare il Pianeta Rosso in prima persona, dicendosi però consapevole dei rischi che l’impresa presenta. Ciononostante, l’ambizione del proprietario di Tesla è di offrire questa possibilità al pubblico entro pochi anni.

Tesla a un passo dal fallimento

Accusato di frode dalla Security Exchange Commission (Sec), Elon Musk ha recentemente lasciato a Robyn Denholm la presidenza di Tesla, la casa automobilistica che lui stesso ha fondato. Nell’intervista concessa a Hbo, l’imprenditore ha rivelato che l’azienda è stata a un passo dalla chiusura a causa “delle difficoltà produttive dell'auto elettrica Model 3 durante la primavera e l’estate”. Una situazione che ha portato Musk a un lavoro definito “molto doloroso per cuore e cervello” per salvare la società dal fallimento. Tuttavia, pur restando Ceo di Tesla, Musk è adesso concentrato sui prossimi traguardi di SpaceX: offrire alle persone la possibilità di viaggiare verso Marte.

Su Marte per 200.000 dollari

Il prospetto di una colonizzazione del Pianeta Rosso sarebbe secondo Musk sempre più vicino, in particolare grazie “a una recente serie di progressi”. Tra questi ci sarebbero lo sviluppo di una navicella e alcuni recenti studi che guardano, ad esempio, a come si potrebbe produrre cibo su Marte. L’imprenditore ritiene che un biglietto potrebbe aggirarsi intorno ai 200.000 dollari, ma rifiuta l’idea che si possa trattare di una sorta di ‘via di fuga’ esclusivamente per gente ricca. Per Musk si tratterebbe più di “una sfida”, e anche piuttosto pericolosa: “La probabilità di morire su Marte è molto più alta che sulla Terra”, e un eventuale trasferimento richiederebbe moltissimo lavoro al fine di costruire una base e una civiltà che si possa sostenere. E per chi volesse fare ritorno sul proprio pianeta d’origine? Il Ceo di SpaceX spiega che la possibilità sarebbe tutt’altro che certa: “Pensiamo di poter tornare indietro, ma non ne siamo sicuri”.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"