Scelta e cambio del medico di base, come si fa in Lombardia

Salute e Benessere
©Ansa

Per la prima scelta il cittadino residente in Lombardia, o la persona delegata, deve presentarsi presso gli uffici “Scelta e Revoca” della ASST di competenza. Per il cambio del medico di base, che può essere effettuato anche online, occorre invece accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico utilizzando una delle modalità di autenticazione indicate

L’assistenza sanitaria “è garantita a tutti i cittadini (italiani e stranieri aventi diritto) attraverso una rete di servizi (assistenza medica e pediatrica, farmaceutica, specialistica ambulatoriale, ospedaliera, domiciliare e consultoriale) mediante l’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale”. Così il portale dei Servizi Territoriali ASST Milano pone le basi per spiegare, nel dettaglio, come scegliere il medico di base per i cittadini residenti in Lombardia. Ecco le principali procedure, possibili anche online.

La prima scelta del medico di base

approfondimento

Scelta e cambio del medico di base, come fare nel Lazio

L’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale, si legge, “è obbligatoria e comporta la scelta del medico curante”. Per farlo il cittadino, o la persona delegata, deve presentarsi presso gli uffici “Scelta e Revoca” della ASST di competenza (ex ASL, qui l’elenco completo). con il codice fiscale, l’autocertificazione di residenza, eventuale tessera sanitaria dell’Azienda Sanitaria di competenza, un documento di identità dell’interessato (anche nel caso di persona delegata) o una delega (in caso di persona delegata all’iscrizione). All’atto dell’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale il cittadino effettua così la scelta del medico curante, di norma presente tra i medici inseriti nell’ambito territoriale di appartenenza. All’atto dell’iscrizione, viene spiegato ancora, viene rilasciata “una tessera cartacea provvisoria e successivamente, in genere entro un mese, viene recapitata all’indirizzo di residenza la Carta Regionale dei Servizi (una smart card elettronica), che sostituisce la tessera cartacea”.

La possibilità del cambio online

Dopo la prima scelta, obbligatoriamente presso gli uffici competenti, il cambio del medico di base è consentito in ogni momento. Ci si può recare presso i medesimi sportelli “Scelta e Revoca” oppure procedere online, dove tuttavia le scelte non possono essere ripetute entro i 30 giorni dall’ultima scelta effettuata con la stessa modalità, ad eccezione del caso in cui il proprio medico non risulti più attivo. Per chi sceglie il cambio del medico per via telematica occorre procedere attraverso il sito del Fascicolo Sanitario Elettronico. Per cambiare il medico online è necessario disporre della Tessera Sanitaria o Carta Nazionale dei Servizi (CNS) dell’interessato e accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico utilizzando una delle modalità di autenticazione indicate, ovvero con l’identità digitale SPID, con la carta d’identità elettronica CIE, oppure con la tessera sanitaria CNS. Possono accedere al servizio solo gli assistiti del Sistema Sanitario Regionale Lombardo. Il cambio online del medico di base, spiega la Regione, “è possibile in ogni momento dell’anno. Tuttavia, come detto, “se l’operazione viene effettuata attraverso il servizio online, prima di un ulteriore cambio devono essere trascorsi almeno 30 giorni”. Per tutte le informazioni necessarie, comunque, è possibile rivolgersi al Contact Center Regionale al numero verde 800 030 606, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.00 (il numero è gratuito) o all'indirizzo e-mail contactcenter-SISS@regione.lombardia.it . 

Salute e benessere: Più letti