Oms: nuovi casi di Covid in calo, ma si diffondono le varianti

Salute e Benessere

Per la quinta settimana consecutiva, a livello globale, i nuovi casi di contagio sono diminuiti, come segnalato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ma ciò che preoccupa gli esperti è la diffusione delle varianti del virus, in virtù dell’aumento dei Paesi interessati al contagio. Quella inglese, al momento, è presente in 94 Paesi nel mondo

Il numero di nuovi casi di Covid-19, segnalati in tutto il mondo, è sceso del 16% la scorsa settimana, toccando quota 2,7 milioni. A segnalarlo è stata l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), secondo cui sono diminuiti anche i numeri relativi ai nuovi decessi, segnalati ad -10 % settimana su settimana, per un totale di 81.000. Ciò che preoccupa gli esperti, però, è la diffusione a livello globale delle varianti del virus, in virtù dell’aumento dei Paesi interessati al contagio.

I numeri delle varianti nel mondo

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le ultime notizie

Per quanto riguarda proprio le varianti del nuovo coronavirus, quella inglese è risultata avere la maggiore diffusione al momento, essendo stata segnalata in 94 Paesi nel mondo, 8 in più rispetto alla settimana precedente. La variante individuata per la prima volta in Sud Africa, invece, è stata individuata in 46 Paesi, in aumento di 2 sempre rispetto a sette giorni prima. Infine, la variante brasiliana è attualmente presente in 21 Paesi a livello globale, 6 in più rispetto a quanto segnalato con il precedente report.

I casi di nuovi contagi in calo

Facendo un focus specifico, l’Oms ha segnalato che il numero di nuovi casi è diminuito del 20% la scorsa settimana in aree del mondo come l’Africa ed il Pacifico Occidentale, del 18% in Europa, del 16% nelle Americhe e del 13% nel Sud-est asiatico. Il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha spiegato qualche giorno fa che il numero di nuovi casi è in calo per la quinta settimana consecutiva, riducendosi di quasi la metà rispetto agli oltre cinque milioni di casi evidenziati nella settimana del 4 gennaio. "Questo dimostra che semplici misure di salute pubblica funzionano, anche in presenza di varianti", ha sottolineato il numero uno dell’Oms. "Quello che conta, adesso, è come rispondiamo a questa tendenza. Il fuoco non si è spento, ma abbiamo ridotto le sue dimensioni. Se smettiamo di combatterlo su qualsiasi fronte, tornerà a ruggire", ha sottolineato l’esperto.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.