Coronavirus, Sardegna: obbligo di registrazione fino al 7 settembre

Salute e Benessere

Si può effettuare tramite l’app Sardegna Sicura oppure compilando un modulo da inviare alla Regione. Le altre disposizioni

È stato prorogato fino al 7 settembre l'obbligo di registrazione per chi si sposta in Sardegna con la nave o con l’aereo. Lo ha deciso il governatore Christian Solinas, emanando un’ordinanza domenica 9 agosto, una volta valutato "l'evolversi della situazione epidemiologica – si legge sul documento - il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'andamento dei casi sul resto del territorio nazionale". 

 

La procedura con la app Sardegna Sicura

 

Per chi si reca in Sardegna la registrazione deve avvenire prima dell’imbarco tramite la app Sardegna Sicura oppure compilando un apposito modulo, da inviare per via telematica allo sportello unico dei servizi della Regione. Questo "a prescindere dai luoghi di provenienza e al solo fine di monitorare gli ingressi e le permanenze su tutto il territorio regionale". Sarà poi compito delle compagnie di trasporto verificare l’esito della procedura; i viaggiatori saranno invece tenuti a presentare una copia della ricevuta di avvenuta registrazione insieme con la carta d’imbarco e a un documento d’identità valido. Con l’ultima ordinanza del presidente della Regione Sardegna, le misure per prevenire la diffusione del coronavirus sull’isola resteranno in vigore fino al 7 settembre. L’arrivo senza obbligo di isolamento fiduciario, riporta il sito dell’ente, è consentito da tutti gli stati membri dell’Unione Europea e dai Paesi dell’accordo Schengen. Sempre che nei 14 giorni precedenti all’arrivo non ci sia stata una permanenza nei territori al di fuori di questa cerchia: in quel caso la quarantena è obbligatoria. Sono riaperti i collegamenti internazionali con Australia, Canada, Corea del Sud, Cina, Giappone, Georgia, Marocco, Algeria, Serbia, Tunisia, Montenegro, Uruguay, Thailandia, Nuova Zelanda e Rwanda, ma vige l’obbligo di isolarsi per due settimane.

 

Le altre misure

 

Prima dell’imbarco, su nave o aereo per la Sardegna, i passeggeri dovranno "sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. È vietato salire a bordo nel caso venga rilevata una temperatura uguale o superiore a 37,5°C". Si dovrà anche "compilare la scheda di ricerca di possibili pregressi di infezione da Covid-19 o contatto col coronavirus dando eventualmente anche il proprio consenso all’effettuazione dell’indagine epidemiologica regionale".

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24