Sardegna sicura, lanciata l'app per gli arrivi nell’isola per vacanze. Ma resta il modulo

Cronaca

Per chi non volesse scaricare l'applicazione o, in caso di disservizi, legati ai dispositivi elettronici rimane la possibilità dell'autocertificazione da compilare online, stampare e presentare ai controlli. La registrazione va effettuata 48 ore prima della partenza

La Regione Sardegna ha avviato la procedura di registrazione telematica per chi approda nell’isola. I vacanzieri potranno scaricare e comunicare i propri dati attraverso la app Sardegna Sicura. Per chi non volesse scaricarla o, in caso di disservizi, legati ai dispositivi elettronici - secondo quanto si apprende da fonti della presidenza della Regione - resta la possibilità del “vecchio” modulo da presentare ai controlli (CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE).

Come funziona la app Sardegna sicura

approfondimento

Sky in Italia, in onda la guida sulle bellezze italiane

 

Tutti i passeggeri in arrivo in Sardegna, sia in aereo che in nave, dovranno registrarsi prima dell’imbarco. Occorre indicare, oltre a nome e cognome, anche luogo e data di nascita, codice fiscale, e-mail e numero di telefono, un documento di identità e i luoghi in cui intende soggiornare. “La registrazione - si legge sul sito della Regione  - può avvenire anche tramite la app Sardegna Sicura disponibile negli store per i sistemi iOS e Android. È possibile dare l'autorizzazione al tracciamento e partecipare all'indagine epidemiologica regionale. Tutti i viaggiatori, inoltre, devono sottoporsi alle misurazione della temperatura corporea che, ai fini dell'imbarco, non può essere uguale o superiore a 37.5°”. La app servirà a tenere d'occhio gli spostamenti delle persone e, in caso di casi di positività al coronavirus, come aveva spiegato il governatore Solinas, garantire interventi immediati.

Come funziona il modulo online

approfondimento

Coronavirus, è attiva la registrazione digitale per arrivi in Sardegna

 

L’alternativa alla app “Sardegna sicura” è la compilazione del modulo online. In base a quanto spiegato nel sito della Regione, dopo aver riempito i campi, "si riceve una mail di notifica dell'avvenuta registrazione, contenente un 'Id' di conferma insieme a un link che rimanda alla scheda di possibili pregressi infezione o contatto col Covid-19. La compilazione di tale scheda è obbligatoria e deve essere effettuata 48 ore prima della partenza. Al termine si riceve una mail di ‘Beni Benius' (Benvenuto in sardo, ndr) in Sardegna con allegato un QR code da esibire al personale preposto all’imbarco".

Cronaca: i più letti