Coronavirus, è attiva la registrazione digitale per gli arrivi in Sardegna

Cronaca

Sul sito della Regione è disponibile il modulo per entrare nell’isola, obbligatorio per tutti. Le indicazioni di provenienza e destinazione possono essere fatte anche un mese prima della partenza, mentre i quesiti sullo stato di salute devono essere compilati massimo due giorni prima dell'imbarco. Saranno i vettori a verificare che i passeggeri siano muniti di ricevuta. In arrivo anche l’app di tracciamento SardegnaSicura

È attiva da sabato alle 15 sul sito della Regione Sardegna la registrazione digitale, obbligatoria dal 3 giugno, per chi arriva nell’isola (CORONAVIRUS: GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - GRAFICHE) La procedura si può effettuare direttamente online da pc e smartphone e i vettori verificheranno che i passeggeri siano muniti di ricevuta. La registrazione è obbligatoria per tutti, anche per i sardi che rientrano, compresi quelli che viaggiano in giornata (QUI IL MODULO).

I dati sulla salute massimo 48 ore prima dell’imbarco

approfondimento

Riaperture, al via spostamenti tra Regioni: folla nelle stazioni. FOTO

La registrazione con le indicazioni di provenienza e destinazione può essere compilata anche un mese prima della partenza, mentre è richiesto che i quesiti sullo stato di salute siano fatti massimo due giorni prima dell'imbarco. All’arrivo i passeggeri riceveranno via mail il "beni benius" (ben arrivato in sardo) del governatore con un invito a mantenere comportamenti corretti, sulla base delle prescrizioni per evitare la diffusione del Covid-19.

In arrivo la app regionale per il tracciamento

approfondimento

Estate 2020, i 30 posti più originali dove dormire in Italia. FOTO

Una volta arrivati, più avanti si potrà decidere di usare la app SardegnaSicura per il tracciamento dei contatti durante la permanenza. Al momento la app non è ancora scaricabile perché la Regione è in attesa che Apple conceda il cambio del nome, da quello della versione precedente (Autorizzazione Regione Sardegna) utilizzato prima della totale riapertura tra Regioni, a SardegnaSicura.

Cronaca: i più letti