Isolati 141 geni che potrebbero essere coinvolti nella crescita dei muscoli

Salute e Benessere

I risultati dello studio, condotto da un team di ricercatori della McMaster University, potrebbero aprire la strada allo sviluppo di nuove terapie in grado di aiutare gli anziani e altri soggetti vulnerabili alla perdita muscolare

L’allenamento, l’alimentazione e l’impegno nello sport giocano un ruolo importante nello sviluppo dei muscoli. Ma nella loro crescita, secondo quanto emerso da un nuovo studio condotto da un team di ricercatori della McMaster University, interverrebbe anche una componente genetica, che potrebbe aiutare a spiegare il motivo per cui alcuni soggetti pur impegnandosi negli esercizi ottengono meno risultati rispetto ad altri. Nello specifico, gli esperti sarebbero riusciti a isolare 141 geni in grado di regolare la crescita dei muscoli scheletrici del corpo, che controllano potenza e movimento. 

 

Lo studio nel dettaglio

 

Per riuscire a isolare i geni che potrebbero guidare la crescita muscolare legata all'esercizio, gli esperti, come descritto sulle pagine della rivista specializzata Cell Reports, hanno chiesto a un gruppo di giovani di allenare per 10 settimane una gamba, attraverso un regime prescritto di allenamento con i pesi, e di tenere immobilizzato l’altro arto, per poi confrontare le risposte genetiche dei muscoli delle due gambe. 

Per le prime otto settimane di studio, la gamba non esercitata è servita da controllo. Nelle ultime due settimane, è stato chiesto ai partecipanti di immobilizzarla completamente con un tutore. 

Gli esperti hanno così osservato che gli aumenti di massa muscolare nelle gambe attive dei partecipanti all’esperimento variavano dall'1 al 15 per cento, con una media dell’8%. La perdita muscolare nell'arto immobilizzato, invece, oscillava tra l'1 e il 18 per cento (in media del 9%). 

 

I risultati della ricerca 

 

I risultati del test, oltre ad guidare il team di esperti nella ricerca dei geni coinvolti nella crescita muscolare, suggeriscono che la perdita muscolare per inattività dei partecipanti al test era pari in media a circa cinque volte il tasso di aumento muscolare attraverso il sollevamento pesi. 

"Costruire e mantenere i muscoli è fondamentale per la salute generale e la qualità della vita”, ha commentato Stuart Phillips, autore dello studio. “Se siamo in grado di 'colpire' i geni identificati con stile di vita e terapie farmacologiche, potremmo essere in grado di aiutare gli anziani e altri soggetti vulnerabili alla perdita muscolare”. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24