Fare una colazione ricca permette di bruciare il doppio delle calorie

Salute e Benessere

È quanto emerge dai risultati di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Lubecca. L’energia consumata dall'organismo per digerire il primo pasto della giornata, infatti, è superiore a quella impiegata per smaltire la cena 

I risultati di un nuovo studio, condotto dai ricercatori dell’Università di Lubecca, indicano che preferire una colazione ricca a una cena abbondante permette di bruciare una maggiore quantità di calorie, aiutando così a prevenire l’obesità e la glicemia alta. Ma da cosa dipende questo fenomeno? Come spiega la psiconeurobiologa Juliane Richter, l’autrice dello studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, il consumo di alimenti attiva un processo metabolico noto come termogenesi indotta dalla dieta (DIT), durante il quale l’organismo consuma delle energie per assimilare il cibo introdotto. “Gli esperimenti che abbiamo condotto nel corso della ricerca ci hanno permesso di scoprire che, a prescindere dall’apporto calorico, digerire la colazione permette di bruciare una quantità di calorie superiore di due volte e mezzo a quelle necessarie per smaltire la cena”, spiega Richter. “Si tratta di una scoperta rilevante per tutte le persone, in quanto sottolinea l’importanza di una colazione ricca”, aggiunge l’esperta.

Lo svolgimento della ricerca

Per studiare la termogenesi indotta dalla dieta, i ricercatori hanno condotto uno studio della durata di tre giorni su 16 uomini. Nella prima fase, i partecipanti hanno consumato una colazione poco calorica e una cena ad alto contenuto di calorie, mentre nella seconda hanno fatto esattamente il contrario. I risultati dei test hanno permesso agli studiosi di osservare un consumo di calorie associato alla DIT maggiore al mattino, a prescindere dalla tipologia di colazione consumata, e una riduzione della concentrazione di glucosio nel sangue. Inoltre, è emerso che consumare una colazione poco calorica aumenta l’appetito e il desiderio di mangiare dei dolci. “Consigliamo sia ai pazienti con obesità sia alle persone in salute di preferire una colazione ricca a una cena abbondante per ridurre il peso corporeo e prevenire le malattie metaboliche”, conclude Richter.

L’importanza della colazione

“Questo studio è un’ulteriore prova dell’importanza della colazione, anche per i 23 milioni di italiani a dieta che tendono, secondo una recente ricerca dell’Osservatorio Doxa/UnionFood, a sottostimare l’importanza di questo pasto”, osserva Luca Piretta, nutrizionista, gastroenterologo e docente dell’Università Campus Biomedico di Roma. “I dati emersi ribadiscono il ruolo della prima colazione nel sincronizzare l’orologio biologico del nostro intestino”, prosegue l’esperto. “La colazione è, di fatto, il primo pasto della giornata che il nostro organismo riceve dopo il digiuno notturno, di norma quello più lungo nell’arco della giornata. Il nostro sistema digestivo è quindi attivato al massimo per ricevere i nutrienti che gli daremo a colazione”, conclude Piretta. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.