Fibre, gli alimenti che ne contengono di più

Salute e Benessere

Queste sostanze organiche, fondamentali per la regolazione di diverse funzioni fisiologiche, sono contenute in una grande varietà di cibi, tra cui la frutta secca, i cereali integrali, la frutta fresca e le verdure a foglia verde 

Le fibre alimentari sono importanti per il buon funzionamento dell’organismo e sono alla base di ogni dieta equilibrata. Si tratta di sostanze organiche appartenenti alla categoria dei carboidrati complessi che non possono essere digerite e assorbite dall’apparato digerente umano. Pur essendo prive di valore nutritivo o energetico, svolgono un ruolo essenziale nella regolazione di diverse funzioni fisiologiche. Agendo sul tratto gastrointestinale permettono di ritardare lo svuotamento gastrico e facilitano il transito nell’intestino del bolo alimentare e l’evacuazione delle feci. Grazie a questi effetti benefici si oppongono a disturbi come stitichezza, emorroidi e diverticolite. Inoltre, interferiscono con l’assorbimento dei lipidi (acidi grassi e colesterolo) e dei glucidi. Questa caratteristica le rende delle preziose alleate nella lotta contro l’obesità e malattie come il diabete mellito, le coronaropatie, l’aterosclerosi, il colesterolo alto e l’ipertrigliceridemia. Inoltre, favorisce il mantenimento di un pH intestinale che scoraggia la crescita della flora batterica intestinale nociva.

Gli alimenti più ricchi di fibre

Le fibre si dividono in due tipi: solubili e insolubili. Le prime diventano viscose all’interno dell’apparato digerente, rallentando così il transito intestinale e provocando un senso di pienezza. Gli alimenti più ricchi di fibre solubili sono i legumi (come i fagioli, le fave, i ceci, le lenticchie e i piselli), l’avena, l’orzo, la frutta fresca (pere, mele, fichi, banane, kiwi, lamponi, fichi d’india, ribes ecc.), i broccoli e i semi di pistillo. Le fibre insolubili, invece, hanno delle proprietà differenti. Quando si trovano all’interno dell’intestino assorbono l’acqua: quest’azione aumenta il volume delle feci e le rende più morbide. Inoltre, velocizzano il transito intestinale, permettendo così all’organismo di liberarsi più in fretta delle sostanze tossiche per la mucosa intestinale. Ciò ha un effetto protettivo nei confronti dei tumori al colon e al retto. Le fibre insolubili sono contenute prevalentemente nelle verdure a foglia verde, nei cereali integrali, nei semi di lino, nelle zucchine e nella frutta secca

Salute e benessere: Più letti