Covid Roma, lo Spallanzani: "232 ricoverati, finora 1.381 dimessi"

Lazio

In terapia intensiva sono 36 i pazienti ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.381. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 232 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. In terapia intensiva sono 36 i pazienti ricoverati. 

Cresce il numero di persone in gravi difficoltà economiche a causa del Coronavirus. Stranieri, ma ormai anche italiani bussano allo sportello di Banco di Mutuo Soccorso dell'associazione 'Nonna Roma' in cerca di sostegno.

Comparsa a Roma, in via Antonio Canova, la nuova opera dello street artist Tvboy. Il murales raffigura i virologi Roberto Burioni e Ilaria Capua con in mano un cartello che recita “Virus is not over”. (CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA IN LAZIO)

18:53 - Il cardinale Bassetti dimesso dal Gemelli, torna a Perugia

Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha lasciato oggi il Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, dove si trovava da giovedì 19 novembre. Dopo la positività al Covid-19 riscontrata il 28 ottobre scorso, il cardinale presidente era stato ricoverato presso l'azienda ospedaliera di Perugia "Santa Maria della Misericordia" il 31 ottobre e qui era stato sottoposto alle terapie del caso fino al trasferimento, nella notte tra il 2 e il 3 novembre, nella struttura di Terapia Intensiva 2. Nel tardo pomeriggio di venerdì 13 novembre, il cardinale era stato trasferito nuovamente alla degenza ordinaria di medicina d'urgenza Covid 1 e poi dimesso il 19 novembre. È seguito un periodo di convalescenza al Policlinico Universitario Agostino Gemelli: il 22 novembre è risultato negativo al tampone per la ricerca del Covid-19. Oggi le dimissioni. Partendo dal passo del Vangelo in cui Gesù è solo nel deserto, il card. Bassetti ha commentato: "Oggi posso dire che i giorni che ho vissuto in ospedale per via del Covid-19 sono stati un po' come quelli di Gesù del deserto. Ho sentito l'arsura, la fatica di respirare, la lotta del mio corpo per respingere l'infezione. Sono stati momenti difficili per me e lo sono per chiunque si trovi in una condizione di sofferenza e veda minacciata la propria vita. Ma posso testimoniare di avere sentito anche la compagnia di alcuni angeli, che mi hanno ricordato quelli che erano al fianco di Gesù: sono anzitutto gli operatori sanitari, dai medici agli infermieri, che si sono presi cura di me prima a Perugia e poi a Roma. Sono stati 'angeli custodi' professionali e amabili. A loro non posso che rivolgere il mio primo ringraziamento". Bassetti ringrazia anche "altri angeli: sono gli operatori della comunicazione. Nella Bibbia, l'angelo è il messaggero: io mi sono sentito custodito da persone, che erano attente alla mia persona prima ancora che al mio ruolo, che hanno raccontato un uomo malato prima ancora che la malattia di un cardinale. Grazie a questa loro attenzione ho sentito vicina la presenza di tante persone che hanno pregato per me".

18:28 - Roma, stretta alle vie dello shopping per festività

'Sorvegliate speciali' in vista delle prossime festività le principali vie dello shopping della Capitale, abitualmente molto affollate per gli acquisti natalizi. E' in programma domani una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza per fare il punto sulle misure da mettere in campo a Roma in vista dei prossimi appuntamenti. Sul tavolo il dispositivo di sicurezza per il weekend e per il ponte dell'immacolata e probabilmente anche l'ultimo Dpcm per le festività natalizie. Sotto la lente in particolare principali vie dello shopping del centro storico, e non solo, dove potrebbero riversarsi molte persone per gli acquisti di Natale. Negli scorsi fine settimana per evitare assembramenti sono stati contingentati gli accessi nelle principali vie dello shopping dal 'Tridente' a via Cola di Rienzo.

15:44 - Comunità di Sant'Egidio, raddoppiati i pasti per i poveri

"La pandemia ha avuto gravi conseguenze sul tessuto sociale e economico italiano; in pochi mesi si sono moltiplicate le richieste di aiuto e le domande di cibo". Questo l'allarme lanciato stamattina in videoconferenza stampa dalla Comunità di Sant'Egidio, che nei mesi scorsi ha potenziato le sue attività di sostegno alimentare, grazie a uno stanziamento di fondi di Usaid, l'agenzia del governo statunitense per lo sviluppo internazionale, e in collaborazione con l'Unione Internazionale Superiore Generali. "In questo periodo di emergenza sanitaria e sociale, Sant'Egidio ha intensificato il servizio in strada, le distribuzioni di generi alimentari a senza dimora, anziani e famiglie vulnerabili", ha affermato Mauro Garofalo, responsabile delle relazioni internazionali della Comunità di Sant'Egidio. "In tutta Italia abbiamo raddoppiato i pasti serviti nelle nostre mense, in condizioni di sicurezza e nel rispetto delle norme di prevenzione del Covid-19, ma anche i pasti da asporto distribuiti durante le cene itineranti. Inoltre ogni mese sono stati raggiunti migliaia di nuclei familiari con le distribuzioni di pacchi alimentari in una decina di quartieri della periferia romana e in 25 città di 15 regioni italiane. L'importante contributo di Usaid, frutto di una consolidata amicizia e collaborazione tra gli Stati Uniti e la Comunità di Sant'Egidio, ci ha permesso di allargare il nostro raggio di azione a beneficio di chi ha sofferto maggiormente le conseguenze sociali e economiche della pandemia", ha dichiarato Garofalo.  

14:17 - Vitinia, viola misure d'emergenza: palestra chiusa per due giorni

Chiusa, per due giorni, una palestra a Vitinia, nell'entroterra di Ostia, per violazione alle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica. Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Vitinia hanno effettuato verifiche presso numerose attività commerciali presenti nel territorio.Nel corso dei servizi, i militari hanno così accertato che una palestra, del tutto incurante delle vigenti misure per il contenimento dell'attuale emergenza epidemiologica, era regolarmente aperta al pubblico. All'interno i carabinieri, oltre a tre avventori regolarmente intenti ad allenarsi ed un istruttore, hanno riscontrato la presenza del titolare. All'uomo, al quale i militari hanno contestato la relativa violazione amministrativa, è stato anche notificato il provvedimento di chiusura provvisoria dell'attività per la durata di due giorni.

12:00 - Nuovo murales di Tvboy con Burioni e Capua

Comparsa a Roma, in via Antonio Canova, la nuova opera dello street artist Tvboy. Il murales raffigura i virologi Roberto Burioni e Ilaria Capua con in mano un cartello che recita “Virus is not over”, riferendosi all'emergenza Coronavirus

11:50 - Lo Spallanzani: "232 ricoverati, finora 1.381 dimessi"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 232 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. In terapia intensiva sono 36 i pazienti ricoverati. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1.381. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. 

10:58 - Ippolito: "Chi ha avuto il Covid non deve vaccinarsi"

"Chi ha avuto il Covid non deve vaccinarsi contro la malattia perché ha sviluppato anticorpi naturali, semmai dovrà controllare il livello di questi anticorpi. E quando questi dovessero scendere, si può riconsiderare una vaccinazione". Lo ha spiegato Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma, intervenuto a 'Radio anch'io' su Rai Radio 1.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.