Covid, proteste a Roma: cariche e idranti contro i manifestanti

Lazio
©Fotogramma

Il corteo è partito da piazza Cavour per raggiungere piazza del Popolo. I presenti hanno intonato slogan contro il pemier Conte, poi hanno iniziato a far esplodere bombe carta

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

I manifestanti che protestano a Roma contro le nuove misure per il contenimento dell'epidemia di coronavirus hanno iniziato ad esplodere bombe carta e le forze dell'Ordine hanno risposto con l'uso di idranti e caricando. I manifestanti sono partiti da piazza Cavour diretti a piazza del Popolo lanciando slogan contro il premier Conte. Dopo le cariche in piazza del Popolo i manifestanti hanno indietreggiato verso piazzale Flaminio, dando fuoco ad alcuni cassonetti dei rifiuti e distruggendo monopattini e biciclette. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE NEL LAZIO - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI) Oggi hanno protestato  venditori ambulanti e il comparto Congressi e convegni, anche loro sono scesi in piazza a Roma contro le ultime disposizioni.

19:59 - Manifestazione Roma, incendiati cassonetti

Incendiati i cassonetti durante gli incidenti a piazza del Popolo in occasione della manifestazione anti chiusure covid a cui hanno partecipato anche esponenti di Forza Nuova, Dopo le cariche in piazza del Popolo i manifestanti hanno indietreggiato verso piazzale Flaminio, dando fuoco ad alcuni cassonetti dei rifiuti e distruggendo monopattini e biciclette.

19:44 - Idranti e cariche durante le proteste a Roma

I manifestanti che protestano a Roma contro le nuove misure per il contenimento dell'epidemia di coronavirus hanno iniziato ad esplodere bombe carta, le forze dell'Ordine hanno risposto con l'uso di idranti e caricando.

19:00 - Corteo in centro Roma: ”Cartellino rosso per Conte"

Corteo per le strade del centro di Roma contro le nuove misure anti-Covid. Con in testa un grosso striscione "Cartellino rosso per Conte. Gli italiani non vogliono fallire" i manifestanti sono partiti da piazza Cavour diretti a piazza del Popolo. Slogan contro il premier Conte durante il corteo. Diverse le bandiere tricolore.

Entrando a piazza del Popolo i manifestanti, alzando al cielo cartellini rossi, hanno intonato l'inno nazionale e cori "Dimissioni subito", "libertà". "Qual è il motivo per cui chiudono le palestre? Perché i ristoratori alle 18 devono chiudere? Siete voi da ricovero" ha detto un manifestante al megafono.

18:45 - Ama: nessun focolaio, rafforzata prevenzione

"Non ci sono focolai per Covid tra i lavoratori AMA. I servizi di igiene urbana sono assicurati e vengono svolti regolarmente sulla base dei turni programmati. Ad oggi, su 7.276 dipendenti, i lavoratori che risultano positivi al virus in tutto sono 60, la gran parte dei quali asintomatici, con un'incidenza solo dello 0,82% sul totale". Così in una nota l'Ama.

18:33 - Protesta operatori nidi: “Su sicurezza non si scherza”

Educatrici e insegnanti dei nidi di Roma protestano "contro la totale mancanza di indirizzo politico e organizzativo in cui sono lasciati il personale, i piccoli utenti e le famiglie". Mettono in forse "la sicurezza e la qualità dei servizi" e dopo lo stato di agitazione del personale oggi protestano". Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Roma Capitale Rieti, Uil Fpl Roma e Lazio e Csa denunciano soprattutto "i ritardi ingiustificati nella costituzione delle commissioni Covid e ai referenti Covid lasciati senza formazione e senza adeguato supporto". "Chiediamo alla sindaca Raggi di intervenire subito. Noi - concludono - andremo avanti con tutte le iniziative necessarie, fin quando non saranno assicurate la sicurezza e il buon funzionamento dei servizi".

16:22 - ”Tampone a 50 euro", e arrivano i carabinieri

Caro-tampone fino a 50 euro. Per questo motivo alcuni cittadini che stavano attendendo il loro turno per sottoporsi al tampone rapido antigenico davanti ad un laboratorio privato di Roma, tra quelli che compaiono nella lista dalla Regione Lazio autorizzati a somministrarli a 22 euro, dopo essersi lamentati hanno persino chiamato i carabinieri intervenuti sul posto. La 'rivolta' è scattata quando alcuni cittadini convinti di dover pagare solo 22 euro si sono trovati a doverne pagare 50 per il sovrapprezzo applicato ad alcune prestazioni aggiuntive (ma di fatto comprese nella procedura): 10 per la sanificazione che effettuano dopo ogni persona e 18 euro per il prelievo fatto da personale specializzato. Tra le persone in fila per fare il tampone è montata la rabbia. 

15:57 – Quattro giocatori della Lazio in attesa dell'esito dei tamponi

L'ombra del Covid su Formello tiene con il fiato sospeso i tifosi della Lazio in vista dell'appuntamento di Champions League con il Bruges: Immobile, Luis Alberto, Lazzari e Anderson infatti non sono partiti in attesa dell'esito tamponi, anche se c'e' tempo per la lista da consegnare all'Uefa. Alla rifinitura svolta oggi a Formello erano soltanto in dodici i calciatori della prima squadra in campo. L'assenza di Immobile e compagni ha avuto un effetto immediato anche nel mondo delle scommesse visto che, come riporta Agipronews, sui tabelloni dei maggiori bookmaker italiani sono state chiuse le giocate sulla partita di domani. L'alto numero di giocatori sotto osservazione ha convinto gli analisti a una scelta prudente anche per il campionato: nel "worst case scenario" la Lazio avrebbe la possibilità di chiedere il "jolly" alla Lega per rinviare il match con il Torino in programma domenica e al momento sul tabellone Snai anche su questa partita non è più possibile scommettere.

14:22 - Roma, protesta lavoratori del settore Congressi e Convegni

Oggi a Roma, in piazza Montecitorio, si è tenuta anche la protesta del comparto Convegni e congressi contro le chiusure e per chiedere aiuti al governo.

14:19 - Roma, protesta degli ambulanti davanti al Campidoglio 

Tra le categorie colpite dalle chiusure disposte dal nuovo Dpcm per far fronte alla nuova ondata di contagi da coronavirus, i venditori ambulanti sono scesi in piazza a Roma per protestare contro le ultime disposizioni. Ambulanti ed esercenti legati al mondo delle fiere stanno manifestando davanti al Campidoglio. 

14:03 - Raggi: “Apre residenza per senza dimora positivi”

"Per sostenere le persone senza dimora positive al Covid-19 che devono stare in quarantena, è stato aperto a Roma un nuovo spazio nella residenza 'Casa tra noi'". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Sono già 27 gli ospiti che stanno usufruendo di questo importante servizio - aggiunge - La struttura potrà accogliere fino a 50 persone, che saranno seguite e accompagnate durante il periodo di isolamento. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla sottoscrizione del protocollo tra Roma Capitale, IFO - Regina Elena e San Gallicano e Istituto di Medicina Solidale. In un momento particolarmente delicato per chi vive in condizioni di estrema fragilità, puntiamo a offrire in rete una risposta socio-sanitaria sempre più efficace, informazioni e strumenti di prevenzione. Nessuno deve rimanere indietro".

13:08 - Nuovo picco positivi a Fiumicino, 84 in 24 ore

Nuovo picco di contagi al Covid-19 nel comune di Fiumicino: sono 84, sette in più di ieri. "I numeri continuano a salire - dichiara il sindaco Esterino Montino - A oggi, sono 84 le persone positive che vivono nel nostro comune, mentre 20 sono quelle in sorveglianza attiva. In assoluto il picco più alto toccato finora".

13:07 - Lazio, out mezza squadra: attesa per tamponi

Lazio decimata in vista della trasferta di Champions di domani a Bruges e con l'ombra del Covid sull'improvvisa emergenza per la squadra di Simone Inzaghi. In attesa dell'esito dei tamponi effettuati ieri dalla Uefa, alla rifinitura svolta oggi a Formello erano soltanto in 12 i calciatori della prima squadra in campo, ai quali il tecnico è stato costretto ad aggiungere i giovani della Primavera. Assenti tra gli altri i big Luis Alberto, Immobile, Pereira, Leiva, Lazzari, Luiz Felipe, e il portiere titolare Strakosha.

12:50 - Lo Spallanzani: "244 al momento ricoverati, 42 in intensiva"

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 244 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-Cov-2. Di questi, 42 necessitano di terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 980. Questo è quanto si legge nel bollettino di oggi dell'istituto.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24