Covid Roma, 16 persone denunciate per gli scontri del 27 ottobre

Lazio
©Ansa

Durante la manifestazione contro il Dpcm, indetta a piazza del Popolo, ci sono stati lanci di bombe carta e oggetti contro gli agenti e cariche delle forze dell'ordine, intervenute anche con gli idranti per disperdere i manifestanti. Raggi: "Guerriglia non è accettabile, la violenza non è la soluzione". In piazza questa mattina ristoratori e Ncc

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma

 

Sono 16, al momento, le persone denunciate dalla polizia per gli scontri avvenuti ieri sera nel centro di Roma durante una manifestazione contro le nuove misure anti-Covid (FOTO E VIDEO). Tra loro anche alcuni minorenni. A quanto si è appreso, la metà dei denunciati sono appartenenti a Forza Nuova e ultras della Roma.

"Cassonetti rovesciati e incendiati, lancio bottiglie e bombe carta, scontri con forze ordine. Guerriglia nelle strade di Roma non è accettabile. È un momento delicato e difficile, la violenza non è una soluzione. Nessuna tolleranza verso chi vuole soffiare sul fuoco della disperazione", ha commentato sui social la sindaca, Virginia Raggi.

Nuove contestazioni, stamattina, in città. Tovaglie e stoviglie appoggiate a terra, cartelli sorretti dai manifestanti ben distanziati, e un trombettista che suona il silenzio: è la protesta pacifica organizzata dagli operatori del settore della ristorazione contro le nuove misure anti-Covid introdotte dal Governo. In piazza Bocca della Verità, invece, il sit-in di Ncc e autisti dei bus turistici.

In seguito a complicanze dovute all'infezione da Covid 19, è morto lo storico corrispondente Rai Pino Scaccia al San Camillo di Roma (GLI AGGIORNAMENTI – MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO).

18:30 - Scontri a Roma, pm attende informativa forze dell'ordine

I pm di Roma sono in attesa di una informativa complessiva in relazione agli scontri avvenuti nei giorni scorsi nell'ambito di due manifestazioni organizzate per protestare contro le misure introdotte dall'ultimo Dpcm e culminate in atti violenti. Gli inquirenti stanno acquisendo video per cercare di identificare gli autori dei disordini avvenuti nella zona di Piazza del Popolo. I tafferugli hanno visto protagonisti militanti di movimenti di estrema destra e mondo ultras. Chi indaga punta a verificare se ci siano collegamenti con quanto avvenuto anche in altre città a cominciare dagli episodi di violenza registrati a Napoli.

18:28 - A Roma 993 nuovi contagi

Nella Asl Roma 1 sono 349 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi a domicilio e trenta sono ricoveri. Si registrano cinque decessi di 67, 76, 82, 85 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 454 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centocinquantanove i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quattro decessi di 80, 83, 86 e 103 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 190 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Quattro sono ricoveri. Si registra un decesso di 72 anni con patologie.

16:41 - Campidoglio lavora a test gratuiti per dipendenti

Test salivari per tracciare i potenziali casi di positività al Covid e così bloccare la crescita dei contagi tra i dipendenti di Roma Capitale, i loro giovani familiari che vanno a scuola e per i lavoratori delle società partecipate come Atac e Ama. È l'ipotesi alla quale sta lavorando in queste ore la sindaca Virginia Raggi. È quanto emerge dal confronto che ha preso il via tra l'Amministrazione capitolina e le organizzazioni sindacali per l'utilizzo di 8,5 milioni di euro destinati al welfare integrativo sulla base del nuovo contratto decentrato. L'assessore Antonio De Santis, su input della sindaca Virginia Raggi, sta chiedendo di utilizzare buona parte degli 8,5 milioni per l'attivazione di un servizio gratuito a disposizione dei dipendenti capitolini e dei loro familiari per l'effettuazione dei test antigenici (ovvero salivari) e di esami sierologici. La scorsa settimana la sindaca aveva scritto al commissario Domenico Arcuri, al ministro della Salute Roberto Speranza, al viceministro Pierpaolo Sileri e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per valutare la possibilità di adottare i testi antigenici mettendo a disposizione le strutture di Roma Capitale. L'idea della sindaca Virginia Raggi sarebbe quella di attivare uno strumento in grado di incidere su più livelli. Puntando sulla prevenzione e su di uno screening meticoloso, si vuole ridurre al minimo i contagi tra i dipendenti e i loro nuclei familiari. Si vuole inoltre contribuire ad alleggerire la pressione sui drive in degli ospedali e sulle strutture sanitarie, decongestionando le file e le attese di coloro che si sottopongono ai tamponi.

14:06 - Morto Pino Scaccia, storico corrispondente Rai

È morto Pino Scaccia, storico inviato della Rai ed ex capo redattore dei servizi speciali del Tg1. Romano, aveva 74 anni. Era ricoverato al San Camillo e si è aggravato a seguito delle complicazione dovute all'infezione da Covid.

14:00 - Allo Spallanzani ricoverati 246 pazienti positivi

Sono 246 i pazienti positivi al tampone per la ricerca del virus Sars-CoV-2 attualmente ricoverati allo Spallanzani di Roma. Di questi, 42 si trovano in terapia intensiva. Le persone dimesse e trasferite a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 990.

13:09 - Flash mob di protesta dei ristoratori

Tovaglie e stoviglie appoggiate a terrà, cartelli sorretti dai manifestanti ben distanziati che esprimono preoccupazione per il futuro del settore, e un trombettista che suona il silenzio. È questo il flash mob organizzato oggi a Roma da imprenditori e operatori del settore della ristorazione, una manifestazione pacifica per protestare contro le nuove misure anti-Covid introdotte dal Governo con il Dpcm del 24 ottobre scorso. Presente in piazza, contestato da parte dei manifestanti, anche il leader della Lega, Matteo Salvini.

12:55 - Sit-in di Ncc e autisti bus turistici contro decreto Ristori

Questa mattina alcuni Ncc (Noleggio con conducente) e autisti di bus turistici si sono radunati in piazza Bocca della Verità per un sit-in di protesta contro le misure anti-Covid e il decreto legge Ristori, che non prevede fondi per la categoria. “Il turismo siamo noi”, “Il motore del turismo è morto”, si legge sugli striscioni esposti in piazza. La manifestazione, che si sta svolgendo pacificamente, si sposterà poi davanti alla Camera dei deputati, a Montecitorio, secondo quanto si apprende, lungo un percorso concordato con le forze dell’ordine.

12:04 - Raggi: “Ferma condanna per vandali violenti”

"Ieri sera, di fatto, dei vandali hanno messo a ferro e fuoco una parte della nostra città. Io mi sento di condannare queste violenze. In questo momento di crisi che sta mettendo in ginocchio famiglie e commercianti non abbiamo bisogno di chi soffia sul fuoco e cerca di destabilizzare una situazione molto critica alla quale si sta cercando di dare risposte concrete". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi, nel corso di una conferenza stampa in Campidoglio. "Condanna ferma - ha ribadito - e invece sostegno concreto a tutti quei commercianti che con il governo stanno cercando le soluzioni per fare fronte a questa crisi”.

10:20 - 16 denunciati per gli scontri di ieri sera a Roma

Sono 16 al momento i denunciati (tra i quali anche minorenni) dalla polizia per gli scontri di ieri sera nel centro di Roma durante una manifestazione contro le nuove misure anti-Covid. Lo si apprende da fonti investigative. Da quanto si è appreso, la metà sono appartenenti a Forza Nuova e ultras della Roma. Devono rispondere di concoro in resistenza, violenza e danneggiamento. Durante la manifestazione, indetta a piazza del Popolo, ci sono stati lanci di bombe carta e oggetti contro gli agenti e cariche delle forze dell'ordine, intervenute anche con gli idranti per disperdere i manifestanti.

7:07 – Fermate alcune persone per gli scontri

Ci sono alcuni fermati per i disordini di ieri sera a piazza del Popolo durante una manifestazione a cui partecipavano anche i leader di Forza Nuova, Roberto Fiore e Giuliano Castellino. Lo si apprende da fonti di polizia. Dopo le cariche, la zona è rimasta presidiata dalle forze dell'ordine in tenuta antisommossa, mezzi idranti e blindati.

7:05 – Raggi: “Zero tolleranza con chi soffia su fuoco”

"Cassonetti rovesciati e incendiati, lancio bottiglie e bombe carta, scontri con forze ordine. Guerriglia nelle strade di Roma non è accettabile. È un momento delicato e difficile, la violenza non è una soluzione. Nessuna tolleranza verso chi vuole soffiare sul fuoco della disperazione", ha scritto sui social la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24