Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

25 anni di Forza Italia: la storia del partito fondato da Silvio Berlusconi. FOTO

Il 18 gennaio 1994, in uno studio notarile romano, l'ex premier diede vita al movimento politico che ha segnato l'inizio della Seconda Repubblica, cambiando il modo di fare comunicazione e diventando per una fase il partito più votato in Italia
  • ©Fotogramma
    Il 18 gennaio 1994 nasceva Forza Italia, uno dei partiti più rappresentativi della Seconda Repubblica. Fondato da Silvio Berlusconi, ha rivoluzionato il modo di fare politica a partire dalla comunicazione - La prima vittoria di Silvio Berlusconi
  • ©ANSA
    Nello studio romano del notaio Colistra, quel 18 gennaio, venne depositato l’atto costitutivo del nuovo movimento politico. Soci fondatori: Silvio Berlusconi, Antonio Tajani, Antonio Martino, Luigi Caligaris e Mario Valducci - L'infografica delle elezioni del 28 marzo 1994
  • ©Fotogramma
    La notizia della nascita di Forza Italia fu affidata a un video diffuso dai Tg il 26 gennaio, della durata di 9 minuti e 25 secondi, ma che non tutte le reti trasmisero integralmente. Noto ancora oggi l’incipit della registrazione con Berlusconi che affermava: “L’Italia è il Paese che amo” - L'annuncio della nascita di Forza Italia
  • ©ANSA
    Il partito era diverso dagli altri a partire dalla struttura: dal segretario si passò al presidente, dai congressi ai Consigli nazionali che avevano come principale protagonista la capacità oratoria del leader di FI. Durante la nascita di Forza Italia, Silvio Berlusconi sdoganò anche l'endorsement con la frase: "Alle elezioni comunali di Roma, se potessi votare, voterei per Fini". Fu l'inizio di un patto non scritto per cui i voti ex Msi si accettavano, se necessario, ma non si chiedevano - La prima vittoria di FI nel 1994
  • ©ANSA
    Mentre la Prima Repubblica stava cadendo, la Lega cresceva. Nacque così l’alleanza tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi, leader del Carroccio, alla quale si aggiunsero Alleanza Nazionale di Gianfranco Fini e l’Udc-Cdu - Forza Italia, partito di maggioranza con Lega e An
  • ©ANSA
    Forza Italia si presentò poi ufficialmente alle elezioni politiche del 27 e 28 marzo 1994, dove ottenne il 21% dei consensi divenendo il partito più votato - Berlusconi vinceva le elezioni nel 1994
  • ©ANSA
    Tra il 1994 e il 2007, Forza Italia ha proseguito il suo percorso tra primo governo, un avviso di garanzia 'in diretta' (lo scoop del Corriere mentre Berlusconi era a Napoli), uno sciopero contro la Finanziaria e i tagli alle pensioni, le dimissioni da Palazzo Chigi, il 'ribaltone', la 'traversata del deserto', il Contratto con gli italiani, il ritorno a Palazzo Chigi - Politiche del 2008, con conseguente ritorno alla guida del governo - Europee 2019, Berlusconi: "Mi candido"
  • ©ANSA
    Nel 2007, però, Forza Italia si scioglie e il 18 novembre dello stesso anno Silvio Berlusconi annuncia la nascita del “Popolo della libertà” che fondeva Fi e An - Berlusconi, dalla decadenza al caso chiuso senza sentenza
  • ©Fotogramma
    Anche in questo caso, l'annuncio del nuovo partito arrivò in modo inconsueto con il "discorso del predellino", fatto dall'auto blindata di Silvio Berlusconi senza che ne fossero stati avvisati gli altri soci, Gianfranco Fini in primis - Berlusconi, dal 2008 al 2011
  • ©ANSA
    Contestato sin dalla sua nascita, Forza Italia vide aumentare le proteste verso il partito e soprattutto verso il suo fondatore. Fino all'episodio della statuetta. Nel 2009 un 42enne con problemi mentali colpì al volto Silvio Berlusconi con una statuetta, durante un comizio in piazza Duomo a Milano - Berlusconi colpito con una statuetta a Milano
  • ©ANSA
    Scoppia invece nel 2011 il caso delle Olgettine e del Rubygate che per anni ha tenuto banco (e tiene ancora banco) sui media e nei tribunali, con ripercussioni per Silvio Berlusconi, sia dal punto di vista privato che politico - Ruby, ex legale: "5 milioni da Berlusconi"
  • ©ANSA
    Sempre nel 2011 la credibilità politica di Berlusconi risulta minata dall'aumento dello spread. È ancora famosa la risata che si scambiarono Angela Merkel e Nicolas Sarkozy in risposta a una domanda sul sentirsi rassicurati dal leader del Pdl, fino ad arrivare al 12 novembre quando il Cavaliere rassegnò le dimissioni dopo che lo spread aveva superato quota 500 punti - Berlusconi, cronaca delle dimissioni
  • ©ANSA
    Un altro cambio di marcia avvenne nel novembre del 2013 quando ritornò Forza Italia, dopo la scissione di Angelino Alfano che aveva lasciato il Popolo della libertà per fondare il Nuovo Centrodestra - Berlusconi lancia i "Gilet azzurri"
  • ©ANSA
    A marzo del 2018 Forza Italia è ancora in lista alle elezioni con la Lega di Matteo Salvini ma i tempi, rispetto alla Seconda Repubblica, sono cambiati e il partito ottiene il risultato più basso della sua storia - Berlusconi: "Ho deciso di candidarmi alle elezioni europee"
  • ©ANSA
    Tutto finito? Niente affatto, perché il 17 gennaio 2019 Silvio Berlusconi, durante un comizio in Sardegna, annuncia la volontà di candidarsi alle prossime elezioni europee - Berlusconi: "Ho deciso di candidarmi alle elezioni europee"
  • VEDI ANCHE

    Lega, scritte con insulti sui muri della sede di via Bellerio a Milano. Foto

    Sfoglia la gallery >

    Oppure

    VAI ALLA SEZIONE FOTO

SCELTI PER TE