Governo Meloni, news. Corte dei Conti: misure su contanti e Pos incoerenti con Pnrr

Le parole del presidente di coordinamento delle Sezioni Riunite della Corte dei conti, Enrico Flaccadoro, in audizione sulla manovra. L'esecutivo intanto valuta di tornare alla versione di Opzione donna in vigore finora, per un periodo tra i sei e gli otto mesi. Altra possibile novità potrebbe riguardare il Superbonus: sale il pressing dei partiti per prorogare i tempi e sfruttare l'agevolazione al 110% anche nel 2023

1 nuovo post
Le misure su contanti e pos sono incoerenti con l'obiettivo di contrastare l'evasione fiscale previsto nel Pnrr. Lo ha detto il presidente di coordinamento delle Sezioni Riunite della Corte dei conti, Enrico Flaccadoro in audizione sulla manovra. Intanto l'esecutivo valuta di tornare alla versione di Opzione donna in vigore finora, ma con una mini proroga: il tempo - tra i sei e gli otto mesi - di mettere in cantiere la riforma complessiva del sistema previdenziale. Altra possibile novità potrebbe riguardare il Superbonus: sale il pressing dei partiti per prorogare i tempi e sfruttare l'agevolazione al 110% anche nel 2023, insieme alla necessità di disincagliare il mercato dei crediti. Ma proprio sul fronte delle pensioni è scontro fra il governo e sindacati: Giorgetti rivendica il coraggio di un'operazione che guarda soprattutto "ai giovani".
Dopo il via libera della Camera, il Consiglio dei ministri ha approvato il cosiddetto decreto Nato, per prorogare "fino al 31 dicembre 2023" e "previo atto di indirizzo delle Camere", il provvedimento. A breve potrebbe arrivare sul tavolo del governo il sesto decreto aiuti all'Ucraina.
L'esponente del Pd Elly Schlein: "Domenica annunceremo un percorso collettivo, una visione che vogliamo costruire assieme. Io darò la mia disponibilità ad andare avanti nel congresso del Partito Democratico".

Gli approfondimenti: 

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Questo liveblog finisce qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di sabato 3 dicembre

- di Redazione Sky TG24

Speranza: centrosinistra riparta dai bisogni delle persone

"Dobbiamo provare a rispondere alla sconfitta del 25 settembre ripartendo, secondo me, dalle cose concrete che riguardano la vita delle persone, a partire dal lavoro, dalla difesa della scuola, dalla sanità pubblica e da un'idea di solidarietà e di società che credo serva oggi più che mai". Lo ha detto il segretario di Articolo Uno, Roberto Speranza, parlando con giornalisti stasera a Lecce dello stato di salute del centrosinistra, a margine dell'assemblea regionale del partito.    
 
- di Redazione Sky TG24

Autonomia, Speranza: "Progetto pericoloso di questo Governo"

"Dalla Puglia, da questa assemblea, arriverà  un messaggio molto forte contro l'autonomia differenziata a difesa del Sud". Lo ha detto questa sera il segretario nazionale di Articolo Uno,  Roberto Speranza, a Lecce per introdurre i lavori  dell'assemblea regionale del partito. "E' un progetto pericoloso di questo Governo - ha aggiunto - che  rischia di spaccare l'Italia: l'idea di servizi diversi e qualità diverse a seconda di dove sei nato, penso che sia uno scenario che dobbiamo evitare". 
- di Redazione Sky TG24

Dl aiuti quater: proposta bipartisan salva società sportive

Arriva un emendamento bipartisan (Fi, FdI, Pd, M5s, Autonomie e Misto) al decreto aiuti quater a sostegno di federazioni, associazioni e società sportive che consente il pagamento a rate dei versamenti tributari e contributivi sospesi fino al 22 dicembre. La proposta di modifica, che prevede 60 rate mensili (di cui le prime tre vanno pagate entro il 22 dicembre) specifica anche che il versamento avviene non solo senza sanzioni e interessi fiscali ma anche "senza sanzioni penali e sportive". Sul tema della rateizzazione per le imprese, secondo quanto si apprende, c'è stata anche una riunione tra i ministeri interessati.
- di Maurizio Odor

Mattarella avverte: "Siamo a bivio tra guerra e pace"

"Ancora una volta siamo di fronte al bivio. Cosa permette di guardare al progresso dell'umanità? La guerra o la pace?". Sergio Mattarella usa una domanda retorica per richiamare di nuovo l'attenzione sul conflitto ucraino, proprio mentre da Washington Joe Biden ed Emmanuel Macron lanciano una conferenza internazionale di pace a Parigi il 13 dicembre, che non risolve ma muove per la prima volta le acque in direzione di una trattativa diplomatica multilaterale. Proprio Mattarella tra i primi leader europei, a Strasburgo a fine aprile, lanciò la proposta di una conferenza sul modello di quella di Helsinki per disegnare una road map di superamento del conflitto. Il Capo dello Stato apre i lavori dell'ottava edizione dei Medietrranean dialogues davanti ai presidenti della Mauritania Mohamed Ould Ghazouani, e del Niger Mohamed Bazoum, al ministro degli Esteri Antonio Tajani, all'ad di Eni Claudio Descalzi. Dopo il suo intervento viene letto un messaggio di papa Francesco che mette l'accento sui "danni incalcolabili" del conflitto ucraino a cui si aggiungono le ripercussioni sul fronte umanitario e alimentare che colpiscono "un numero crescente di persone in tutto il mondo, soprattutto nei Paesi più poveri". Dopo "l'inaccettabile aggressione" russa all'Ucraina, "dobbiamo partire dai principi posti alla base della nostra convivenza civile e fondati nel quadro delle Nazioni Unite" esorta il Presidente. "Per consolidare il sistema multilaterale e rendere più democratico, occorre fare riferimento alla uguaglianza fra gli Stati, rifuggendo da una polarizzazione a livello internazionale e da una esasperazione di diversità, certo esistenti, che un dialogo efficace può contribuire a ridurre".
 
- di Redazione Sky TG24

Dl aiuti quater: proposta bipartisan salva società sportive

Arriva un emendamento bipartisan (Fi, FdI, Pd, M5s, Autonomie e Misto) al decreto aiuti quater a sostegno di federazioni, associazioni e società sportive che consente il pagamento a rate dei versamenti tributari e contributivi sospesi fino al 22 dicembre. La proposta di modifica, che prevede 60 rate mensili (di cui le prime tre vanno pagate entro il 22 dicembre) specifica anche che il versamento avviene non solo senza sanzioni e interessi fiscali ma anche "senza sanzioni penali e sportive". Sul tema della rateizzazione per le imprese, secondo quanto si apprende, c'è stata anche una riunione tra i ministeri interessati.
- di Redazione Sky TG24

Manovra, Malpezzi (Pd): "Corte Conti certifica Pnrr a rischio"

"La destra di governo che con la legge di bilancio strizza l'occhio a furbetti ed evasori, mentre taglia sanità, scuola e pensioni, mette a rischio il PNRR. Lo dice la
Corte dei Conti. Il Paese ha bisogno di altro: qualcuno lo dica a Salvini e Meloni". Così su Twitter la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.
- di Redazione Sky TG24

Rdc, Montaruli (Fdi): "Conte incendiario travestito da responsabile"

"Conte e il M5s hanno uno strano modo di intendere il senso di responsabilità: richiamare le persone a scendere nelle piazze affermando che questo ha l'obiettivo di stemperare le tensioni è come dire che per spegnere un incendio si getta benzina sul fuoco". Così su Twitter il deputato di Fdi e sottosegretario all'Università e alla ricerca Augusta Montaruli, commentando le parole odierne del leader M5s da Scampia sul reddito di cittadinanza. 
- di Redazione Sky TG24

Pd: Schlein, io e Meloni siamo agli antipodi

"Io e Meloni siamo agli antipodi. Il governo non parla mai di disuguaglianze né di precarietà. Lo slogan Dio, padre e famiglia è uno slogan nazionalista che sarebbe da abbandonare perché sta facendo grandi danni in Europa". Così Elly Schlein, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. 
- di Redazione Sky TG24

Pd: Schlein, cambio generazionale per nuovo gruppo dirigente

"Io mi considero di sinistra, ecologista, femminista e sarò attenta a creare una squadra. Perché bisogna anche cambiare il modello di leadership, non ha funzionato quella dell'uomo solo al comando, né funzionerebbe la donna sola al comando ma serve una squadra. Serve un gruppo dirigente che faccia un cambio generazionale e di genere. La Meloni è un modello che non vuole proporre pluralità, e non tutte le leadership femminili sono femministe". Così Elly Schlein ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. 
- di Redazione Sky TG24

Corte dei Conti, misure contanti e pos incoerenti con Pnrr

"Va segnalato come l'innalzamento del tetto dei pagamenti e, in particolare, la non sanzionabilità dei rifiuti ad accettare pagamenti elettronici di un determinato importo possano risultare non coerenti con l'obiettivo di contrasto all'evasione fiscale previsto nel Pnrr e, segnatamente, con la riforma 1.12 del Pnrr ('Riforma dell'Amministrazione fiscale'), nell'ambito della quale la Missione 1 prevede specifiche misure volte, a 'contrastare l'evasione fiscale'". Lo ha detto il presidente di coordinamento delle Sezioni Riunite della Corte dei conti, Enrico Flaccadoro in audizione sulla manovra.
- di Redazione Sky TG24

Governo: Schlein, diseguaglianze e clima i 'buchi' di Meloni

"Ci sono tre grandi buchi del discorso di Meloni alla Camera e nell'azione di questo governo ma sono proprio quelli che servono al Paese: la riduzione delle diseguaglianze sociali - come la proposta sbagliata dell'autonomia differenziata - le diseguaglianze di genere e il clima, che sono tutte legate tra loro. Chi oggi paga il prezzo dell'energia sono sempre i più poveri". Elly Schlein ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.
- di Redazione Sky TG24

Pd: Schlein, domenica annuncerò un percorso collettivo

"Domenica annunceremo un percorso collettivo, una visione che vogliamo costruire assieme. Io darò la mia disponibilità ad andare avanti nel Congresso del Partito
Democratico". Lo dice Elly Schlein ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.
- di Redazione Sky TG24

Pd: Schlein, darò disponibilità ad andare avanti nel congresso

"Domenica annunceremo un percorso collettivo, una visione che vogliamo costruire assieme. Io darò la mia disponibilità ad andare avanti nel congresso del Partito Democratico". Lo ha detto Elly Schlein (PD), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. 
- di Redazione Sky TG24

Manovra: Bonomi, manca il tema del lavoro

"Cosa manca in questa legge di bilancio? Manca completamente il tema del lavoro. Avevamo chiesto un intervento forte, un intervento shock, il taglio contributivo del cuneo fiscale. Ma perché semplificarlo? Abbiamo quattro fattori produttivi nelle nostre imprese: materie prime, energia e non le governiamo. Siamo un Paese conservatore. Capitale e costo del lavoro: solo su quello possiamo intervenire ed è doveroso farlo per mettere soldi in tasca agli italiani a basso reddito che stanno soffrendo". Lo ha detto il presidente di Confindustria Carlo Bonomi parlando a Catania in occasione di un incontro organizzato da Confindustria Catania. "La nostra proposta - ha aggiunto Bonomi - era una mensilità in più: si doveva e si poteva fare, strutturale e per tutta la durata dell'impiego. Si dice che le risorse non ci sono. Le risorse ci sono se si vogliono trovare. E noi le abbiamo anche indicate nella riconfigurazione della spesa pubblica al 4-5%". 
- di Redazione Sky TG24

Governo: Bonomi, mantenere barra dritta sulla finanza pubblica

"E' molto importante mantenere la barra dritta sulla finanza pubblica, perché l'anno prossimo si rivedrà il Patto di Stabilità e Crescita. Non ci saranno le stesse regole, ma è importante abbassare il nostro debito per sederci al tavolo con la dignità degli altri Paesi Ue. Serve se vogliamo che quelle regole non siano contro le nostre imprese: del resto, c'è un'Europa che è fortemente contraria al manifatturiero italiano, pensiamo al nuovo regolamento sugli imballaggi": lo ha detto a Catania il presidente di Confindustria Carlo Bonomi.
- di Redazione Sky TG24

Migranti, Piantedosi: il decreto flussi sarà un Dpcm

"Ci stiamo lavorando con i colleghi di governo, è un lavoro di coordinamento, l'importante è farlo bene e nei tempi giusti. Non andrà in Consiglio dei ministri ma verrà poi recepito in un Dpcm. Se sarà pronto entro il 2022? Stiamo lavorando per bruciare i tempi: il governo purtroppo è salito a bordo da pochissimo". Così il Ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è intervenuto - a margine di un convegno - in merito al decreto flussi.
- di Maurizio Odor

Pos, Richetti: da Salvini chiacchiere da bar, uso carte è normalità

Le offese del ministro Salvini ai tanti italiani che quotidianamente utilizzano i pagamenti digitali, sono inaccettabili nella forma ma soprattutto nella sostanza. In tutti i Paesi europei, il poter pagare anche limitati importi senza utilizzare i contanti, è una normale prassi che non fa davvero notizia. La smettano di parlare alla pancia del Paese più arretrato, di continuare con le ambiguità e le sparate buone solo per la campagna elettorale. Hanno un Paese da governare: ascoltino i cittadini, basta chiacchiere da bar". Così Matteo Richetti,  capogruppo di Azione-Italia Viva alla Camera dei Deputati.
- di Maurizio Odor

Manovra, Calenda: 4 misure per evasori e finta flat tax

 "Un giudizio sul fronte fiscale? Quattro provvedimenti per gli evasori e una finta mini flat Tax per le partite Iva". Lo ha detto il leader del Terzo Polo Carlo Calenda rispondendo ai cronisti a margine della presentazione del suo libro "La libertà che non libera", ribadendo il giudizio "molto critico sulla manovra: la "finta flat tax per partite Iva determina che se sei un lavoratore dipendente guadagni e paghi 27mila euro su 85 mila di tasse, se sei partita IVA 9mila: non credo questo risponda a un criterio di giustizia. Dopodiché alla fine le tasse aumenteranno tra quello che mettono, sigarette e altro, finirà per aumentare". 
- di Maurizio Odor