Coronavirus Sicilia, Federalberghi: "Corse integrative per le Eolie"

Sicilia

"Chiediamo al presidente Musumeci - dice il presidente Christian Del Bono - di valutare se sussistano anche da noi i presupposti per riportare alla capienza originaria tutti i mezzi di collegamento (marittimi, su gomma, ferroviari, automobilistici, a noleggio ecc.) di linea e non di linea. In alternativa, di disporre con urgenza delle corse integrative"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Il presidente di Federalberghi Isole Minori della Sicilia Christian Del Bono in una nota inviata al governatore Musumeci e gli assessori ai trasporti e al turismo Falcone e Messina ha chiesto di ripristinare la capienza dei mezzi di trasporto verso le isole minori, in particolare le Eolie. (CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

13:34 - Turismo, l'assessore Messina: "Sicilia Covid free grazie a scelte oculate"

"Parliamo di vacanze sicure dopo una pandemia che nessuno era pronto ad affrontare, ma abbiamo cercato di dare il nostro contributo e oggi il tempo ci da' ragione, siamo una regione Covid free grazie a delle scelte responsabili". A dirlo l'assessore regionale al turismo Manlio Messina nella sede della Caronte & toursit per presentare un'iniziativa di co-marketing organizzata da alcuni importanti operatori privati del settore turismo. "La Regione - prosegue Messina - ha patrocinato quest percorso che cionvolge tutta la filiera perché si è resa conto che senza il contributo degli operatori del settore turistico non si va da nessuna parte".

13:15 - Turismo, l'assessore Messina: "Acquisteremo 15 milioni di euro di biglietti aerei"

"Il caro voli penalizza troppo la Sicilia e noi, già da diverse settimane, abbiamo avviato un'interlocuzione con il ministero dei Traporti, ma c'è un governo silente e una compagnia che nonostante 3 miliardi di contributi statali non è una vera compagnia di bandiera. Questa non è vera politica dei trasporti pretendiamo di più, vogliamo che la Sicilia venga messa al pari delle altre regioni". Così l'assessore al turismo regionale Manlio Messina stamani nella sede della Caronte & Tourist per presentare il progetto 'Sicilia vacanza sicura' iniziativa di comarketing turistico realizzata da operatori privati nazionali e internazionali per far ripartire il turismo in Sicilia. "Incontrerò - ha detto Messina - le compagnie low cost e acquisteremo 15 milioni di euro di biglietti per permettere ai turisti di venire in Sicilia a prezzi calmierati. Abbiamo destinato inoltre un fondo di 300 milioni per pagare le tasse che riguardano i contributi che di solito versano gli albergatori per venire loro incontro e stiamo investendo altri 75 milioni per acquistare prenotazioni negli alberghi e darle in più a chi ha già prenotato dei giorni nelle nostre strutture alberghiere e cercare così di far ripartire il turismo".

12:09 - Riapre a Palermo mercato Sanlorenzo

Dopo quasi quattro mesi di chiusura forzata, il 3 luglio riapre Sanlorenzo Mercato, a Palermo. Approfittando della lunga pausa, Sanlorenzo ha portato a termine la sua versione 2.0: l'ampliamento della food court con un'offerta gastronomica più ricca e l'ingresso di altri format.

11.42 - Turismo, Federalberghi: "Corse integrative per le Eolie"

Le Eolie cominciano ad essere invase dai turisti e Federalberghi chiede alla Regione "corse integrative o di ripristinare la capienza originaria su tutti i mezzi di trasporto di linea". Il presidente Christian Del Bono in una nota inviata al governatore Musumeci e gli assessori ai trasporti e al turismo Falcone e Messina evidenzia che "continuano i disagi nei collegamenti con le isole minori, soprattutto nei fine settimana e in alcune fasce orarie. I mezzi a capienza ridotta stanno creando problemi enormi. In Regione Veneto, venerdì scorso, è stata ripristinata la capienza su tutti i mezzi di trasporto di linea e non di linea, pur prevedendo il rispetto di tutta una serie di precauzioni tra cui l'utilizzo delle mascherine, la sanificazione dei mezzi, il ricambio di aria". "Non volendo entrare nel merito della bizzarria di come anche in questo momento storico in Italia si possa procedere con regole diverse tra una regione e l'altra - puntualizza Del Bono - pur in assenza di elementi scientifici che dimostrino maggiori o minori fattori di rischio tra una parte e l'altra dello stesso paese chiediamo al Presidente Musumeci di valutare se sussistano anche da noi i presupposti per riportare alla capienza originaria tutti i mezzi di collegamento (marittimi, su gomma, ferroviari, automobilistici, a noleggio ecc.) di linea e non di linea. In alternativa, di disporre con urgenza delle corse integrative nelle fasce orarie e nei giorni della settimana necessari, sulla base delle indicazioni dei Sindaci delle Isole Minori". "Chiediamo - conclude Del Bono - di poter recuperare tutte le corse non effettuate durante il periodo di lockdown". "Anche in questo caso, le isole minori della Sicilia per effetto delle restrizioni imposte - proprio perché più remote rispetto alle località turistiche della terra ferma - stanno pagando il prezzo più alto senza che sia ancora pervenuta alcuna specifica forma di compensazione a riguardo". 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.