Sub disperso nel Palermitano, proseguono le ricerche

Sicilia

Si tratta di Giuseppe Migliore, 58 anni. Era assieme all'amico Antonio Aloisio di 56 anni a bordo di un gommone per fare un'immersione e ammirare da vicino due relitti sul fondale marino nei pressi dell'Isolotto

All'alba di questa mattina, giovedì 28 agosto, sono riprese le ricerche di Giuseppe Migliore, il sub di 58 anni disperso da ieri, mercoledì 27 agosto, nelle acque di Isola delle Femmine. Migliore era insieme con l'amico Antonio Aloisio di 56 anni a bordo di un gommone per fare un'immersione e ammirare da vicino due relitti sul fondale marino nei pressi dell'Isolotto: un aereo di guerra e il piroscafo Loreto affondato nella Seconda Guerra Mondiale.

La tragedia

Quella che doveva essere una giornata di relax e divertimento si è trasformata in una tragedia per i due sub palermitani. Uno è morto subito dopo essere riemerso velocemente, l'altro risulta ancora disperso.

Ricerche anche con un elicottero

Per ritrovare Migliore, un elicottero HH139A dell'82° Centro SAR (Ricerca e Soccorso) del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare è decollato da pochi minuti dall'aeroporto di Trapani. L'equipaggio ha ricevuto l'ordine di missione dalla Sala Operativa del Rescue Coordination Center (RCC) del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE) che ha attivato il personale del Centro SAR di Trapani a seguito della richiesta pervenuta dalla Guardia Costiera.

Disposta l'autopsia

La procura ha disposto il sequestro dell'apparecchiatura utilizzata da Aloisio e, domani, procederà ad affidare l'incarico per l'autopsia del bancario di 56 morto durante l'immersione. Dai primi accertamenti sull'apparecchiatura, grazie al gps che aveva addosso, è stato accertato che il sub ha sicuramente raggiunto il relitto alla profondità media di 86 metri in circa 16 minuti di immersione, prima della risalita in superficie.

I più letti