Coronavirus Campania, 664 contagi su 9.031 tamponi

Campania

Si registrano due decessi. I guariti del giorno sono 68. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva disponibili, in 63 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza disponibili sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 636

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Si ferma la crescita dei contagi in Campania: in 24 ore si registrano 664 positivi (ieri 769) su 9.031 tamponi (ieri 9.549) e si registrano due decessi. Sono i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale er la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19.

Intanto, sono risultati tutti negativi i tamponi eseguiti ai componenti del gruppo squadra del Napoli. Lo ha affermato ieri il club partenopero in una nota sul profilo Twitter ufficiale. 

Per quanto riguarda l'andamento del contagio, nelle ultime 24 sono stati 769 i nuovi casi.

Positivo, nel frattempo, il secondo consigliere comunale di Napoli. È Maria Caniglia, eletta tra le fila di 'Ce simme sfastiriati", a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi de Magistris. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:26 - Lunedì resterà chiusa la Camera di Commercio di Napoli

"Lunedì entrambe le sedi della Camera di Commercio di Napoli - Piazza Bovio e Corso Meridionale - resteranno chiuse per una sanificazione che consenta il rientro in sicurezza del personale e degli utenti". È quanto fa sapere con un post su facebook il vicepresidente vicario dell'ente camerale, Fabrizio Luongo. Il presidente della Camera di Commercio, Ciro Fiola, da qualche giorno è ricoverato nel Cotugno a causa del Covid; secondo quanto si è apprende sono quattro gli impiegati risultati positivi (2 alla sede centrale, 2 alla sede di Corso Meridionale).

18:04 - Napoli, diminuiscono i ricoverati in intensiva nell'Ospedale del Mare

Diminuiscono i pazienti positivi ricoverati nel covid center dell'Ospedale del Mare a Napoli. Ad oggi sono 4 i ricoverati, meno 2 rispetto a ieri, a fronte di 12 posti letto disponibili in totale. Nel reparto di degenza ordinaria sono ricoverate 30 persone, mentre non risultano, ad oggi, pazienti covid positivi di nefrologia, persone cioè, che hanno bisogno di dialisi e sono in corso i lavori per aumentare di 4 unità i posti letto attualmente disponibili. Nel covid center del Loreto Mare, sono 39 i pazienti ricoverati nel reparto di degenza (uno in meno rispetto a ieri); 10 quelli nella terapia subintensiva.

17:07 - In Campania 664 contagi su 9.031 tamponi

Si ferma la crescita dei contagi in Campania: in 24 ore si registrano 664 positivi (ieri 769) su 9.031 tamponi (ieri 9.549) e si registrano due decessi. Sono i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale er la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19. Il totale dei positivi è di 17.897 unità; quello dei tamponi è di 673.472. I guariti del giorno sono 68. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva disponibili, in 63 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza disponibili sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 636.

16:24 - Napoli, positivo consigliere comunale: è il secondo

Positivo il secondo consigliere comunale di Napoli. È Maria Caniglia, eletta tra le fila di 'Ce simme sfastiriati", a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi de Magistris. È la stessa Caniglia a dare l'annuncio della sua positività al Covid-19 in un post su Facebook. "Dopo la campagna elettorale, a tutela della salute di tutti - scrive - ho effettuato spontaneamente più test. Purtroppo l'ultimo ha dato esito positivo. Affronterò anche questa". Caniglia è stata candidata alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre scorsi nella lista "Fare democratico", a sostegno della candidatura di Vincenzo De Luca, senza essere eletta. Il primo consigliere comunale positivo al Covid, oggi guarito, è stato Mario Coppeto.

14:56 - Senza mascherina, 34 multe tra Napoli e provincia

Sensibilizzazione all'uso delle mascherine ma anche sanzioni laddove l'ordinanza regionale non viene rispettata. Sono state 34 le persone multate la scorsa notte tra Napoli e provincia nel corso dei controlli dei carabinieri: tutte persone che non indossavano la mascherina anti Covid. Attenzione anche agli orari di chiusura dei locali: per tre sono scattate delle sanzioni.

14:45 – Ischia, due turisti argentini trovati positivi

Due turisti argentini in vacanza ad Ischia (Napoli) sono stati trovati positivi al coronavirus e si trovano da 48 ore in isolamento; la coppia era ospite di un albergo a Forio da una decina di giorni ed ha accusato i sintomi tipici del covid 19 il giorno dopo l'arrivo sull'isola. Dopo la conferma della positività da parte della ASL, l'hotel dove soggiornavano i due turisti ha anticipato la chiusura stagionale, procurando loro un appartamento da prendere in fitto e dove resteranno fino alla guarigione. Nella giornata di ieri sono state trovate positive sull'isola 5 persone, tutte asintomatiche o lievemente sintomatiche e che resteranno perciò in isolamento domiciliare.

14:42 – Chiuso pub nel Napoletano

Chiuso per cinque giorni un pub-birreria per mancato rispetto del distanziamento sociale previsto dalle norme anti covid: è accaduto ieri sera a Portici, in provincia di Napoli, nell'ambito di controlli mirati nelle aree della movida frequentate da giovanissimi. L'attività svoltasi fino a tarda notte ha visto in campo Polizia Municipale e Carabinieri della Stazione locale ma anche il sindaco Vincenzo Cuomo e l'assessore alla Sicurezza del Comune di Portici, Maurizio Capozzo. La prima parte della serata è stata dedicata ad un'opera di sensibilizzazione: il primo cittadino si è intrattenuto a conversare in piazza con gruppi di giovani all'esterno dei locali, rimarcando l'obbligo dell'uso della mascherina e del distanziamento sociale, utile a prevenire il contagio. Subito dopo, i controlli si sono concentrati in piazza Poli, piazzale De Lauzieres, nella zona del Granatello e al corso Garibaldi dove la Municipale ha disposto la chiusura del pub per cinque giorni rilevando il mancato rispetto della distanza di sicurezza. I Carcbinieri hanno contestato il mancato uso della mascherina a cinque persone nel corso dei controlli al Granatello, in piazza Poli e piazza San Ciro, e ad altre due nella zona della movida nella vicina San Giorgio a Cremano. Controllate centinaia di persone e decine di attività commerciali.

14:22 - De Luca: “Non si vuole il lockdown? Basta rispettare regole”

"Pensiamo ad essere rigorosi nei comportamenti. Le cose che abbiamo deciso sono estremamente equilibrate. Avevamo un problema che riguardava la movida, abbiamo registrato comportamenti irresponsabili, centinaia di ragazzi che si ammucchiavano. Cose che non potevamo tollerare, se vogliamo contenere il contagio. Questo fine settimana sarà una prova della responsabilità che hanno tutti i nostri concittadini e i giovani, in particolare", ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha commentato l'ipotesi annunciata su un possibile nuovo lockdown. De Luca, a Salerno, ha spiegato che "se vogliamo evitare nuove chiusure, la ricetta è semplice, rispettare le regole. Per il resto, siamo impegnati a garantire i posti letto per eventuali contagiati, a moltiplicare il numero dei tamponi. Vedendo televisioni e giornali nazionali, c'è una campagna di aggressione mediatica rispetto alla Campania. È come se volessero giustificare i disastri in altre parti d'Italia con quello che è l'aumento del contagio in Campania. Non pensiamo a queste stupidaggini e pensiamo a rispettare le regole. L'obiettivo che abbiamo noi è garantire la sicurezza per i nostri concittadini".

"La Campania ha fatto quello che nessun'altra Regione d'Italia ha fatto perché avendo differito l'apertura dell'anno scolastico di dieci giorni, ne abbiamo approfittato per fare i test sierologici praticamente a tutto il personale scolastico". "In Campania - ha aggiunto De Luca - abbiamo fatto i test al 90% del personale scolastico. La media nazionale è del 56%. Quindi, abbiamo fatto un lavoro di prevenzione davvero straordinario. Dobbiamo solo, oggi, fare attenzione e rispettare le regole. Niente di più". Il governatore si appella, ancora una volta al senso di responsabilità che tutti devono avere." Se non c'è senso di responsabilità, i problemi si aggravano. Sui pullman e sui treni - ha ribadito il governatore - si viaggia sempre con le mascherine. L'ordinanza della Regione prevede che, se anche c'è una sola persona senza mascherina, si deve fermare il pullman e la persona va denunciata e multata. Dobbiamo avere comportamenti rigorosi e responsabili. Se sarà così non avremo grandissime emergenze. Dobbiamo sapere che, rispetto a sei mesi fa, abbiamo due novità che allora non c'erano: l'apertura dell'anno scolastico e la stagione dell'epidemia influenzale. E questo ci obbliga ad essere ancora più prudenti e ancora più responsabili. Ma basta senso di responsabilità".

14:20 – Napoli, negativo ultimo test: oggi nuovi tamponi

E' negativo il tampone del membro dello staff medico del Napoli che era rimasto da analizzare ieri al termine delle analisi che hanno dato tutte esito negativo per il gruppo squadra azzurro. Il Napoli prosegue nel suo isolamento nel centro tecnico di Castel Volturno, mentre i due giocatori positivi, Elmas e Zielinski, sono a casa in attesa di avere un doppio test negativo. I giocatori oggi si sono sottoposti a un nuovi giro di tamponi che verranno analizzati dal laboratorio dell'Università Federico Ii di Napoli come di consueto. I risultati sonio attesi per domani.

14:02 - De Luca: “Da mesi prevenzione, sapevamo cosa ci aspettava”

"Abbiamo preso delle decisioni nei giorni passati, come sempre anticipando quelle del Governo nazionale e delle altre Regioni. Abbiamo fatto, da due mesi, un lavoro di prevenzione, sapendo quello che ci aspettava" . Lo ha ribadito il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di un evento, oggi, a Salerno. "Abbiamo fatto - ha detto il governatore - un lavoro di prevenzione che non ha fatto nessuna Regione d'Italia, dal 12 agosto rendendo obbligatori i tamponi a chi rientrava dall'estero. Poi, abbiamo fatto i test sierologici a tutto il personale scolastico, il 90% del personale ha avuto i test in Campania su una media nazionale del 60%. A spese della Regione, abbiamo dato alle scuole i termoscanner e sistemi di controllo. Abbiamo introdotto, da ormai 15 giorni, l'uso obbligatorio della mascherina anche all'esterno, cioè abbiamo fatto, da due mesi, un lavoro di prevenzione, sapendo quello che ci aspettava”.

13:58 - De Luca: “Se tutti con mascherina, risolti 90% problemi”

"Dobbiamo fare attenzione alla situazione epidemiologica, dobbiamo tutti quanti rispettare le regole. Basterebbe che tutti indossassero le mascherine sempre per risolvere il 90% dei problemi. Sembra incredibile ma è così. Dobbiamo essere rigorosi perché non dobbiamo perdere il controllo della situazione". Così, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a Salerno dove ha preso parte all'inaugurazione del "Salerno Boat Show", all'interno del porto turistico Marina d'Arechi, a Salerno.

13:55 - Positivo in attesa Asl organizza isolamento per tutti

Positivo al tampone privato, si autorganizza per l'isolamento e la quarantena della famiglia, e avverte telefonicamente i propri contatti in attesa di essere chiamato dall'Asl. È quanto accade a Pollena Trocchia, nel napoletano, dove un 44enne ha scoperto di essere positivo al Covid grazie ad un tampone effettuato in una struttura convenzionata, ma nonostante abbia allertato l'asl, è in attesa da tre giorni di essere chiamato dall'azienda sanitaria per risalire alla catena di contatti. L'uomo non si è perso d'animo ed ha deciso il 'fai da te', facendo effettuare i tamponi ai familiari, tutti risultati negativi, ma posti in isolamento 'volontario', e contattando tutte le persone incontrate negli ultimi giorni per avvertirli del suo stato di salute.

8:39 - Napoli calcio: "Tutti negativi i tamponi dei giocatori"

"Tutti negativi al Covid-19 i tamponi effettuati ai componenti del gruppo squadra". Lo ha affermato ieri il Napoli in una nota sul profilo Twitter ufficiale del club. Il Napoli, inoltre, ha precisato che resta solo da elaborare il tampone di un membro dello staff sanitario. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.