Coronavirus Campania, a Napoli positivo un medico di medicina generale

Campania

Il medico è stato sostituito, così come previsto. Se, infatti, un medico di medicina generale è impossibilitato a lavorare e non riesce a trovare un sostituto, si procede con la comunicazione alla Asl di appartenenza che provvede

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Un medico di medicina generale è ricoverato a Napoli in gravi condizioni a causa del Coronavirus. A Monte di Procida, invece, è espoloso un nuovo focolaio a seguito di un matrimonio al quale hanno preso parte 200 invitati.

Oggi in Campania si sono registrati 633 nuovi casi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:19 - A Battipaglia due scuole chiuse per sanificazione

Resteranno chiuse per due giorni, al fine di consentire la sanificazione, due scuole di Battipaglia (Salerno). Il sindaco, Cecilia Francese, ha firmato l'ordinanza che prevede la chiusura momentanea dell'istituto comprensivo "Salvemini" (plesso di via Ravenna e di via Etruria) e dell'Istituto comprensivo "S.Penna" (plesso di via Cilento). La decisione si è resa necessaria in seguito ad alcune positività al Covid-19 riscontrate all'interno delle scuole.

19:16 - Positivo assessore a Scafati, chiusi uffici comunali

Il sindaco di Scafati (Salerno), Cristoforo Salvati, ha disposto per la giornata di domani la chiusura di tutti gli uffici comunali e di tutte le strutture sportive comunali presenti sul territorio. La decisione si è resa necessaria per consentire le attività di sanificazione in seguito alla positività al Covid-19 di un membro della giunta scafatese.

19:07 - Il sindaco di Bacoli, da domani scuole chiuse

Il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ha emesso l'ordinanza di chiusura a partire da domani, lunedì, di tutte le scuole del territorio di ogni ordine e grado. Una decisione adottata per quanto "sta accadendo nella vicina Monte di Procida, che desta forte preoccupazione in tutta la popolazione di Bacoli". Le comunità dei due comuni sono strettamente legate e condividono numerosi sevizi ed attività. "Pertanto - afferma Della Ragione -, fino all'esito dei nuovi tamponi ufficiali effettuati stamane, in via straordinaria dall'Asl Napoli 2 Nord, presso il municipio montese, ho deciso che le scuole di ogni ordine e grado di Bacoli resteranno chiuse. Una misura di natura precauzionale che adotto per permettere alla nostra gente, ed in particolare alle mamme ed ai papà, di attendere con maggiore serenità gli esiti dello screening di queste ultime ore e dei prossimi giorni". Intanto un quarto studente è risultato positivo al coronavirus del Liceo 'Anneo Seneca'. E' un allievo che frequenta la succursale del Fusaro. La classe è in isolamento fiduciario domestico così come i due insegnanti che hanno avuto fin qui contatto con gli allievi.

18:34 - Sale il numero di positivi nel Sannio

Continua a crescere il numero dei positivi al Covid 19 in provincia di Benevento dove i casi ufficializzati dalla Asl sono 230, dieci più di ieri. Nella sola città città di Benevento oggi i positivi hanno raggiunto quota 82. Domani stop alle lezioni in aula anche all'Istituto superiore Galilei-Vetrone di Benevento dopo il riscontro della positività di uno studente. Analoga situazione si sta registrando anche in altri Comuni sanniti come, ad esempio, a Telese Terme presso il Liceo Scientifico che resterà chiuso domani per la sanificazione delle aule dopo la segnalazione di un contagio.

18:31 - Nel Salernitano 61 multe per mancato uso mascherina

Sono 61 le persone sanzionate, venerdì e sabato scorsi, per il mancato uso delle mascherine e 8 gli esercizi commerciali contravvenzionati nel Salernitano per mancato rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento della diffusione del virus Covid-19. In quest'ultimo weekend, il primo dopo l'emissione dell'ordinanza n. 77 del presidente della Regione Campania, le forze dell'ordine hanno anche identificato 441 persone, controllato 194 autoveicoli e 108 esercizi commerciali, elevato 35 verbali in relazione al Codice della Strada e denunciato due persone. Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, ha detto: "Le forze dell'ordine stanno lavorando per il contrasto alla diffusione di questa pandemia che sta mettendo a dura prova la quotidianità di tutti quanti noi. È importante attenersi a poche e semplici regole che ci possono permettere di salvaguardare la nostra e l'altrui salute. Solo così sconfiggeremo questo subdolo virus".

18:24 - Concluso screenig straordinario a Monte di Procida

Concluso lo screening straordinario dei tamponi a Monte di Procida (Napoli) per fronteggiare una situazione di emergenza scoppiata dopo feste di matrimonio e comunioni in locali pubblici. Nel punto sanitario istituito nell'area della sede comunale della cittadini flegrea sono stati effettuati 130 tamponi. Si sono sottoposte all'esame tutte le persone coinvolte nei convivi di inizio settimana e quanti già avevano effettuato un tampone da privati. A riferirlo è il sindaco, Giuseppe Pugliese, che ha seguito le operazioni dell'Azienda sanitaria. Le operazioni sono state svolte dai sanitari che si sono potuti avvalere del supporto di personale del Comune, della Polizia municipale e della Protezione Civile. I risultati degli esami naso-faringei si avranno nelle prossime 48 ore.

18:11 - Sindaco di Monte di Procida ad Asl: "Abbiamo agito in buona fede"

"Il comunicato dell'Asl Napoli2 Nord mi ha lasciato sgomento. Noi ci siamo mossi in perfetta buona fede" Così il sindaco di Monte di Procida (Napoli), Giuseppe Pugliese, risponde al comunicato emesso dall'Azienda sanitaria che diffidava il Comune dallo svolgere tamponi presso un laboratorio privato. Chiarisce: "Mi assumo tutte le responsabilità per le procedure attuate. Non si voleva contravvenire alle indicazioni dell'Azienda sanitaria. Lo screening dei tamponi in un laboratorio privato è stato effettuato solo per fronteggiare l'emergenza ed una criticità temporale. Capiamo che i tempi dell'Asl per vari fattori non possono essere sempre rispondenti alle preoccupazioni dei cittadini e quindi si è cercato di dare delle rassicurazione e portare un po' di tranquillità tra la nostra gente". Pugliese fornisce anche un dato: "Dai risultati degli esami naso-faringei effettuati presso i privati, delle ottanta persone esaminate più della metà sono risultate positive". Con i risultati alla mano il sindaco poi ha provveduto a blindare la cittadina con chiusura di scuole, circoli e parchi e a vietare ogni attività sportiva e ludica. Vietate fino a martedì anche feste private e tavolate in casa con più di dieci persone.

18:05 - Da domani chiuso il municipio di Ischia

Da domani il Municipio di Ischia resterá chiuso per rischio covid dopo che la figlia di una persona che frequenta il Comune è risultata positiva. Ieri tutti i dipendenti comunali si sono sottoposti a tampone risultando negativi ma è stato comunque deciso di chiudere sino a nuova comunicazione per precauzione; al Municipio si potrà accedere su appuntamento.

17:34 - Da domani didattica a distanza in un liceo di Sorrento

A Sorrento parte la didattica a distanza. Lo ha annunciato oggi Patrizia Fiorentino, dirigente del Liceo scientifico Gaetano Salvemini. La nota è stata inviata a docenti, alunni e genitori . Una iniziativa che, come spiega la preside, nasce da esigenze precauzionali ed è legata al diffondersi dei contagi anche in Costiera Sorrentina. Così per motivi precauzionali a partire da domani, 12 ottobre, e fino a nuova comunicazione, per tutte le classi dell'istituto le lezioni si svolgeranno a distanza, in modalità didattica digitale integrata (vale a dire la cosiddetta didattica a distanza). Non si esclude che nelle prossime ore altri dirigenti scolastici della zona seguano la stessa linea, anche considerando che venerdì scorso si è registrato un positivo tra il personale Ata del Liceo Marone di Meta con la scuola chiusa per sanificazione ordinaria e straordinaria e tracciamento dei contatti. Domani l'operazione di sanificazione interesserà l'istituto Turistico del polispecialistico San Paolo ospitato nel plesso dei Colli di Fontanelle a Sant'Agnello. I sei sindaci della Penisola si riuniranno stasera per decidere l'attivazione della didattica a distanza anche per le scuole materne, elementari e medie del territorio considerato che in alcune già si sono riscontrati casi di Covid tra gli alunni.

17:28 - Confcommercio: "De Luca ci riceva al più presto"

"Assembramenti di centinaia di persone sul lungomare e non solo, dopo la chiusura di bar e ristoranti, dimostrano che le restrizioni agli esercenti rischiano di aggravare la situazione come avevamo sottolineato nella nostra proposta consegnata al presidente De Luca. Dopo la manifestazione di sabato e l'incontro avuto con l'assessore Marchiello ora lanciamo ancora una volta un appello al presidente De Luca affinché ci riceva urgentemente allo scoop di concordare le misure che possano aiutare a contrastare la pandemia senza danneggiare ulteriormente i gestori di bar e ristoranti". E' quanto affermano il presidente di Confcommercio Napoli Carla della Corte, il presidente di Fipe-Confcommercio Massimo Di Porzio, e il direttore generale di Confcommercio Campania Pasquale Russo. "Ribadiamo la nostra disponibilità - prosegue la nota - a collaborare con le istituzioni affinché vengano rispettate le misure di sicurezza ma allo stesso tempo è importante preservare le migliaia di imprese e i lavoratori di questo importante settore che rappresenta una quota molto importante del Pil della Campania".

17:01 - In Campania 633 nuovi contagi

Rallenta ancora la crescita dei contagi in Campania: in 24 ore si registrano 633 positivi (ieri 664, due giorni fa 769) su 9.232 tamponi (ieri 9.031, due giorni fa 9.549) e si contano due persone morte. Sono i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19. Il totale dei positivi è di 18.530 unità; quello dei tamponi è di 682.704. I guariti del giorno sono 128. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva complessivi, in 61 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza complessivi sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 664.

15:44 - Sindaco Piano di Sorrento propone stop scuole per un mese

Ha lanciato un appello dalla sua pagina facebook il sindaco di Piano di Sorrento (Napoli), Vincenzo Iaccarino, una riflessione con i genitori di alunni suoi concittadini, in cui analizzando la situazione generale, chiede di chiudere per un mese le scuole di ogni ordine e grado. Oltre che amministratore della città, Iaccarino è anche medico e la sua preoccupazione è bloccare la crescita dei casi. "Mi è stato comunicato stamani dal Dipartimento di Prevenzione dell'Asl la positività al Covid 19 di altri 3 nostri concittadini, il padre dei 2 bambini di 4 e 6 anni di cui vi ho dato notizi ieri e una giovane madre con la sua piccola di appena 20 giorni ricoverate al Secondo Policlinico in condizioni stazionarie a cui diamo un abbraccio forte" scrive e dopo una lunga disamina invita i concittadini a una riflessione, quella appunto di fermare la frequenza degli alunni nelle scuole. "Vi invito ora a una riflessione scevra da pregiudizi sulla situazione sanitaria che stiamo vivendo per il forte riacutizzarsi della pandemia e che vede bambini di scuola materna costretti a essere sottoposti al tampone nasofaringeo per verificarne l'eventuale positività al covid essendosi manifestati casi che hanno riguardato compagni di classe o familiari". Aggiunge: "L'eventuale decisione di sospendere temporaneamente le attività in presenza per 1 mese, ovviamente, riguarderà anche tutti contesti esterni associativi, sportivi cioè i luoghi dove gli assembramenti si concretizzano spontaneamente e pericolosamente".

15:42 - Chiuso Liceo polispecialistico a Sant'Anastasia (Napoli)

Resteranno chiusi per due giorni per una sanificazione straordinaria, i tre plessi del liceo polifunzionale "Pacioli" a Sant'Anastasia (Napoli), a causa della presenza di casi confermati di Covid. Lo ha reso noto il dirigente dell'istituto Antonio De Michele, il quale ha spiegato che domani e martedì i ragazzi seguiranno le lezioni con la didattica a distanza, per poi riprendere regolarmente le lezioni in presenza mercoledì 14 ottobre, "salvo diverse disposizioni da parte dell'Asl". L'istituto conta circa 1300 studenti che seguono i sei indirizzi specialistici di tre licei e di un istituto tecnico, ed un corso serale per adulti e lavoratori. Secondo quanto si è appreso, tra i positivi vi sarebbero alcuni studenti dislocati in diverse classi. 

15:26 - Cinque casi a Vico Equense

Altri casi di positività da Covid 19 in Penisola Sorrentina. "La mappatura dei contatti dei positivi - sottolinea il sindaco di Vico Equense, Andrea Bonocore - continua a segnalare altri casi. Il Dipartimento di Prevenzione mi comunica, infatti, altri cinque concittadini positivi al Covid-19. Rivolgo un accorato appello al rigoroso rispetto delle norme". Ad oggi, includendo i nuovi casi di Vico Equense il totale in Costiera sale a quota 110. Sono venticinque i soggetti attualmente positivi a Piano di Sorrento, 23 a Vico Equense, 17 a Meta, 16 a Sorrento, 15 a Sant'Agnello e 14 a Massa Lubrense.

15:12 - Controlli a Napoli, multate 39 persone

Numerosi controlli finalizzati al rispetto delle misure anti Covid-19 sono stati effettuati dalla Questura a Napoli e in provincia durante il weekend, nell'ambito delle attività di prevenzione generale; con l'impiego di 533 pattuglie. Sono state controllate 4251 persone; la polizia ha sanzionato 39 persone poiché non indossavano i dispositivi di protezione individuale. Controllati 46 esercizi commerciali per verificare l'ottemperanza alle disposizioni relative agli orari di chiusura.

15:08 - Pozzuoli, sindaco chiude plessi scolastici Oriani-Diaz

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, con un'ordinanza emessa oggi, ha disposto la temporanea chiusura della sede centrale e di tutti i plessi dell'ottavo circolo didattico (Oriani, Licola Mare, Licola Borgo, Reginelle, Diaz), per la positività al coronavirus, dopo un primo caso nei giorni scorsi, di altri 7 alunni. Ad aver contratto il virus sono stati gli allievi di una prima classe elementare del plesso Oriani di località Licola Borgo. Il provvedimento di chiusura degli istituti va da lunedì 12 a mercoledì 14 ottobre, mentre la sospensione delle attività didattiche è protratta fino a sabato 17 ottobre. La decisione del sindaco è finalizzata ad avere il tempo necessario per effettuare lo screening sui contatti individuati, evitando il rientro in classe prima che possano essere chiari i numeri reali di ulteriori contatti avuti dai positivi "consentendo così anche la sanificazione e la disinfezione degli ambienti interni, quelli esterni, le aree limitrofe ed i relativi scuolabus utilizzati". "Ci vuole tempo e pazienza - ha detto Figliolia -. Con questo provvedimento intendo rassicurare e tutelare gli alunni, i familiari e tutto il personale scolastico. E' un momento difficile e c'è bisogno della massima collaborazione da parte di tutti".

14:46 - Di Maio: “Campania? Non faccio scaricabarile su De Luca”

"Non parlerei di situazione fuori controllo in Campania, sono sicuro che la Campania ce la farà come ce la faranno le altre Regioni. Io voglio fare un appello ai giovani, attenzione la sera. Scarichiamo tante sciocchezze sugli smartphone, non vedo perché non scaricare Immuni". Lo dice a 'Mezz'ora in più' su Rai3. "Per me sarebbe semplicissimo fare lo scaricabarile su De Luca, lei conosce i miei rapporti con lui, ma non l'ho fatto e non lo farò", aggiunge.

14:23 - Ischia, altri due studenti e una bambina trovati positivi

Altri due studenti positivi al coronavirus sono stati individuati ieri ad Ischia: si tratta di compagni di classe delle due studentesse di cui era stato accertato il contagio ad inizio settimana. Tutti gli studenti frequentano i licei Scientifico e Linguistico, sistemati nel complesso del Polifuzionale di Ischia Porto e la loro positività è stata determinata con tampone effettuato al presidio diagnostico drive in dell'ospedale Rizzoli. Positiva anche una bambina di due anni, che frequentava una ludoteca dell'isola e sul cui caso saranno effettuati ulteriori accertamenti per stabilire le modalità di contagio.

14:20 - Sanzionati due locali a Torre Annunziata

I titolari di due locali della movida sono stati sanzionati per non avere adottato idonee misure atte al contenimento dei contagi da Covid-19. È accaduto a Torre Annunziata (Napoli) dove la scorsa sera i carabinieri della locale compagnia, insieme con quelli del reggimento e del Nas di Napoli, hanno eseguito un servizio finalizzato al controllo straordinario del territorio ed alla verifica del rispetto delle normative anti-covid.

14:15 - Sette nuovi contagi a Torre del Greco

Sette nuovi positivi al Covid-19 a Torre del Greco (Napoli). A comunicarlo è stato il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, che guida il Centro operativo comunale giunto alla duecentonovesima giornata consecutiva di attività. Al termine del consueto aggiornamento con i responsabili sanitari dell'Asl Napoli 3 Sud;; e con l'unità di crisi regionale, il primo cittadino fa sapere che tutti i nuovi positivi sono attualmente in isolamento domiciliare. Di contro sempre dal Comune fanno sapere che vi sono anche tre ulteriori guarigioni. Sulla scorta di questi dati, a Torre del Greco i residenti attualmente positivi risultano essere 39, due dei quali ospedalizzati. Il numero dei guariti dal coronavirus dall'inizio della pandemia è invece pari a 117 unità.

13:34 - Controlli a Napoli e provincia, 35 persone multate 

Trentacinque persone multate e due attività commerciali sospese: è il bilancio dei controlli anti-covid effettuati ieri sera e nella notte dai carabinieri del Comando provinciale di Napoli. Sono stati impiegati 340 militari in città e in provincia; 1260 le persone controllate e 458 gli esercizi commerciali ispezionati. I carabinieri hanno svolto - durante i controlli nelle zone della movida - un'opera di convincimento per un'adesione responsabile da parte dei cittadini (adulti e ragazzi) alle regole per evitare la diffusione del virus. Due locali sono stati invece sanzionati perché trovati aperti nonostante il divieto imposto dalle recenti normative anti-covid. 

12:30 - Nuovo focolaio a Monte di Procida dopo matrimonio con 200 invitati

Un nuovo focolaio è esploso a Monte di Procida (Napoli) dopo una festa di matrimonio alla quale hanno preso parte 200 invitati. Nelle ultime ore, sono infatti stati registrati 13 casi di coronavirus, tutti collegati all’evento tenutosi a inizio settimana in un locale del vicino comune di Bacoli. Dopo i primi cittadini che presentavano sintomi del virus, il sindaco Giuseppe Pugliese, a conoscenza della massiccia partecipazione alla festa, venerdì scorso ha disposto diverse restrizioni sul territorio comunale, chiudendo scuole, parchi pubblici e privati, sale giochi, centri di scommesse e circoli per anziani, oltre a vietare attività sportive sia agonistiche che amatoriali, con l'intento di frenare l'espandersi del contagio.

12:01 - Negativi tamponi per cinque dipendenti del Comune di Salerno

Sono risultati negativi, dopo il tampone al Covid-19, i cinque dipendenti del Comune di Salerno precedentemente risultati positivi al test sierologico eseguito a Palazzo di Città nei giorni scorsi grazie alla collaborazione con l'Asl.

11:37 - Basket, rinviata GeVi Napoli-Cestistica San Severo

La gara GeVi Napoli-Cestistica San Severo valida per la prima giornata del girone Arancione della Supercoppa Centenario A2 Old Wild West in programma questo pomeriggio al PalaBarbuto (ore 18) è stata rinviata su disposizione della Fip. La decisione è stata adottata in seguito a indicazioni ricevute dalla Lega Nazionale Pallacanestro a causa della criticità della situazione pandemica. Il rinvio della partita è a data da destinarsi. Per la GeVi Napoli (serie A2) sarebbe stato il debutto stagionale in gare ufficiali. Il team napoletano non partecipa a manifestazioni ufficiali da febbraio scorso.

11:32 - Asl diffida il comune di Monte Procida dalla gestione dei tamponi

L'Asl Napoli 2 Nord ha diffidato il Comune di Monte di Procida (Napoli) dal realizzare screening su cittadini sospetti di contagio da Covid-19, utilizzando un laboratorio privato non autorizzato. La diffida è scattata in seguito alle comunicazioni inviate all'azienda da alcuni medici di base secondo i quali un laboratorio privato non sarebbe accreditato per l'elaborazione dei tamponi e starebbe procedendo a effettuare test per il Covid 19. L'Asl, nel contempo, sottolinea che l'affidabilità del test per il virus è fondamentale per circoscrivere il contagio ed evitare che pazienti contagiati, risultati come falsi negativi, possano trasmettere il virus. Gli esami per il Coronavirus, si evidenzia, sono autorizzati solo nei centri privati con una capacità operativa utile a garantire l'affidabilità di tale esame. Sono stati avviati controlli sul laboratorio per applicare eventuali sanzioni, previste per lo svolgimento di attività sanitaria non autorizzata.

11:06 - Controlli dei carabinieri, multe per 5 bar nel Casertano

Cinque bar sono stati sanzionati dai carabinieri nel comune di Parete (Caserta) per violazione delle prescrizioni anti-Covid relative agli orari di apertura e chiusura. Le sanzioni comminate sono state di 400 euro. In particolare i militari della locale stazione, controllando i locali pubblici, hanno scoperto che cinque bar avevano ritardato la chiusura o anticipato l'apertura rispetto a quanto stabilito nell'ordinanza della Regione Campania. Tutte le attività rischiano adesso la chiusura da 5 a 30 giorni. I carabinieri, infatti, hanno inoltrato, come previsto dalle normative, una contestuale proposta al prefetto di Caserta.

10:46 - Senza mascherine, in cinque sanzionati a Torre Annunziata

Multe per cinque persone perché non indossavano la mascherina, 14 centri scommesse ispezionati di cui uno sanzionato. È il bilancio di un attività di controllo del territorio che ha riguardato la città di Torre Annunziata.

8:27 - A Napoli positivo medico di medicina generale

Un medico di medicina generale è ricoverato a Napoli in gravi condizioni a causa del Coronavirus. Lo conferma all'Ansa l'Unità di crisi della Regione Campania. Il medico è stato sostituito, così come previsto. Se, infatti, un medico di medicina generale è impossibilitato a lavorare e non riesce a trovare un sostituto, si procede con la comunicazione alla Asl di appartenenza che provvede. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24