Spagna, 35mila persone manifestano a Pamplona. FOTO

Terzo giorno consecutivo per protestare contro la sentenza che ha condannato un branco di cinque uomini per "abuso", e non per "violenza", per lo stupro di una diciottenne. Al coro di proteste si sono unite anche alcune suore di un convento di clausura

 

  • ©Getty Images
    Trentacinquemila persone sono scese nelle strade di Pamplona per il terzo giorno consecutivo per protestare contro la sentenza che ha condannato un branco di cinque uomini per "abuso", e non per "violenza", per lo stupro di una diciottenne - Le suore di clausura in protesta
  • ©Getty Images
    La decisione del tribunale ha scatenato un'ondata di indignazione anche su Twitter dove migliaia di donne hanno deciso di condividere le loro esperienze di abusi e violenze con l'hashtag #cuentalo, 'raccontalo' in spagnolo - Spagna, governo pronto a rivedere la legislazione sui crimini sessuali
  • ©Getty Images
    Intanto spunta un'altra vittima della Manada (come il gruppo si faceva chiamare su Whatsapp, il 'branco di Lupi): una ragazza che ha testimoniato al processo e che adesso ha rotto il silenzio annunciando di voler andare fino in fondo - Spagna, 18enne violentata da gruppo. Giudici: solo abuso
  • ©Getty Images
    La 18enne stuprata a Pamplona ha deciso di presentare appello contro la sentenza che ha condannato a nove anni di carcere i suoi cinque aguzzini per abuso sessuale e non per stupro di gruppo - Le suore di clausura in protesta
  • ©Getty Images
    La manifestazione di sabato 28 aprile è stata organizzata da vari gruppi femministi che hanno mostrato il loro disaccordo non solo con l'attuale codice penale, ma anche l'interpretazione fatta dai giudici - Spagna, governo pronto a rivedere la legislazione sui crimini sessuali
  • ©Getty Images
    Durante la manifestazione sono stati scanditi slogan in basco e castigliano a favore della lotta femminista. Sugli striscioni c'era scritto: "No, il resto è aggressione", "I giudici, le leggi, sono complici", "Sono terroristi" o "Non è un caso isolato chiamato patriarcato" - Spagna, 18enne violentata da gruppo. Giudici: solo abuso