Mondiali, la Cina censura le immagini dei tifosi senza mascherina

Mondo
©Getty

Una decisione del regime per evitare l'inasprirsi delle proteste di questi giorni contro la politica "zero Covid". Nel Paese asiatico le partite di calcio di Qatar 2022 sono trasmesse in leggera differita proprio per non far vedere assembramenti di persone senza mascherina negli stadi

ascolta articolo

L'emittente statale cinese Cctv Sports sta togliendo dalla messa in onda le inquadrature ravvicinate dei tifosi che non indossano la mascherina anti-Covid durante i Mondiali di calcio del Qatar (LIVEBLOG - LO SPECIALE). Sono state mostrate dall'emittente solo inquadrature della folla in lontananza, senza zoom sui singoli volti, per evitare che scoppino altre proteste per le dure restrizioni contro la pandemia (LIVEBLOG). Durante la trasmissione in diretta della partita a gironi di domenica tra Giappone e Costa Rica, la Cctv ha sostituito le inquadrature ravvicinate di tifosi senza mascherina con immagini di giocatori, funzionari o dello stadio di calcio.

Gli scontri

approfondimento

Covid Cina, proteste a Pechino e Shanghai: schierate forze sicurezza

La Cina, negli ultimi giorni, sta rivivendo le tensioni legate all'aumento dei contagi da Coronavirus, dopo che milioni di persone sono stati nuovamente costretti in lockdown. Una mossa, dunque, del regime per evitare di evidenziare ancor di più le falle della politica "zero Covid", un sistema rigidissimo di misure sanitarie che stanno scatenando proteste di piazza tra manifestanti e polizia, a Pechino, Guangzhou e Chongqing. Una lettera aperta è stata diffusa sulla popolare applicazione di messaggistica WeChat per mettere discussione le politiche anti-Covid: nel testo veniva chiesto se la Cina sia "sullo stesso pianeta" del Qatar. La lettera, apparsa martedì, è poi stata rimossa dagli stessi amministartori dalla piattaforma.

Mondo: I più letti