Medaglia Nobel per la pace del russo Muratov venduta all'asta per 103 milioni di dollari

Mondo
©Ansa

Il ricavato della vendita del riconoscimento del giornalista della Novaya Gazeta andrà tutto all'Unicef, per aiutare i bambini sfollati a causa della guerra in Ucraina. Il reporter era stato insignito del premio nell'ottobre 2021. Era il caporedattore della pubblicazione indipendente russa quando è stata chiusa a marzo a causa della repressione del Cremlino nei confronti dei giornalisti

ascolta articolo

La medaglia del premio Nobel per la pace del giornalista russo Dmitry Muratov è stata battuta all'asta a New York a 103 milioni di dollari. Il ricavato andrà tutto all'Unicef per aiutare i bambini sfollati a causa della guerra in Ucraina (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE SUL CONFLITTO).

Muratov e il Nobel per la pace 

approfondimento

Russia, giornalista premio Nobel Muratov aggredito con la vernice

Muratov, insignito della medaglia d'oro nell'ottobre 2021 insieme alla collega filippina Maria Ressa, ha contribuito a fondare il quotidiano russo indipendente Novaya Gazeta. Era il caporedattore della pubblicazione - apertamente schierata contro il leader russo Vladimir Putin - quando è stata chiusa a marzo a causa della repressione del Cremlino nei confronti dei giornalisti.

L'aiuto ai rifugiati ucraini

approfondimento

Zelensky: "L'Ucraina deve rinascere dalle proprie ceneri"

L’Heritage Auctions, che si è occupata dell’evento - come scrive Reuters - ha fatto sapere in una nota prima dell’asta: "Mr. Muratov, con il pieno supporto dello staff della Novaya Gazeta, ci sta permettendo di battere all’asta la sua medaglia non come un oggetto da collezione, ma come un evento che lui spera possa impattare positivamente sulle vite di milioni di rifugiati ucraini".

Mondo: I più letti